Photo Fabio Cimaglia / LaPresse 01-07-2014 Roma (Italy) Press Conference of Raffaele Sollecito on appeal to the Supreme Court In the photo Raffaele Sollecito
Spread the love

raffaele sollecito.
Raffaele Sollecito, imputato, prima condannato e poi assolto in Cassazione, per l’omicidio di Meredith Kercher è stato fortemente voluto da Paolo Liguori, direttore di Tgcom24, come ospite fisso della sua nuova trasmissione ‘Il giallo della settimana’ in onda il sabato sera alle 22.

Presentando ieri la nuova struttura di Tgcom24 (articolata su portale internet, tv e radio) Paolo Liguori ha difeso calorosamente la sua scelta: “Sollecito è uno specchietto per le allodole? Si vede che avevamo bisogno di catturare molte allodole. Ma non dimenticatevi che Sollecito è stato assolto in Cassazione. Mi dite che è un personaggio controverso? Ma è un uomo libero, non qualcuno da riabilitare. E in fondo lo sento simile a me, anch’io sono una persona controversa. Quando abbiamo deciso di realizzare un programma sulla cronaca nera, l’autore responsabile Remo Croci mi ha suggerito il suo nome. Mi ha detto che dopo il processo aveva difficoltà a trovare un suo spazio. In fondo in tv vedo in molti talk show un sacco di sedicenti criminologi… Ma dove si prende il diploma di criminologo? Io vedo delle belle ragazze, bellissime senz’altro, ma che hanno 30 anni, si sono laureate a 26, che ne sanno di crimini? Capisco quei criminologi magari bruttissimi, di Firenze, che però alle spalle hanno 160 casi, a partire dal mostro di Firenze, ma gli altri chi sono? Allora ho preferito scegliere qualcuno che la giustizia italiana la conosce davvero, con tutti i suoi errori e le sue manchevolezze. Sollecito ha affrontato ogni grado di giustizia, e ne ha provato anche il carcere. Chi meglio di lui può darci un giudizio fondato sui casi di cronaca nera?”

Oltre Sollecito anche Amanda Knox (assolta anche lei) già da tempo collabora con un quotidiano di Seattle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.