luglio 12th, 2016

Scontro fra treni nel barese: almeno 10 morti e decine di feriti

Pubblicato il 12 Lug 2016 alle 12:43pm

E’ di almeno 10 morti e decine di feriti il bilancio delle vittime dell’ incidente frontale avvenuto questa mattina fra due treni in puglia, nel Nord barese, fra Andria e Corato, in aperta campagna.

Sul posto sono giunti gli uomini della polizia ferroviaria di Bari, numerosi mezzi dei vigili del fuoco e ambulanze del 118. Il traffico è rimasto paralizzato, mentre si sono registrate scene di panico tra i passeggeri e persone arrivate sul posto.

Intervenuti anche rappresentanti del ministero delle Infrastrutture e trasporti e personale controlla le Ferrovie in concessione. Si tratta di due treni regionali del Nord barese, che viaggiano di solito con molte persone a bordo. Si cerca ora di dare soccorso a feriti e ai superstiti, per poi accertare le cause dell’incidente.

Il tratto dove è avvenuto il disastro ferroviario è a binario unico e ci sono i cantieri per i lavori di raddoppio. Sulla linea transitano circa 200 convogli al giorno.

Le prime immagini diffuse mostrano almeno 3 carrozze disintegrate, dal duro colpo frontale. Cosa che fa ipotizzare uno scenario ancora più sconvolgente e disastroso, con il trascorrere delle ore.

Renzi annuncia: “Entro l’anno addio a Equitalia”

Pubblicato il 12 Lug 2016 alle 11:35am

“Entro l’anno arrivera’ il decreto che cambiera’ il modo di pagare il fisco ed entro l’anno non ci sara’ piu’ Equitalia. By by Equitalia”.

Lo ha annunciato il premier Matteo Renzi durante un’intervista a Rtl.

“Il che non vuol dire che non si pagheranno piu’ le tasse, ma si fara’ in modo piu’ semplice”, chiarisce Renzi, che si è anche lasciato andare a un’esternazione sui possibili sviluppi della sua carriera: “Se dovessi scegliere il mio futuro direi che vorrei fare il conduttore”.

Palermo, quindicenne viene violentata, sindaco mette taglia su stupratore

Pubblicato il 12 Lug 2016 alle 10:17am

Il sindaco di Cinisi Giangiacomo Palazzolo ha firmato un’ordinanza con la quale ha stanziato 10 mila euro come ricompensa a chi fornirà notizie utili per risalire agli aggressori di una giovane di 15 anni di Terrasini che ha denunciato uno stupro in una stradina di Cinisi.

“E’ un modo concreto – dichiara il sindaco – per cercare di avere notizie utili per risalire all’identità delle persone coinvolte in questa bruttissima vicenda che mi ha molto amareggiato. Spero in questo modo di dare il mio contributo alla scoperta della verità. Sono vicino alla famiglia della ragazza e sono addolorato per una violenza che ha ferito la mia comunità”.

La ragazza ha raccontato che uno o due uomini l’hanno bloccata e trascinata in una zona buia. Dopo l’aggressione chiamato il 118 la ragazza è stata prima condotta all’ospedale di Partinico poi all’ospedale Civico a Palermo.

Le indagini sono condotte dai carabinieri e coordinate dalla procura presso il Tribunale per i Minorenni di Palermo.

Laura Pausini: da settembre a LA BANDA con Wisin e Mario Domm e dal 25 luglio il tour all’estero

Pubblicato il 12 Lug 2016 alle 9:37am

Dopo il grande successo ottenuto con la prima stagione, che ha totalizzato 18.8 milioni di spettatori, dal prossimo 11 settembre Laura Pausini torna per il secondo anno consecutivo nelle vesti di coah, insieme a due new entry, due grandissime star della musica latina e internazionale, nel talent show La Banda.

Oltre Laura, ci saranno anche Wisin, protagonista della scena musicale urban, compositore e produttore e Mario Domm, inconfondibile voce che ha fatto la storia di alcune delle realtà più importanti della musica latina contemporanea.

Questa seconda edizione de La Banda condotta anche quest’anno da Alejandra Espinoza, si arricchirà aprendo le porte anche alla categoria delle ragazze, e partirà con la prima puntata l’11 settembre sul canale Univision.

Ma non è tutto. Laura Pausini dopo i concerti negli stadi italiani partirà il prossimo 25 luglio da Toronto, in Canada, per il Simili World Tour che terminerà il 25 ottobre a Monaco.

Credit Photo Leandro Manuel Emed

Pokémon Go: Nintendo blocca temporaneamente la distribuzione

Pubblicato il 12 Lug 2016 alle 8:53am

Nintendo ha bloccato temporaneamente la distribuzione globale di Pokémon Go, titolo disponibile al momento solo in alcuni territori. Lo ha annunciato la stessa società su Twitter tramite il profilo ufficiale del gioco. (altro…)

Creme solari, come scegliere il fattore protettivo giusto

Pubblicato il 12 Lug 2016 alle 7:44am

La maggior parte delle persone ritiene che applicare sulla pelle una protezione solare significhi non abbronzarsi, cosa assolutamente sbagliata.

Per le persone che hanno una carnagione olivastra o tendenzialmente scura è preferibile utilizzare un solare con protezione alta (30-50), ma di applicare un solare che abbia un fattore protettivo spf 15, per poi ridurlo nel tempo, nelle giornate di esposizione al sole.

Il fattore spf, cioè il fattore di protezione solare, viene consigliato in base al tipo di carnagione a ognuno di noi e varia dal spf 6 al 50+. Chi dovesse applicare una protezione spf 50+ fa più fatica sicuramente ad assumere un colorito ambrato.

Gli effetti positivi dell’uso dei solari sono certamente la colorazione più rossastra o ambrata della propria carnagione, i non fastidi alla pelle, scottature ecc.

Il solare deve essere applicato 20 minuti prima dell’esposizione in modo tale che il prodotto penetri e faccia il suo effetto, poi dovrà essere applicato dopo ogni bagno, con la frequenza di 2/3 ore per riattivare la protezione.

In commercio troviamo diverse tipologie di solari: spray, vapo, latte, in crema, in gel, in consistenza acquosa, contenenti diverse sostanze anche attivatori di melanina, fattori fisici e chimici, contro i raggi UVA e UVB, acceleratori di abbronzatura, lenitivi, opacizzanti.

Ma come scegliere il solare migliore?

1) Se avete una pelle normale e di colorito medio, gli esperti consigliano di prendere un solare con spf almeno 25-30 che vi permetterà di proteggervi e di abbronzarvi allo stesso tempo.

2) Scegliete un solare che implichi protezione UVA e UVB che protegge sia dai raggi che si fermano solo sull’epidermide sia su quelli che penetrano più in profondità.

3) Applicate il solare anche in viso perché è una delle parti più esposte e delicate del corpo, che tende ad invecchiare prima.

4) Acquistate un solare senza parabeni e siliconi che non vi otturi i pori della pelle e che non vi provochi altri disturbi.

Brexit: Gb dice no ad un secondo referendum

Pubblicato il 12 Lug 2016 alle 6:03am

Il governo britannico dice no ad un secondo referendum sulla Brexit: in un testo pubblicato sul sito ufficiale dedicato alle petizioni il Foreign Office, conferma: “il premier e il governo hanno detto chiaramente che si sarebbe trattato di un voto unico per generazione, e come il primo ministro ha detto, la decisione deve essere rispettata. Dobbiamo ora prepararci al processo per lasciare l’Ue e il governo si è impegnato a garantire al popolo britannico la miglior soluzione possibile nei negoziati”.

Sul suo account Twitter, la commissione per le petizioni fa sapere ancora di non avere ancora preso posizione precise in merito.

La petizione per indire un secondo referendum britannico ha ottenuto oltre 4,1 milioni di firme.