Si trovano nel nostro intestino gli enzimi che sono in grado di trasformare i gruppi sanguigni A e B nel gruppo zero, il gruppo universale che può essere donato a tutti. Questi enzimi sono stati scoperti grazie a batteri intestinali, e sono 30 volte più potenti di altri finiti sotto esame in precedenza.

Il risultato è stato presentato nel corso di un congresso fatto dalla Società americana di chimica e da Stephen Withers, dell’università della British Columbia.

“Ci interessavano gli enzimi che permettono di eliminare dai globuli rossi gli antigeni dei gruppi A e B. Se si riescono a togliere gli antigeni, che sono dei semplici zuccheri, si possono infatti trasformare i gruppi A e B nel gruppo zero”, spiega Withers. Questi zuccheri vengono riconosciuti dal sistema immunitario, ma se non si abbinano al tipo di sangue della persona, vengono distrutti. Mentre i gruppi A e B hanno gli antigeni, il gruppo zero non ne ha..

Identificare gli enzimi adatti è stato possibile grazie a tecniche nuove che permettono di ottenere e analizzare la mappa del Dna dei microrganismi direttamente nell’ambiente in cui vivono. Quindi i ricercatori hanno utilizzato il batterio Escherichia coli per selezionare il Dna che codifica gli enzimi che possono rompere gli zuccheri residui e lo hanno identificato in una famiglia di proteine, le mucine, che rivestono le pareti dell’intestino umano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.