Cefalea: approvato dal Fda un nuovo farmaco

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 02 Ott 2018 alle ore 6:49am

E’ stato approvato dal Fda in questi giorni un nuovo farmaco per la cura dell’emicrania, il fremanezumab.

Secondo i dati forniti dagli esperti, nel mondo oltre un miliardo di persone soffre di emicrania, un tipo particolare di mal di testa caratterizzato da dolore laterale e da altri sintomi correlati come nausea, vomito, fastidio per la luce e per i rumori.

Il fremanezumab, sviluppato da Teva Pharmaceutical per la cura dell’emicrania cronica, è un anticorpo monoclonale completamente umanizzato, che agisce bloccando il peptide correlato al gene della calcitonina (Cgrp), un vasodilatatore che interviene nella trasmissione del dolore e i cui valori sono più alti nei pazienti emicranici. In questo modo il farmaco, somministrato per via iniettiva sottocutanea, è in grado di interferire a monte con il meccanismo che genera la malattia, che se non trattato potrebbe sfociare in vere e proprie crisi.