Iss: crescono i malati di scommesse, +10% in 4 anni. Adolescenti supersedentari e bevitori di alcol

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 03 Ott 2019 alle ore 6:34am


Gli adolescenti italiani sono frequenti ad abbuffate alcoliche e anche di disagio legato al gioco d’azzardo. Il disturbo riguarderebbe oltre ormai il 16% dei ragazzi di oggi.

Questo è quanto è emerso in questi giorni da un rapporto condotto dall’Iss sui ragazzi fra gli 11 e i 15 anni. Il 20-30% degli studenti poi, non fa la prima colazione, solo un terzo dei ragazzi consuma frutta e verdura una volta al giorno e meno del 10% svolge almeno un’ora al giorno di attività fisica o semplice movimento.

Nel 2018, il 43% dei 15enni e il 37% delle 15enni ha fatto ricorso al binge drinking.

Preoccupa anche il gioco d’azzardo e l’uso problematico dei social che crescono nei comportamenti a rischio degli adolescenti italiani: più di 4 su 10 hanno avuto qualche esperienza di gioco d’azzardo, con i ragazzi 15enni che risultano esserne anche più coinvolti degli altri (62%) e rispetto alle coetanee con il 23%. Arriva poi, al 16%, con un aumento del 10% in 4 anni, la quota di chi rischia o che è già definito problematico (con due sintomi del disturbo da gioco d’azzardo come per esempio aver rubato soldi per scommettere).