capelli

Olio di ricino, un aiuto per ciglia, intestino, pelle e capelli

Pubblicato il 29 Set 2020 alle 6:00am

L’olio di ricino è un ottimo olio vegetale dalla consistenza molto densa, ottenuto dalla spremitura a freddo dei semi della pianta Ricinus communis, che trova impiego nella cura dei capelli sfibrati e secchi, in quanto esplica un’azione nutriente, rinforzante e lucidante; e per conferire volume e forza alle ciglia, come un vero balsamo di bellezza. (altro…)

Vitamine, quelle che fanno bene a settembre per ripartire meglio di prima!

Pubblicato il 22 Set 2020 alle 6:00am

Settembre è il mese della ripresa: della scuola, del lavoro, delle attività fisiche e didattiche. E’ il momento di ricominciare con i buoni propositi, e quest’anno sono anche in tanti quelli che non hanno mai pensato di andare in vacanza, sopratutto dopo il lockdown. Per lo stop lavorativo.

Quindi anche per rilassarsi un po’ e prendersi cura di noi stesse è opportuno correre ai ripari con degli accorgimenti, delle buone abitudini, per salvare il nostro fisico, proteggerlo dalle fatiche, dal freddo e dallo stress del prossimo inverno.

Ma come fare? In aiuto attivano certamente le vitamine.

Per il corpo: la vitamina D. La vitamina D ha un effetto benefico su tutto il nostro organismo: aiuta a rinforzare ossa, denti, cartilagini e a regolare e a proteggere il sistema immunitario, migliora l’umore e a ridurre i rischi associati ad alcune malattie cardiologiche. Nonostante sia presente in alcuni cibi, come i pesci grassi e le uova, la principale fonte di vitamina D è l’esposizione al sole.

Per i capelli: vitamine del gruppo B. Per prendersi cura dei propri capelli sono fondamentali le vitamine del gruppo B. La B1 e la B8, per esempio, aiutano a regolare il ciclo vitale del capello, la B2 potenzia la sintesi del sebo e la B4 contribuisce a ottimizzare la funzione dei follicoli piliferi. Ultime, ma non meno importanti, la B5, che favorisce la crescita e la B9, che sta alla base della sintesi della cheratina, indispensabile per il benessere di tutta la chioma.

Per le unghie: vitamina A, vitamina H e vitamina E. Per il benessere delle unghie sono indispensabili le vitamine liposolubili, come la A e la E, e le idrosolubili, come la vitamina H, ad esempio, che insieme contribuiscono alla ricostruzione e alla rigenerazione capillare, favoriscono la crescita e combattono la fragilità delle unghie.

Per la pelle: vitamina C. La vitamina C è importantissima per il benessere di tutto l’organismo e, in particolar modo, per quello della pelle: stimola infatti la formazione di collagene ed elastina, fondamentali per mantenere la tonicità e combattere i segni del tempo. Questa vitamina, inoltre, è un potente antiossidante naturale in grado di aiutare a contrastare i danni causati da fattori esterni, primo fra tutti l’inquinamento.

Molto importante è l’alimentazione e lo stile di vita che conduciamo. Meglio bere molta acqua per idratarci ed idratare organismo e pelle. Fare attività fisica, e mangiare molta frutta e verdura.

Aspirina per i capelli, a cosa serve?

Pubblicato il 13 Set 2020 alle 7:40am

Esistono soluzioni alternative per nutrire al meglio e rafforzare la nostra chioma, e una tra queste è appunto l’aspirina.

L’aspirina è uno degli analgesici ed anticoagulanti più utilizzati da sempre. I medici la consigliano per combattere il dolore e il malessere generale, ma è anche per ridurre la febbre e proteggere la salute cardiovascolare. Il suo ingrediente attivo è l’acido salicilico ed è capace di ridurre notevolmente il rischio di attacco cardiaco e di coagulazione del sangue per le persone con problemi circolatori. Tuttavia l’aspirina ha anche preziosissime proprietà cosmetiche conferite grazie ad alcune sostanze che la compongono. Somministrata in modo topico, pulisce in profondità i capelli e rimuove i funghi che provocano la forfora e la secchezza. Attiva la circolazione del cuoio capelluto e l’ossigenazione cellulare affinché i capelli crescano in modo più veloce e senza alcuna difficoltà.

Per sfruttare al massimo i suoi benefici per i capelli possiamo realizzare un semplice maschera fai da te, con questi ingredienti:

Maschera con aspirina

Ingredienti – 3 aspirine – 3 cucchiai di shampoo (30 gr)

Preparazione Riponete le tre aspirine in un mortaio e trituratele fino ad ottenere una polvere. Aggiungete 3 cucchiai del vostro shampoo e mescolateli con le aspirine fino ad ottenere un composto perfettamente amalgamato. Inumidite i capelli e applicate il prodotto fino a coprirli completamente. Lasciate agire il prodotto per 5 minuti, dopodiché risciacquate abbondantemente con acqua tiepida i capelli. Se lo desiderate, potrete poi applicare anche un balsamo.

Lozione con aspirina

Questa lozione serve per far risaltare la tonalità naturale dei vostri capelli e ridurre gli effetti negativi causati dalle aggressioni climatiche. È raccomandata anche per chi li tinge.

Ingredienti

– 8 aspirine – ½ litro d’acqua

Preparazione Riducete in polvere le aspirine e mescolatetele con mezzo litro d’acqua calda. Riversate il liquido in una bottiglia con nebulizzatore e spruzzate la lozione sui vostri capelli. Effettuate questo passaggio l’applicazione tutte le sere. Tenete a mente che dovrete agitare il prodotto prima dell’uso.

Photo credit blog.lasaponaria.it

Tumori, nuovo sistema protesico per migliorare vita e benessere psicologico delle donne con caduta di capelli

Pubblicato il 13 Lug 2020 alle 6:45am

Un innovativo sistema protesico, al posto della tradizionale parrucca, interamente realizzato in Italia in grado di migliorare il benessere psicologico e la qualità di vita delle donne con alopecia dovuta a chemioterapia per un tumore al seno. Un dispositivo sanitario, creato in Italia, sviluppato da CRLab, fatto a mano, traspirante, che ha dimostrato di migliorare la quotidianità e la vita di chi è affetto da cancro. In uno studio realizzato da Salute Donna Onlus e dagli esperti dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano. (altro…)

Herbal Essences, le linee botaniche per capelli che adorerai

Pubblicato il 25 Giu 2020 alle 6:12am

Herbal Essences, brand di haircare ispirato alla natura, si rinnova totalmente presentando una nuova linea che unisce il potere green e la scienza, per ristrutturare e riportare i capelli alla loro naturale bellezza. Cuore dell’innovazione è l’avanzata formulazione a base di veri estratti botanici: Alghe Marine, Aloe ed Istidina, un potente antiossidante che aiuta a rimuovere l’accumulo di radicali liberi e a ravvivare ad ogni lavaggio i capelli spenti, ottenendo così una chioma piena di vita e morbida al tatto, riportandoli all’energia e vitalità originali della natura. (altro…)

Occhiaie, un aiuto dal bicarbonato di sodio

Pubblicato il 25 Feb 2020 alle 6:28am

Il bicarbonato di sodio è diventato negli ultimi anni un prodotto molto utilizzato per le tante proprietà e sui tanti benefici. Questo prodotto può essere utilizzato per una gran varietà di cose, dalla pulizia della casa alla cottura e alla preparazione di dolci e ricette varie. Ma non è finita qui, perché questo prodotto può essere utile anche per migliorare la vostra bellezza di pelle e capelli.

Come ingrediente naturale è efficace nella preparazione di creme, dentifrici, deodoranti, maschere.

Recentemente si è scoperto che il bicarbonato è utile per rimuovere occhiaie e segni di stanchezza dal nostro viso.

Vediamo come preparare una maschera che è un vero e proprio toccasana:

– Camomilla – bicarbonato di sodio – tè – dischetti di cotone

Ecco come preparare il vostro impacco:

1. Preparate una tazza di camomilla, fatela raffreddare e aggiungete un cucchiaio di bicarbonato di sodio e una bustina di tè. 2. Successivamente immergete due dischetti di cotone nella miscela e massaggiate sotto gli occhi. Ponete i due dischetti imbevuti sotto gli occhi e lasciateli agire per circa 15 minuti. 3. Rimuovete i dischetti, sciacquate il viso e applicate una crema idratante.

Ripetete questi passaggi tutti i giorni una volta al giorno. I risultati si avranno già nel giro di pochi giorni di applicazione.

Alimenti indispensabili per la salute di pelle, unghie e capelli

Pubblicato il 13 Feb 2020 alle 7:04am

Per una pelle perfetta, avere unghie belle forti e capelli sani, dobbiamo abituarci a mangiare determinati alimenti. Vediamo quali sono.

1. Le proteine. Contribuiscono alla salute di pelle, unghie e capelli, comportandosi come fondamenta per la crescita ed il rinnovamento delle cellule. Sono, quindi, indispensabili per il loro benessere. Assumerle, mangiando alimenti d’origine animale: carne, pesce, latticini e uova, o, d’origine vegetale come legumi (ceci, fave, fagioli, etc.) o frutta secca.

2. Lo zinco. se avete diversi problemi di pelle, tra cui dermatite, pelle ruvida, alopecia, siete in assenza di zinco. Integrate la vostra dieta con abbondanti porzioni alimenti come spinaci, castagne, semi di girasole, formaggi, cereali integrali, carne e pesce. Ne avrete subito un immediato beneficio!

3. Il rame. Se presentate una diminuzione sostanziale riduzione della sintesi della melanina, probabilmente è vi manca il rame. Rimediate mangiando crostacei, molluschi e fegato.

4. Il selenio. Unghie che sfaldano facilmente? Avete carenza di selenio! Il selenio è prezioso anche per la salute dei nostri capelli. Essendo coinvolto difatti nella produzione di proteine, presenti negli stessi capelli, migliora i ritmi di crescita della nostra chioma. In aggiunta allo zinco, offre dunque un valido sostegno anche per la nostra immagine! Lo potete trovare in alimenti come latte e derivati, pesce, carne, uova, cereali integrali, funghi, noci del Brasile, pomodori, broccoli, cetrioli, cavoli, lievito di birra. Antiossidante efficace, combatte i legami chimici che portano alla formazione dei radicali liberi, molecole pericolose per il nostro organismo. Aiuta quindi a preservare l’elasticità dei tessuti, migliorando l’azione del collagene.

5. La biotina. In caso di dermatite e alopecia , potreste presentare una carenza di vitamina H, o biotina, presenti nella maggior parte in quasi tutti gli alimenti, ma è particolarmente concentrata nelle uova, nelle frattaglie e nel Parmigiano Reggiano!

6. La ribofavina. Stomatiti, lesioni della pelle e delle mucose sono dovute ad un’assenza di riboflavina, o vitamina B2. La sua presenza è distribuita, in piccole quantità sia nel mondo vegetale che in quello animale.

7. La niacina. La pellagra era prima una condizione patologica molto diffusa, caratterizzata da dermatite, alterazione del sistema digestivo e del sistema nervoso, oggi, fortunatamente, non esiste più, in quanto è stata quasi del tutto debellata nei paesi industrializzati, grazie all’integrazione di niacina, o vitamina B3 o PP, attraverso il consumo di patate, legumi secchi, carne e pesce.

8. La vitamina B6. questa vitamina è importantissima per la salute della pelle e dei capelli; la trovate principalmente nella carne e nei pesci grassi come tonno e salmone. Nel mondo vegetale è presente nelle farine dei cereali integrali, nella frutta a guscio, nelle banane e nei legumi.

9. Gli Omega-6 Gli omega-6, contenuti negli oli vegetali (in particolare di vinacciolo, di soia e di girasole) contribuiscono a mantenere elastica la pelle. Ma attenzione a non esagerare. Devono essere bilanciati con gli omega-3, antiinfiammatori per eccellenza: mangiate molto pesce azzurro, noci e semi di lino.

10. La vitamina C. Contribuisce a mantenere sana e giovane la pelle, perché coinvolta nella biosintesi del collagene, che riveste un ruolo fondamentale nella struttura e nella funzionalità di organi e tessuti. Frutta, arance, mandarini, limoni, ecc. E ancora, verdura fresca, ortaggi, ecc.

Capelli over 50, i tagli per ringiovanire

Pubblicato il 19 Set 2019 alle 6:14am

I capelli dopo i 50 cominciano a perdere tono e consistenza, per cause anche ormonali. Per questo motivo, è opportuno correre sempre ai ripari con taglio e colore. Ma vediamo alcuni tagli che possono aiutare, a salvare la chioma e a ringiovanire le over 50. Inoltre, se i capelli sono spessi si possono osare tagli più dritti e netti, mentre se sono fini allora meglio optare per lunghezze scalate. Ecco quali sono i tagli più consigliati dai professionisti dei capelli.

CORTO e PIXIE Se desiderate darci un taglio o sistemare il corto che già avete, l’idea è un pixie cut, perfetto perché dona un’allure sbarazzina ed elegante, oltre a non necessitare di troppa manutenzione. Il pixie si può accessoriare con un ciuffo laterale.

BOB Il bob sfiora le orecchie e si può portare con o senza frangia o ciuffo e con riga laterale o al centro, a seconda anche delle caratteristiche del viso. Se è tondo o squadrato, meglio optare per un taglio più scalato per affinare i lineamenti del viso.

LOB Il lob scende fino alle spalle con punte sul davanti più lunghe e portato anche mosso con onde.

LUNGO E SCALATO Non è vero che dopo i 40 bisogna dare un taglio ai capelli lunghi. E lo dimostrano molte star che di look e moda se ne intendono. Importante che la chioma sia sana e stia bene. L’ideale è una bella scalatura o con onde morbide che danno leggerezza.

SHAG CUT Per shag si intende la scalatura tipica degli anni ’60, che parte dalla sommità della testa e scende sulle lunghezze fino alle punte molto sfilate. Un esempio di perfezione shag è l’acconciatura di Jane Fonda, che ad 80 anni sfoggia un taglio molto sbarazzino, elegante e raffinato.

FRANGIA Perfetta per ogni età, purché sia lunga e non eccessivamente lineare. Se più lunga è anche più versatile poiché, all’occorrenza, può trasformarsi in un pratico ciuffo. Inoltre, la frangia può coprire eventuali rughe sulla fronte e mettere in risalto gli occhi. Oltre a dare quell’aria sbarazzina e pratica per ogni occasione.

RACCOLTO Va sempre bene, soprattutto per eventi, cerimonie, tempo libero, lavoro. Funziona sempre, soprattutto se tirato perché può produrre un effetto lifting.

Calvizie, coltivati i primi capelli su impalcatura in 3D

Pubblicato il 30 Giu 2019 alle 7:44am

Coltivati con successo i primi peli cresciuti attraverso la pelle da follicoli piliferi coltivati a partire da staminali umane riprogrammate. A indirizzare correttamente la loro crescita è stata una microscopica impalcatura 3D biodegradabile che funge da tutor avvolgendo il bulbo sotto cute, secondo un protocollo sviluppato al Sanford Burnham Prebys Medical Discovery Institute di La Jolla, in California, che potrebbe aprire la strada a nuove terapie cellulari contro la perdita dei capelli.

Premiato al convegno della Società internazionale per la ricerca sulle cellule staminali (Isscr), è stato presentato in dettaglio dalla ricercatrice italiana Antonella Pinto che ha guidato lo studio. Già nel 2015 lo stesso gruppo di ricerca coordinato da Alexey Terskikh aveva ricreato in laboratorio la papilla dermica, un agglomerato di cellule che nel follicolo pilifero regola la crescita del pelo: ottenuta a partire da staminali umane pluripotenti, tramite un processo incontrollato e tutto da ridefinire, aveva portato alla crescita di peli sottocute.

«Il nostro nuovo protocollo supera tutte le sfide tecnologiche che avevano impedito di trasferire la nostra scoperta nel mondo reale», spiega Terskikh.

«Ora abbiamo un metodo robusto e ben controllato per generare peli dall’aspetto naturale che crescono attraverso la pelle usando una fonte illimitata di cellule della papilla dermica derivate da cellule staminali pluripotenti indotte», cioè cellule adulte raccolte con un semplice prelievo del sangue e riprogrammate per tornare bambine. «Questa è una svolta cruciale nello sviluppo di terapie cellulari per la perdita di capelli e per la medicina rigenerativa». La chiave del successo sta nell’impiego di una micro-impalcatura tridimensionale fatta dello stesso materiale dei punti di sutura riassorbibili: come un tutor, controllando la direzione di crescita del pelo e aiutando le staminali a integrarsi nella pelle. Finora i follicoli piliferi sono stati ottenuti combinando cellule umane della papilla dermica con cellule epiteliali prelevate dal topo, ma i ricercatori stanno lavorando per ottenere cellule epiteliali umane in modo da ottenere follicoli umani al 100% pronti da trapiantare.

Olio di cocco, perché è un ottimo alleato di bellezza

Pubblicato il 17 Mag 2019 alle 9:48am

L’olio di cocco , ricavato dai frutti dell’omonima pianta (nome botanico Cocos nucifera), tipica delle coste tropicali, trova impiego in cucina ma anche nella cura del corpo, dei capelli e della bellezza.

Grazie alla sua composizione, si rivela infatti, un ottimo alleato naturale per l’epidermide, combattere la secchezza cutanea e proteggerla dai radicali liberi. Per idratare e ammorbidire la pelle del corpo, basta massaggiare un cucchiaio circa di olio di cocco sulla pelle umida dopo la doccia.

Inoltre, potete riscaldare l’olio di cocco direttamente nel palmo della mano, oppure versarlo in un piccolo recipiente e lavorarlo con una spatola per poi aggiungervi un cucchiaino di burro di karité e due gocce di olio essenziale di mandarino.

Se invece vi siete scottate al sole potete adoperarlo aggiungendo a un cucchiaio di olio di cocco un cucchiaino di olio di oliva e cinque gocce di olio essenziale di lavanda.

Ma non solo. L’olio di cocco è anche un ottimo struccante naturale, se aggiunto in piccolissima quantità sulla pelle umida. E può essere aggiunto alla crema viso, per idratare ulteriormente la pelle.

Per i capelli, invece, l’olio di cocco è un rimedio molto efficace contro i capelli secchi, crespi, opachi o che presentano doppie punte. In un recipiente versate un cucchiaio di olio di cocco, un cucchiaino di burro di karité, cinque gocce di olio essenziale di ylang ylang e amalgamate il tutto. Applicate sui capelli umidi distribuendo il prodotto sulle lunghezze e tenete in posa per almeno trenta minuti. Infine, lavate i capelli con lo shampoo che usate di solito.