colori

Dal tono del sottopelle i colori che ci valorizzano di più

Pubblicato il 18 Feb 2020 alle 6:26am

I colori giusti dell’abbigliamento o della tintura di capelli, in base al proprio sottotono di pelle, esaltano i propri lineamenti e valorizzano i colori degli occhi e dei capelli anche al naturale, senza l’aiuto del make up. Sono meno evidenti rughe, imperfezioni cutanee e occhiaie. Con la ricerca del colore del proprio sottopelle, gli anglosassoni dividono i colori accostandoli alle stagioni.

Ma come è possibile riconoscere il proprio sottopelle? Dal punto di vista scientifico è assodato che i colori che indossiamo interagiscono fisicamente con il nostro sottotono di pelle, ed è proprio da questa interazione che dipende quasi esclusivamente i colori che ci valorizzano e quali che invece ci “spengono”. Tutto dipende dal nostro sottotono di pelle, che, in parole semplici, può essere caldo (tendente al giallo) o freddo (tendente al blu). Sapere a quale delle due categorie si appartiene è importante perché il colore ha un grande potere sulla luminosità del viso e sull’immagine nel suo insieme.

Da qui anche la scelta della tintura di capelli e trucco di viso e occhi, che ci aiuterà a sembrar più giovani o anziane.

– Sottopelle caldo. Coloro che hanno un sottotono caldo hanno anche una pelle tendente al giallo. Ambrata, o molto chiara. Ci si abbronza bene, non ci si scotta e l’abbronzatura, anche se non intensa, risulta essere anche più dorata. Capelli castani, ramati o dorati. Il sottopelle che si rileva guardando l’interno del polso vede vene che tendono ad andare verso il verde o verso il viola. Alcuni esempi di carnagione dal sottotono caldo sono le rosse naturali come Julienne Moore, le bionde con occhi chiari come Nicole Kidman, le olivastre scure come Jennifer Lopez. In questi casi meglio i colori caldi per capelli e trucco. E per il guardaroba? Sono consigliati abiti dai colori naturali e neutri come ad esempio, l’avorio, il color crema, il beige, il tortora, il cipria e il cammello. Ma anche toni brillanti (rosso corallo, turchese, giallo, arancio, verde smeraldo, viola, marsala, ruggine, verde pistacchio, caffè, ottanio). I colori da evitare sono invece quelli troppo scuri come il nero, il fluo, colori freddi come blu elettrico, rosa baby e fucsia. Lo stesso principio vale anche per il make-up, capelli e accessori: il rossetto rosso corallo, i colpi di sole meglio biondo oro o rame, i gioielli dovranno essere in oro giallo o rosa.

Sottopelle freddo. Chi ha invece un sottotono freddo ha una pelle tendente al rosa, che si arrossa facilmente, si abbronza con difficoltà scottandosi. Sotto al polso le vene sono di colore blu. I capelli se chiari vanno dal biondo cenere al biondo nordico, se scuri dal castano cenere al nero con qualche traccia di blu. Alcuni esempi di pelle dal sottotono freddo sono le bionde naturali come Naomi Watts e Bianca Balti, castane come Winona Ryder, more dalla pelle olivastra come Mariagrazia Cucinotta. La regola vuole che chi ha un sottotono freddo venga valorizzato dai colori freddi: bianco gesso, sabbia, grigio grafite, rosa, azzurro pastello, turchese, rosso lampone, blu elettrico, fucsia, viola indaco, giallo lime, azzurro intenso, nero, blu navy, grigio antracite, marrone scuro, verde bosco, bordeaux. I colori da evitare sono quelli autunnali e caldi come cammello, cacao, verde oliva, ocra, giallo. Per il make-up e il colore dei capelli, la scelta deve essere per rossetti, il lampone, per i capelli i colpi di sole biondo cenere e non biondo dorato o rosso rame, gioielli in oro bianco, argento o platino.

Tatuaggi e rischio cancro: ministero della Salute vieta altri due colori

Pubblicato il 29 Mag 2019 alle 6:59am

Dopo i 9 colori banditi a marzo scorso, ora il Ministero della salute blocca altri due colori, che sono il rosa e il rosso provenienti dagli Stati Uniti, perché contenenti sostanze vietate dalla legislazione europea in quanto cancerogene.

Nello specifico, si legge sul sito del ministero, si tratterebbe del Rose Satin della Marca Eternal Ink, boccettino da 30 ml con lotto scadenza 27/07/2020 e del rosso, Perma Blend – Queens Red, marca Permablend Pigments, lotto PBQH181812.

“L’Italia è all’avanguardia rispetto agli altri Paesi Europei nel settore del monitoraggio e controllo dei pigmenti per tatuaggi. Soltanto nel 2018 sono stati eseguiti, da parte dei Nas, più di 100 campionamenti presso i tatuatori” alla ricerca di “ammine aromatiche e idrocarburi policiclici aromatici” nei pigmenti. E i colori più a rischio si sono dimostrati essere “le tonalità rosse, gialle e arancioni” ma “anche gli inchiostri con pigmenti azoici in generale”.

“Questi ultimi – spiega ancora il ministero della salute – possono essere individuati in etichetta attraverso il Color Index (codice a 5/6 cifre preceduto dalle lettere CI): gli azo-pigmenti hanno i Color Index compresi nell’intervallo che va dal numero 11000 al numero 29999 (es. CI 12475 = pigmento azoico). Per quanto riguarda la ricerca degli idrocarburi policiclici aromatici, anche essi cancerogeni (sono quelli tipici degli pneumatici delle autovetture), gli inchiostri più a rischio sono quelli contenenti nerofumo (neri, grigi, argento etc.), in particolare quelli nei quali in etichetta viene indicato come Color Index 77266”.

Capelli, quali sono i colori trend della primavera estate?

Pubblicato il 06 Mag 2019 alle 6:18am

Per la primavera estate 2019 i colori dei capelli delle donne sono nelle sfumature del Living Coral, di Pantone 2019, dalle più pescate a quelle tendenti al rosa, perfette solo per chi ha capelli chiari di base o capelli scuri ma con pelle di porcellana (il contrasto, altrimenti, non sarebbe gradevole). Non stanca il rosa: ne vanno pazze anche celebrities, come Emily Ratajkowski, che lo azzarda color pastello, dusty rose, e la top model Behati Prinsloo, che lo porta tie dye ciclamino. Ma restando in tema colpi di testa, della prossima estate 2019 saranno i sunset hair, con riflessi decisi che spaziano dai toni giallo-arancio ai viola, o anche mixati tra di loro. Solo per ragazze molto coraggiose, che vogliono osare, piacere e piacersi con un tocco di colore in più.

I castani, dal terracotta al vino Tra i castani che vanno di moda nella stagione primaverile e prossima calda, troviamo anche colori tradizionali, nelle diverse sfumature, del cioccolato, nocciola, caffè, fino ad arrivare all’interessantissima new entry, che vede i terracotta hair, dalle sfumature Terra di Siena accese da riflessi copper, gli stessi che si otterrebbero con la testa illuminata dalle sfumature dorate di un tramonto estivo. Per realizzarlo, si usa la tecnica del palm painting, il corrispettivo francese del balayage, che oggi tende più al bronze, da abbinare alla pelle dorata. Resiste il mulled wine, il rosso ispirato al vin brûle perfettamente a suo agio anche con temperature più tiepide.

I per i riflessi? Dal Brasile arriva la tecnica texture paint, specie se sotto il pennello ci sono capelli ricci. Una tecnica che vede al posto dei soliti foglietti laminati per le schiariture dipingere manualmente le ciocche, in modo tale da seguire la forma naturale del capello e giocare con luci e ombre per esaltarne la tridimensionalità naturale giocando con i chiaroscuri. Alle more, basterà illuminare un po’ la chioma per cambiare look: le radici e le punte saranno dello stessissimo colore, la parte centrale più chiara. Un successo (anche) sul fronte manutenzione, perché dura almeno sei mesi. Una soluzione ibrida, ideale per tutte quelle che non hanno voglia di stravolgere il proprio look ma di cambiare almeno un po’, di essere più luminose e avvolgenti.

Trucco occhi primavera estate 2019

Pubblicato il 27 Apr 2019 alle 6:39am

Per la primavera estate 2019 il trucco viso spazia dai toni caldi e nude a quelli forti e accesi. Ma partiamo dalla base, che è luminosa e salutare. Le guance sono colorate di rosa pesca, con blush applicato in grande quantità, ma ben sfumato. Gli zigomi sono scolpiti grazie a sapienti giochi luce e di terre. Le tecniche di sculpting si riproducono sulle palpebre per dare profondità allo sguardo con pochi tocchi. Il tutto all’insegna della naturalezza più estrema e assoluta.

Gli ombretti marroni Tra il make up classico, non troppo impegnativo e che sta bene a tutte rientrano gli ombretti di colore marrone della primavera estate 2019. Perfetto per le carnagioni abbronzate così come per quelle delicatamente ambrate.

Sì dunque a smokey eyes anche per il giorno. Le nuance? Tutte quelle che ricordano tantissimo la terra e la natura: argilla, sabbia, tortora, castagna.

Make up occhi colorati I colori degli occhi della primavera estate 2019, dicevamo, puntano anche su nuance delicate dei pastello e del color oro che dona luce e splendore a tutto il viso in generale. Si applicano dunque in tocchi delicati nell’angolo interno dell’occhio e a tutta palpebra in modo sfumato. Perfetti come passepartout per il trucco di tutti i giorni.

Dress code da cerimonia

Pubblicato il 04 Apr 2018 alle 9:27am

Rossella Migliaccio, consulente di stile e fondatrice di Italian Image Institute, ha stilato con vente-privee, consigli e regole di bon-ton, per presentarsi alle prossime cerimonie in modo impeccabile. (altro…)

Colori per la casa del 2018

Pubblicato il 26 Nov 2017 alle 7:36am

La scelta del colore della casa e della camera da letto rimane molto personale, ma a volte la moda rispecchia il nostro modo di essere. Ecco allora che ci permettiamo di suggerirvi qualche idea preziosa per il prossimo 2018. (altro…)

Il blu, il colore moda dell’autunno – inverno 2017/18

Pubblicato il 12 Ott 2017 alle 8:48am

Per l’autunno inverno 2017/18 in testa ai trend del momento troviamo come colore il blu, specialmente nella sfumatura blu navy peony come suggerisce anche Pantone. (altro…)

Un’ esplosione di colore in cucina

Pubblicato il 11 Mag 2011 alle 11:42am

Se anche per voi, come per la maggior parte degli italiani, a quanto risulta da recenti sondaggi, la cucina è il cuore della vostra casa, la vostra stanza preferita e quella che si identifica maggiormente con il concetto di famiglia, allora perché non evidenziarla ancora di più con un bel po’ di colore? (Senza dilapidare il portafogli). (altro…)