latticini

Cosa mangiare quando si ha il raffreddore

Pubblicato il 27 Nov 2018 alle 6:03am

Durante il raffreddore ci sono degli alimenti che sarebbe bene evitare per non peggiorare ulteriormente la situazione. Fra questi troviamo appunto i latticini, che non vanno consumati in caso di tosse e catarro.

Il motivo? Il latte, ma soprattutto lo yogurt, la panna, i formaggi e il burro, incrementano la formazione del muco, di acido che irritano ancora di più le vie respiratorie. Per guarire dunque in fretta è meglio eliminate dalla dieta questi cibi, consumandoli solamente quando si starete meglio.

Linda Page, esperta che ha pubblicato il libro Diets for Healthy Living, il latte non solo aumenta il catarro, ma provoca anche la sua stagnazione, contribuendo ad una durata maggiore dei sintomi.

Ma c’è di più. Non solo i latticini vanno evitati. Gli studiosi consigliano anche le bibite gassate e i dolciumi industriali, particolarmente ricchi di zucchero. Se consumati in grande quantità indeboliscono il sistema immunitario e rendono difficile la digestione.

Meglio sostituirli dunque con frutta secca: mandorle, noci e noccioline, ma anche uvetta, datteri e fichi.

Evitate pure di mangiare la carne, sostituendola con legumi, frutta e verdura. I grassi animali infatti ostacolano la naturale capacità dell’organismo di eliminare i germi che provocano il raffreddore e l’influenza. No anche a fritti, cibi speziati o troppo salati che causano disidratazione e provocano problemi di digestione, irritando l’intestino. Oltre al latte, sono da evitare, anche caffè e alcolici, in quanto indeboliscono le difese immunitarie.

E per recuperare al meglio, largo spazio a bevande vegetali, spremute fatte in casa per fare il pieno di vitamina C e sali minerali.

Largo spazio a verdure a foglia larga, come spinaci, broccoli, cavoli, centrifugati a base di ortaggi e frutta, a frutti di bosco, all’ananas e al mango. Non dimenticare infine i medicinali naturali come il brodo di verdura e pollo, le tisane a base di zenzero, cannella e curcuma, o menta, salvia, rosmarino, e le zuppe.

Il gorgonzola è il formaggio perfetto per gli intolleranti al lattosio

Pubblicato il 05 Set 2017 alle 10:21am

Il gorgonzola è un formaggio privo di lattosio. La notizia è divenuta ufficiale dopo la sperimentazione organizzata dal Consorzio Gorgonzola in collaborazione con il Centro di Ricerca CREA di Lodi. (altro…)

La dieta ideale da fare dopo i 40 anni e in menopausa

Pubblicato il 20 Mar 2017 alle 5:48am

Una ricerca scientifica condotta dalla Ohio State University ha puntato i riflettori sulla dieta ideale da fare dopo i 40 anni, anche per affrontare al meglio l’arrivo della menopausa. (altro…)

Mangia formaggio fatto in casa: bimbo di 18 mesi affetto da listeriosi è in gravi condizioni

Pubblicato il 18 Mag 2015 alle 10:08am

Un bimbo di 18 mesi è ricoverato in gravi condizioni al Policlinico San Matteo di Pavia perché intossicato da formaggio fatto in casa con latte non pastorizzato. (altro…)

Il formaggio riduce il rischio di diabete 2, ma attenti ad obesità e colesterolo

Pubblicato il 18 Set 2014 alle 6:38am

Secondo un recente studio, condotto dalla Lund University Diabets Center di Malmoe, l’assunzione di 8 porzioni di formaggio al giorno può ridurre la probabilità di ammalarsi di diabete di tipo 2 del 23%. (altro…)

Diabete: si può prevenire con uno yogurt al giorno

Pubblicato il 10 Feb 2014 alle 10:52am

Un nuovo studio, condotto dall’Università di Cambridge sulle abitudini alimentari, sostiene che la prevenzione al diabete, debba partire dal consumo di uno yogurt al giorno. Il rischio di sviluppare quello di tipo 2, secondo i ricercatori si ridurrebbe di oltre il 20%. Tale studio è stato pubblicato sulla rivista Diabetologia Journal. (altro…)

L’importanza dei latticini nella dieta mediterranea

Pubblicato il 28 Feb 2011 alle 9:56am

Secondo un convegno internazionale che si è tenuto a Pollica e Palinuro, nel cuore del Cilento, dal 24 al 26 febbraio 2011, il latte e i suoi derivati sono fondamentali nella dieta mediterranea, la quale è la migliore in assoluto tanto da meritare la tutela dall’Unesco. (altro…)