malattia

Chikungunya, malattia virale e pericolosa, spesso scambiata per artrite reumatoide

Pubblicato il 22 Ott 2018 alle 8:04am

Chikungunya: ‘ciò che si piega’. E’ questo il nome di una nuova malattia virale e pericolosa, spesso scambiata per artrite reumatoide a causa dei sintomi debilitanti a carico delle articolazioni, che porta anche ad una tipica postura curva. (altro…)

Top Chef, a Fatima Alì resta solo un anno di vita. E’ gravemente malata

Pubblicato il 13 Ott 2018 alle 7:51am

Fatima Alì, 29 anni, è stata una delle concorrenti del reality americano a tema culinario Top Chef. La 29enne, all’apparenza una giovane come tante, ha però una storia molto difficile e traumatica alle spalle. Fatima infatti è afflitta dal sarcoma di Ewing e ha da poco annunciato, con una lettera sul sito Bon Appetit, che purtroppo non è riuscita a vincere la sua battaglia contro la terribile malattia, e pertanto, le resta solo un anno di vita. “Non ho tempo da perdere” ha dichiarato la ragazza.

La giovane credeva inizialmente di aver sconfitto il sarcoma di Ewig, che l’affliggeva ormai dal 2017. Sembrava infatti che la chemioterapia avesse sortito gli effetti desiderati, ma invece, non è stato così.

A settembre infatti il cancro ha fatto il suo ritorno, e ancor più violento di prima. Adesso Fatima è rassegnata, sa che dovrà morire ma non si perde d’animo e vive appieno quest’altro anno di vita che le resta. Le vuole provare i migliori ristoranti del mondo e trascorrere il suo tempo con le persone che ama. In quest’anno desidera ancora cogliere quanto di bello la vita ha da offrirle.

E dal suo profilo Instagram racconta le sue giornate, trascorse tra ospedali e cucine: un vero inno alla vita, che emerge con una forza davvero straordinaria. Una lezione di vita per tutti.

Marco Bocci a Verissimo rivela: “Il virus dell’herpes labiale mi era arrivato fino al cervello”

Pubblicato il 30 Set 2018 alle 8:52am

Marco Bocci rivela a Verissimo. “Un banale herpes mi è arrivato al cervello”. Marco Bocci racconta così la disavventura vissuta qualche mese fa, quando è stato ricoverato d’urgenza in ospedale.

L’attore, che in quei giorni era impegnato in tv come giudice del talent ‘Amici’ di Maria De Filippi, aveva dovuto rinunciare a partecipare a diverse puntate proprio a causa di questa disavventura con la salute.

Marco Bocci poco dopo aveva pubblicato su Instagram un video in cui appariva molto provato, in una stanza d’ospedale, e cercava di rassicurare i follower riguardo il suo stato di salute.

Oggi, a distanza di mesi, l’attore italiano ha deciso finalmente di dire la verità, raccontare nel dettaglio cosa gli era accaduto.

“Quando fai troppo il tuo corpo ti dice che forse ti devi riposare un attimo. Quando sei stanco non hai difese immunitarie e il tuo corpo non riesce a proteggersi come dovrebbe. A me è successo di pensare di avere una sciocchezza, un semplice herpes e invece lo stesso herpes non si è fermato alle labbra, ma è andato fino al cervello”.

Dopo giorni di febbre alta e confusione mentale, Marco Bocci era stato trasportato dalla famiglia al pronto soccorso. In seguito era stato ricoverato d’urgenza e sottoposto a diverse analisi. Si temeva una meningite, ma alla fine i medici hanno scoperto che l’infezione causata dall’herpes labiale si era propagata sino al cervello.

Tutta colpa delle difese immunitarie basse, a causa dello stress e dell’eccessivo lavoro. “Fortunatamente la causa è stata individuata immediatamente ed è andato tutto bene – ha concluso Bocci, ricordando quei momenti difficili -. Laura mi è stata vicino. In quei giorni mi sono arrivati tanti messaggi e ho sentito il bene delle persone. Per questo motivo mi è sembrato doveroso ringraziare tutti attraverso un video messaggio”.

Susanna Tamaro, esce oggi in edicola il nuovo libro “Il tuo sguardo illumina il mondo” e lei rivela: “Soffro della Sindrome di Asperger”

Pubblicato il 20 Set 2018 alle 7:41am

Il 20 settembre esce in libreria e in edicola la nuova opera della scrittrice triestina Susanna Tamaro, famosissima per il suo best seller Va’ dove ti porta il cuore: “Il tuo sguardo illumina il mondo“, una lunga ‘lettera all’amico poeta Pierluigi Cappello scomparso lo scorso anno.

In occasione della pubblicazione del suo nuovo libro, per la prima volta l’autrice confida al Corriere della Sera di soffrire della sindrome di Asperger, una forma di autismo che genera difficoltà nelle relazioni sociali e sviluppa comportamenti ripetitivi e stereotipati, ma che non causa alcuna compromissione intellettiva e non provoca ritardi nello sviluppo cognitivo e del linguaggio.

“Soffro della sindrome di Asperger, è questa la mia invisibile sedia a rotelle, la prigione in cui vivo da quando ho memoria di me stessa. La mia testa non è molto diversa da una vecchia motocicletta. In certi momenti la manopola del gas va al massimo, in altri le candele sono sporche e il motore si ingolfa”.

Franco Battiato non ha l’Alzheimer, lo dice un amico e la famiglia

Pubblicato il 02 Ago 2018 alle 8:53am

Franco Battiato sarebbe gravemente malato di Alzheimer, ma c’è chi dice che non è vero.

Da parte dell’entourage dell’artista nessuna comunicazione in merito. Giorni fa, il cantautore bolognese Roberto Ferri, ha invece dedicato sul suo profilo Facebook alcuni versi in “omaggio all’amico che fu e che non mi riconosce più”, per spiegare il suo ritiro dalle scene.

Scrive Roberto Ferri sulla sua pagina Facebook: “Ci hai fatto ballare e pensare ed anche ridere e giocare condannando i malvagi ed il male e questa Povera Patria che non vuol morire. Ti sei preso Cura di noi e noi te lo dobbiamo ed è per questo che un messaggio ti mandiamo. Ripetendoti la frase che ci insegnasti ahimè… rimani tranquillo caro che noi avremo Cura di te…”.

Nel novembre del 2017, Battiato è stato costretto ad annullare una serie di live in programma a causa di un incidente domestico, nel quale si fratturò femore e bacino. Due anni prima, altro incidente era capitato proprio al Teatro Petruzzelli di Bari.

Da mesi l’artista non da’ più notizie e dopo l’uscita pubblica di Roberto Ferri altri stanno confermando che purtroppo le condizioni del Battiato non sarebbero affatto buone.

Un amico, però, che con Battiato ha collaborato per diversi anni, in replica a quanto pubblicato da Roberto Ferri, dice: “L’uscita sui social di Roberto Ferri è stata avventata e poco elegante, si è preso la briga di scrivere un post su Facebook dove racconta che incontrandolo, il cantautore non lo ha riconosciuto, scatenando così il panico tra gli utenti”.

“Sono stato a trovarlo 25 giorni fa, mi ha riconosciuto perfettamente e abbiamo anche parlato per un po'”.

In futuro si vedrà allora se il compositore e cantautore catanese tornerà ancora sulle scene a fare concerti o a proporre al suo affezionatissimo pubblico altri progetti culturali.

Anche, perché, i suoi familiari e gli affetti più cari, persone molto riservate, invitano a non credere a quanto si scrive sui social perché sono notizie non ufficializzate direttamente da loro o dal cantautore stesso, che certamente in futuro darà notizie di sé.

Gruppo di ricercatori italiani scopre nuova malattia del sistema immunitario

Pubblicato il 21 Lug 2018 alle 6:50am

Esiste una nuova malattia che colpisce il sistema immunitario e che è legata ad una mutazione genetica. A scoprirla un team di ricercatori italiani del Centro di Ricerca Pediatrico Romeo ed Enrica Invernizzi dell’Università di Milano, in collaborazione con il Boston Children’s Hospital e la Harvard Medical School. (altro…)

Alzheimer, in arrivo un nuovo farmaco sperimentale che rallenta la malattia

Pubblicato il 16 Lug 2018 alle 10:33am

Una nuova speranza si profila all’orizzonte per tutti i malati di Alzheimer.

Un nuovo farmaco sperimentale, il BAN2401 che la casa farmaceutica Biogen sta testando nel corso di un progetto di ricerca condotto insieme alla giapponese Eism, che ha dato risultati molto positivi in quanto, sarebbe in grado di rallentare l’avanzamento della malattia.

L’annuncio è stato dato dalla società stessa, tant’è che le quotazioni in borsa della casa farmaceutica sono salite del 20% nella sola seduta di venerdì 6 luglio a 357 dollari, livello sostanzialmente mantenuto nei giorni successivi.

Nadia Toffa sta meglio, il suo annuncio su Instagram

Pubblicato il 07 Lug 2018 alle 7:04am

Ha da poco compiuto 39 anni la giornalista de Le Iene, Nadia Toffa.

E dal 10 giugno, giorno del suo compleanno, che Nadia sta cercando di centellinando al massimo le sue apparizioni social.

Un giorno fa, ha però postato un immagine su Instagram che la mostra sorridente sulla Poltrona gigante in Mosaico della Fondazione Bisazza, e la didascalia: “Divertirsi con poco!”, scrive la giornalista e conduttrice de “Le Iene” che poi risponde a un follower, facendo sapere: “Sto meglio, molto meglio!”.

Tanti i commenti di gioia e i likes da parte degli utenti della rete.

Sclerosi Multipla, approvato negli Usa il primo farmaco per bambini e adolescenti nella cura della malattia

Pubblicato il 15 Mag 2018 alle 6:05am

Per la prima volta, la Food and drug administration – organismo governativo che in Usa si occupa di validare prodotti sanitari e alimentari – ha approvato l’utilizzo di un farmaco per il trattamento della sclerosi multipla nei bambini e negli adolescenti. (altro…)

Sindrome di Asperger: cos’è, cause e cure

Pubblicato il 19 Feb 2018 alle 6:08am

La sindrome di Asperger è una malattia che si manifesta con una scarsa interazione con gli altri e schemi comportamentali inconsueti, oltre che limitati.

Questa malattia ha dei punti in comune con l’autismo senza ritardo mentale, ma dal 1994, dopo una serie di test su dei bambini che presentavano disordini dello sviluppo, è considerata una categoria a parte. Di questa patologia parlò già negli anni quaranta un pediatra viennese, Hans Asperger, da cui è nato poi il nome della sindrome.

Ancora poco conosciuta oggi, si sta continuando a studiare ed approfondire il quadro clinico dei bambini che tendono a vivere in un mondo tutto loro a causa di una sorta di incapacità o ritardo nell’imparare le comuni abilità sociali. Questi bambini oltre ad avere seri problemi di interazione sociale, in alcuni casi presentano difficoltà anche nella comunicazione e schemi di interessi limitati e caratteristici.

Secondo gli studiosi, infatti, fra i tratti tipici della sindrome vi sono scarsa capacità empatica; interazione sociale inappropriata; limitata capacità di stringere delle amicizie; isolamento sociale; linguaggio monotono; difficoltà nella comunicazione verbale e non verbale; interesse ossessivo per tematiche circoscritte; capacità di memorizzare una serie di informazioni in modo meccanico; movimenti maldestri e posture goffe; rispetto di rituali curiosi e spesso inutili; fragilità emotiva.

La sindrome di Asperger colpisce più i maschi che le femmine e, nonostante le cause siano ancora sconosciute, si è notata una certa familiarità genetica nello sviluppo di questa malattia, in particolare quando era il padre ad esserne affetto. Questa sindrome non sempre impedisce di diventare degli adulti con una vita quasi normale in termini di lavoro e matrimonio, tant’è vero che secondo alcuni medici molti degli adulti con sindrome di Asperger non sono mai stati correttamente valutati e non hanno ricevuto un’approfondita diagnosi in merito.

E’ difficile, però, parlare di terapia, in genere i trattamenti farmacologici mirano ad intervenire sul comportamento, iperattività (trattata generalmente con dei farmaci antidepressivi) o i rituali ossessivi (trattati con medicinali antipsicotici). Si interviene inoltre con training cognitivo-comportamentali che migliorino le abilità sociali dei ragazzi.