omicidio Yara

Processo morte Yara Gambirasio, il racconto della madre Maura

Pubblicato il 11 Set 2015 alle 2:29pm

Yara Gambirasio, poche ore prima di sparire per sempre, aveva ricevuto il “pagellino” ed era “contentissima perché aveva preso voti bellissimi“. Sono le ultime cose fatta dalla ragazza e raccontate dalla madre Maura Panarese durante la sua deposizione in tribunale di questa mattina.

La donna racconta quelle ultime ore sorridendo nell’aula della Corte d’assise di Bergamo dove è chiamata insieme ad altri familiari a testimoniare al processo contro Massimo Giuseppe Bossetti, il muratore di Mapello accusato dell’omicidio della 13enne, che per la prima volta è uscito dalla gabbia degli imputati e si è seduto accanto ai suoi avvocati, come da loro richiesta.

A carico del presunto omicida, tracce di Dna trovate sul cadavere della ragazza.

Dopo avere descritto la settimana tipo di Yara, rispondendo alle domande del pm Ruggeri, la Panarerse ha cominciato a raccontare nel dettaglio che cosa accadde quel giorno. Yara stava facendo i compiti e avrebbe dovuto portare uno stereo in palestra, dove si allenava per la ginnastica artistica.

“Mamma abbiamo un sacchetto?”, chiese. Maura Panarese rispose con una battuta: “Figurati se guardano tutti te che porti lo stereo”.

Poi, la Panarese ricorda in aula che appena si accorse che Yara era in ritardo rispetto a quanto avevano stabilito la chiamò subito al cellulare. Due, tre squilli poi la segreteria telefonica. Poi le voci dei responsabili della palestra: “Yara è uscita verso le 18 e 30″. Infine quelle dei carabinieri, per denunciare la scomparsa.

Yara: iniziato processo a Bossetti, la prossima udienza il 17 luglio

Pubblicato il 03 Lug 2015 alle 12:39pm

In un clima di grande attesa, soprattutto mediatica, è iniziato questa mattina alla Corte d’Assise di Bergamo il processo al muratore di Mapello, Massimo Bossetti, presente in aula, indagato con l’accusa di omicidio della morte di Yara Gambirasio. (altro…)

Massimo Bossetti si rifiuta di rispondere. Per i legali “pressioni inaccettabili”

Pubblicato il 25 Nov 2014 alle 6:32am

A fronte di un atteggiamento inaccettabile dalla procura, il signor Bassetti ha deciso di avvalersi della facoltà di non rispondere” lo hanno annunciato ieri i legali del muratore di Mapello, arrestato a giugno per l’omicidio di Yara Gambirasio, al termine dell’interrogatorio col pm Letizia Ruggeri. (altro…)

Bossetti perde altro alibi giorno omicidio ed è suo l’autocarro ripreso dalle telecamere

Pubblicato il 26 Set 2014 alle 2:27pm

Il muratore di Mapello, Massimo Bossetti in carcere perché accusato dell’omicidio di Yara Gambirasio, comunicò agli inquirenti che il pomeriggio del 26 novembre del 2010, giorno dell’omicidio, era andato dal meccanico a fare riparare il suo furgone. (altro…)

Yara Gambirasio: il gip respinge l’istanza di scarcerazione, Bossetti quel giorno non era a lavoro

Pubblicato il 12 Set 2014 alle 6:35pm

Un nuovo indizio emerge dalle indagini, condotte dagli inquirenti sul caso Yara Gambirasio. (altro…)

Bossetti: ‘In cantiere dicevano tutti che Yara era stata uccisa per una vendetta contro il padre’

Pubblicato il 13 Lug 2014 alle 11:15am

Il muratore Massimo Giuseppe Bossetti parlando con il gip Vincenza Marcora il 19 giugno, nel carcere di Bergamo, secondo quanto emerso dai verbali pubblicati dal quotidiano “Repubblica” di oggi, rivela: “In cantiere dicevano tutti che Yara era stata uccisa per una vendetta contro il padre, Fulvio Gambirasio. Il dna mi incastra? Ma io giuro sui miei tre figli che Yara non l’ho mai né conosciuta, né vista, né incontrata”. (altro…)

Yara, Bossetti a Chignolo il 6 -12-2010 a comprare materiale, ma titolare impresa smentisce

Pubblicato il 12 Lug 2014 alle 3:06pm

Emerge un’altra inesattezza, o forse bugia. C’è un nuovo particolare che non si spiega: che ci faceva Massimo Bossetti ,il 6 dicembre del 2010, a Chignolo d’Isola? Le celle telefoniche rivelano che si trovasse lì in una zona compatibile con il campo in cui è stato trovato il corpo della povera Yara Gambirasio. (altro…)

Bossetti, spunta una seconda telecamera, sotto analisi i fari del furgone

Pubblicato il 11 Lug 2014 alle 11:46am

Gli investigatori stanno verificando ed incrociando le celle telefoniche dei telefonini del muratore di Mapello e di Yara, mettendoli in relazione con due telecamere stradali che riprendono un furgone che sembra essere proprio quello di Massimo Bossetti. (altro…)

Posizione di Bossetti aggravata da deposizione e telecamera di sorveglianza

Pubblicato il 10 Lug 2014 alle 10:59am

Massimo Bossetti continua a dichiararsi innocente, ma i punti da chiarire che non convincono giudici ed inquirenti, sono ancora tanti. L’uomo, di recente ha chiesto di essere interrogato dal pm, e nelle quasi tre ore di colloquio avrebbe spiegato come secondo lui, il suo dna sarebbe finito sul corpo della ragazzina di Brembate. (altro…)

Bossetti interrogato dal Pm per 3 ore. Spiega tutto, Dna, e forse fa un nome

Pubblicato il 08 Lug 2014 alle 3:53pm

Massimo Giuseppe Bossetti, è stato per quasi tre ore a colloquio con il pm che lo accusa della morte di Yara Gambirasio. (altro…)