virus cinese

Cina, virus misterioso: “Confermata la trasmissione da uomo a uomo”. Consigli aeroporti per chi viaggia

Pubblicato il 22 Gen 2020 alle 8:02am

Si parla di quattro o cinque voli al giorno, circa sessanta in totale a fine mese, che finiranno al centro dei controlli delle autorità italiane dopo che l’allarme per un virus misterioso scoperto in Cina è stato lanciato anche in Italia. Verranno controllati tutti i voli dell’aeroporto di Fiumicino e di Malpensa, provenienti da diverse città della Cina e in particolari quelli diretti e indiretti in arrivo dalla città di Wuhan, dov’è in corso un’epidemia di polmonite causata proprio da questo virus fino ad ora sconosciuto e che ha causato, per ora, la morte di almeno sei persone.

In totale sono sette le compagnie a cui la direzione sanitaria dell’aeroporto soprattutto romano ha chiesto controlli accurati su passeggeri ed equipaggi.

I consigli del ministero della Salute per i viaggiatori

Affisso negli aeroporti, un volantino con i consigli del ministero della Salute:

Nella città di Wuhan, Cina è in corso un’epidemia di polmonite. Identificata la causa in un nuovo coronavirus 2019-nCoV non si conoscono le modalità di trasmissione.

I sintomi più comuni sono febbre, tosse secca, mal di gola e difficoltà respiratorie.

Consultate il vostro medico curante per essere informati sulle misure di igiene da applicare per prevenire le malattie respiratorie e vaccinatevi contro l’influenza almeno due settimane prima del viaggio

• valutate l’opportunità di rimandare viaggi non necessari AL VOSTRO ARRIVO applicate misure igieniche quali:

– Lavate frequentemente le mani con acqua e sapone – Coprite la bocca e il naso con un fazzoletto quando starnutite o tossite (non con le mani) – Evitate il contatto con persone affette da malattie respiratorie – Evitate luoghi troppo affollati, in particolare mercati del pesce e di animali vivi – Evitate di toccare animali e prodotti di origine animale non cotti – Rivolgetevi a un medico o a una struttura sanitaria qualora compaiano sintomi di infezione respiratoria (febbre, tosse secca, mal di gola, difficoltà respiratorie) – Non mettetevi in viaggio se siete malati – Per qualsiasi necessità contattare la Vostra Ambasciata o il Vostro Consolato

Consigli ai viaggiatori internazionali diretti a o di ritorno da Wuhan, Cina Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria. AL VOSTRO RITORNO IN ITALIA se nelle due settimane successive al vostro ritorno si dovessero presentare sintomi respiratori (febbre, tosse secca, mal di gola, difficoltà respiratorie) a scopo precauzionale contattate il vostro medico di fiducia, riferendo del vostro recente viaggio.

Il coronavirus cinese che ha già colpito, secondo alcune stime, 1.700 persone, uccidendone sei si può trasmettere anche da uomo a uomo. Un team di esperti della National Health Commission cinese ha infatti confermato, nella giornata di ieri, che il nuovo ‘misterioso’ coronavirus, che provoca una malattia simile alla polmonite, si trasmette da persona a persona. Nel sud del Paese si sarebbero dunque verificati due casi di trasmissione uomo-uomo del coronavirus, in particolare nella provincia del Guangdong, ha fatto sapere il capo del panel di studiosi, Zhong Nanshan.