Spread the love


Le Borse tutte in picchiata e lo spread schizza. Questa è la situazione dei mercati dopo l’esito delle elezioni: l’Italia è ingovernabile. Il differenziale tra i Btp decennali e i Bund tedeschi è balzato in apertura delle contrattazioni superando i 340 punti.

Il voto nel nostro Paese non ha dato una maggioranza assoluta almeno al Senato. Ecco allora che gli investitori sono molto scettici. La tensione cresce sui titoli italiani e partono a raffica le vendite di Piazza Affari.

L’indice Ftse Mib perde pertanto quasi il 5%. A Milano sospensioni per: Finmeccanica, Exor, A2A, Mediaset che sono in asta di volatilità mentre i titoli bancari del resto, non sono riusciti a scambiare e segnano ribassi il 5 e il 10%.

Le Borse europee in rosso con perdite attorno ai due punti percentuali. Così dopo l’esito di queste elezioni italiane, tra analisti e banche regna grande preoccupazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.