Crisi: Draghi invita Napolitano a restare

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 31 Mar 2013 alle ore 10:09am


Giorgio Napolitano ha scelto di restare. Una decisione molto saggia la sua, maturata nella serata di venerdì, dopo l’incontro con la delegazione del Pd, corroborata da una serie di mail, tweet e dichiarazioni con le quali si auspicava che il Presidente della Repubblica restasse al suo posto.

Tante le sollecitazioni per lui a “non mollare”, ma la più decisiva è stata sicuramente quella di Mario Draghi.

Sì, perché, il presidente della Bce, secondo quanto riportato da La Stampa, non avrebbe nascosto a Napolitano i suoi timori, in quanto, in Europa si sarebbe molto ricamato sull'”Italia nello stallo, fino al punto da costringere il Presidente alle dimissioni“.

E poi, ci si è chiesti: come avrebbero reagito i mercati alla riapertura di martedì? A quanto sarebbe salito lo spread? E col Capo dello Stato dimissionario e senza un governo quali garanzie sarebbero state date ai mercati?

Così, alla fine, Giorgio Napolitano, ha deciso di restare al suo posto: e i commenti sia interni che esteri, sono di apprezzamento. La parola va ora ai partiti e martedì, ai mercati.