ll Grande Gatsby” non convince a Cannes: è un kolossal noioso ed elegante

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 16 Mag 2013 alle ore 10:51am


E’ gelo in sala dopo la prima proiezione per la stampa de “Il Grande Gatsby” di Baz Luhrmann ed interpretato da Leonardo DiCaprio, Carey Mulligan e Tobey Maguire.

Il film è tratto dal romanzo omonimo di Francis Scott Fitzgerald. Questa pellicola è la quarta trasposizione cinematografica del romanzo, dopo una versione muta del 1926 andata perduta, Il grande Gatsby del 1949 e Il grande Gatsby del 1974.

Trama
Sulla costa settentrionale di Long Island, nel West Egg si trasferisce un giovane uomo misterioso di nome James Gatsby, famoso per le sue sfarzose feste nel suo lussuoso palazzo. Il cui scopo di ciò si rivelerà il tentativo di riprendersi Daisy, un amore passato che ormai si era costruito una nuova vita con suo marito e sua figlia.

Il Grande Gatsby ha aperto la 66esima edizione del Festival di Cannes 2013. Ma nonostante le reazioni fredde della critica, la Croisette è stata contagiata dalla Gatsby-mania, che è riuscita ad invadere anche le passerelle delle sfilate di alta moda e le collezioni dei principali marchi.

Un mega-party ispirato allo stile degli Anni Venti, tra musica jazz, fuochi d’artificio e tanti lustrini, per la giornata inaugurale. Il film è stato proiettato nel corso della serata di apertura, presentata dalla madrina Audrey Tautou al Grande Auditorium del Palais non ha convinto.

All’inizio del film si è trascinati nel delirio delle feste, nei giochi d’acqua e di luce, fuochi d’artificio e balli scatenati ripresi con le acrobazie delle 3D, poi Gatsby entra in scena e, mentre si svelano i lati oscuri e l’incrollabile amore per Daisy, è subito mélo.

Magnifico Leonardo DiCaprio nei panni del dandy milionario.

Oltre Leonardo Di Caprio, c’erano anche altre stelle del cast: Tobey Maguire, Carey Mulligan e Isla Fisher. Ma la presenza di Hollywood si è fatta sentire anche con la giuria e con il presidente Steven Spielberg, la giurata Nicole Kidman, il regista Ang Lee e Julianne Moore. Tra gli ospiti anche l’ex Dottor House Hugh Laurie e il trio bollywoodiano formato da Freida Pinto, Sonam Kapoor e Fan Bingbing.