Stanno per partire a Milano, i lavori di riqualificazione della casa di Alessandro Manzoni. Siglata la convenzione, tra Intesa Sanpaolo e Fondazione Centro nazionale studi manzoniani che prevede l’avvio del restauro della prestigiosa residenza manzoniana, in Via Via Gerolamo Morone, 1.

Il recupero dell’edificio, costerà ben 4 milioni di euro. L’auspicio è che i lavori possano essere finiti entro luglio 2015, al fine di permettere ai milanesi e ai tantissimi turisti che si recheranno nella città, in occasione di Expo 2015, di poterlo visitare.

I lavori di restauro di Casa Manzoni – ha spiegato il sindaco di Milano Giuliano Pisapia – faranno tornare al suo splendore il luogo straordinario dove Alessandro Manzoni ha vissuto e scritto le sue opere. Un palazzo che è parte integrante della storia di Milano e che sarà pronto ad accogliere cittadini e turisti. E’ un risultato che abbiamo ottenuto grazie alla proficua collaborazione tra il Comune e Intesa Sanpaolo, che va ringraziata per il suo impegno che non è solo economico, ma di attenzione costante alla vita culturale“.

La storica dimora, tornerà più splendente che mai, a distanza di 230 anni dalla nascita del Manzoni, dove lo scrittore visse dal 1813 sino alla morte nel 1873.

Messa all’asta dopo la sua scomparsa, la casa fu acquistata dal conte Bernardo Arnaboldi, per poi essere ceduta Cariplo, che a sua volta la donò al Comune di Milano, con il vincolo dell’uso perpetuo ed esclusivo al Centro di Studi Manzoniani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.