gennaio, 2016

Virus Zika, donne incinte a rischio, no a viaggi dove è diffuso

Pubblicato il 30 Gen 2016 alle 6:16am

Le donne in gravidanza sono le più esposte al virus Zika, e pertanto, dovrebbero evitare viaggi nei Paesi dove è presente.

Le linee guida pubblicate dal Ministero della Salute, saranno affisse sotto forma di poster in porti e aeroporti, dopo l’allarme lanciato giovedì scorso dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Il virus Zika «si sta diffondendo in maniera esplosiva» ha dichiarato il direttore generale dell’Oms Margaret Chan, che ha presieduto un incontro informativo con gli Stati membri.

Secondo una stima della stessa Organizzazione, il virus potrebbe infettare 3-4 milioni di persone nelle Americhe, 1,5 milioni delle quali in Brasile, dove – da meno di un anno a questa parte – sono nati più di 4mila bambini con microcefalia, una malformazione neurologica che comporta una crescita ridotta del volume del cervello e della circonferenza cranica, con possibili danni neurologici anche gravi. Ci sono forti sospetti che tra questa patologia e il virus Zika contratto dalle donne in gravidanza ci sia un legame.

L’Oms ha anticipato che sta per essere pubblicato anche uno studio. Il consiglio quindi, per fronteggiare l’emergenza e non correre rischi è quello di evitare id recarsi in questi paesi a rischio.

Sulla base delle informazioni e dei bollettini epidemiologici internazionali si possono distinguere: Paesi in cui sono in corso epidemie di virus Zika a rapida evoluzione, con trasmissione in aumento o diffusa (Colombia, Brasile, Suriname, El Salvador, Guiana Francese, Honduras, Martinica, Messico, Panama, Venezuela) e Paesi in cui vengono segnalati casi e trasmissione sporadica a seguito di introduzione recente del virus (Barbados, Bolivia, Ecuador, Guadalupe, Guatemala, Guyana, Haiti, Porto Rico, Paraguay, Saint Martin).

Legambiente: Mal’aria, 48 città oltre il limite PM10. Maglia nera a Frosinone Scalo

Pubblicato il 30 Gen 2016 alle 6:15am

Secondo un rapporto di Lega Ambiente, l’aria che respiriamo è sempre più nociva e malata. (altro…)

Disneyland Paris, svanisce pista terrorismo per uomo arrestato con due pistole

Pubblicato il 29 Gen 2016 alle 1:36pm

Un uomo con due pistole, munizioni e un Corano è stata arrestato nella hall di un albergo del parco divertimenti Disneyland Paris.

Secondo fonti ufficiali di polizia l’uomo sarebbe stato “individuato appena giunto in albergo, dove aveva una prenotazione”. Rivelando anche che la sicurezza dell’albergo gli avrebbe trovato addosso due pistole, un Corano e delle munizioni.

Inoltre, un metal detector avrebbe dato l’allarme quando l’uomo ho avrebbe attraversato.

La polizia lo ha posto in stato di arresto ha anche messo in sicurezza la sua vettura. E fermato una donna, che inizialmente aveva dichiarato di essere la sua fidanzata, per poi rilasciarla quando ha scoperto che era completamente estranea alla vicenda.

I documenti trovati sull’uomo attestano che vive a Parigi.

I primi rilievi escluderebbero però la pista del terrorismo. L’uomo si sarebbe giustificato dicendo di portare con sé le pistole solo ed esclusivamente per sicurezza personale.

Jobs Act: cosa cambia per partite iva, maternità, malattia

Pubblicato il 29 Gen 2016 alle 12:19pm

Il Consiglio dei ministri di ieri- oltre a varare l’annunciato rimpasto di governo – ha approvato tre disegni di legge che riguardano partite Iva, piano contro la povertà e legge delega sul Cinema “secondo una linea di potenziamento degli interventi su cultura, sviluppo civile e artistico nel nostro Paese”.

Il piano anti-povertà mira a sostenere circa 280mila famiglie e 550mila bambini, per un totale di un milione e 150mila persone.

Con il Jobs Act delle partite Iva, secondo quanto dichiarato dal ministro Poletti, “vogliamo aumentare le tutele per questo lavoro nelle transazioni commerciali e fare in modo che gli autonomi non vengano colpiti da contratti capestro cui non si possono sottrarre”. Con questo ddl si contrastano, “clausole e condotte abusive”. Nel ddl che “riordina le prestazioni assistenziali sono però escluse quelle sulla disabilità”, precisa il ministro.

Le lavoratrici autonome non saranno più obbligate a sospendere del tutto l’attività lavorativa durante i 5 mesi di maternità e percepiranno l’indennità di maternità indipendentemente dalla effettiva astensione dall’attività lavorativa.

I trattamenti terapeutici oncologici saranno equiparati alla degenza ospedaliera. In caso di malattia superiore a due mesi si potrà sospendere il pagamento dei contributi sociali fino a due anni. Li si potrà saldare a rate al termine della malattia per un periodo pari al triplo della fase di sospensione del pagamento.

Queste solo alcune delle nuove normative.

Luisa Spagnoli, la fiction in due serate su Rai1, lunedì e martedì 1-2 febbraio

Pubblicato il 29 Gen 2016 alle 7:53am

“Luisa Spagnoli ha messo le basi per la modernità e per la rivoluzione femminile. E’ una donna che ha avuto il coraggio di lavorare quando le donne non lavoravano”.

Una donna che ha precorso i tempi, ed è stata una delle prime grandi imprenditrici italiane, una delle prime femministe, ed una persona che si è sempre battuta per la sua indipendenza e per la tutela dei suoi dipendenti, soprattutto donne.

Così l’attrice italiana Luisa Ranieri parla del suo personaggio alla presentazione stampa della miniserie tv ‘Luisa Spagnoli’, in onda su Rai 1, lunedì 1 e martedì 2 febbraio in prima serata.

Una fiction che vuole raccontare la storia di una donna dalle umili origini che nei primi anni del Novecento, riesce a superare mille difficoltà, da quelle economiche a quelle culturali, trasformando i suoi sogni in realtà, in un”impresa’, il primo impero dolciario, la Perugina, inventando i famosi baci e il marchio di moda famoso in tutto il mondo trasformando il suo semplice nome, in una vera e propria icona di stile, eleganza, made in Italy.

Accanto a Luisa Ranieri anche Vinicio Marchioni, nei panni del marito Annibale, e Matteo Martari l’amante, Giovanni Buitoni.

“Agli inizi del Novecento Luisa Spagnoli portò avanti una lotta che non scaturì dalla sua cultura o da un’ideologia, perché imparò tardi a leggere e a scrivere – dice il regista Lodovico Gasparini – ma dall’osservazione dei profondi cambiamenti sociali nati dalla prima guerra mondiale e dalla certezza che la vita non sarebbe più continuata come prima. Per questo cercò di migliorare le condizioni di vita delle operaie che lavoravano nella sua fabbrica e, prima in Europa, inventò per loro una serie di agevolazioni, che vennero poi adottate da numerosi paesi”.

Rihanna, esce Anti, il nuovo album. Il 13 luglio in concerto a Milano allo stadio Meazza

Pubblicato il 29 Gen 2016 alle 6:58am

Rihanna stupisce tutti. Dopo aver pubblicato senza preavviso il singolo “Work”, è uscito ieri a sorpresa l’attesissimo disco dal titolo “Anti”, annunciato precedentemente sulle sue pagine social.

Da oggi disponibile anche in una versione deluxe di 16 tracce.

Non compresi i brani “FourFiveSecond”, “Bitch Better Have My Money” e “American Oxygen” usciti negli scorsi mesi.

“Work”, singolo di anticipazione del nuovo disco vede la partecipazione del rapper Drake, balzato da subito in vetta alla classifica iTunes in oltre 90 paesi del mondo, Italia compresa.

Annunciato anche il tour mondiale in partenza il prossimo 26 febbraio da San Diego, con tappa in Italia il 13 luglio, allo stadio Meazza di Milano.

Insieme alla star sui palchi europei, anche due ospiti d’eccezione, il canadese The Weeknd, rivelazione del 2015, e il rapper americano Big Sean.

Pasto della solidarietà, domani in 24 comuni italiani, grazie a Croce Rossa e Land Rover

Pubblicato il 29 Gen 2016 alle 6:31am

Sono oltre 1.600 le persone senza fissa dimora, al di sotto della soglia di povertà che sono assistite, per un totale di 163 mila interventi l’anno.

Crisi economica, perdita del lavoro, gioco d’azzardo, problemi familiari e di salute colpiscono in egual misura italiani e migranti.

Questi i dati che emergono dall’ultimo censimento eseguito tra luglio e settembre 2015 su 63 Comitati della Croce Rossa Italiana.

Per questo motivo, l’iniziativa «Le Strade della Solidarietà», si prefigge di sostenere i più bisognosi.

Croce Rossa Italiana e Land Rover Italia organizzano, per la prima volta insieme, il «Pasto della Solidarietà», domani sabato 30 gennaio in ventiquattro comuni del territorio nazionale.

Antipasti: Fritto di Formaggi, come prepararlo

Pubblicato il 29 Gen 2016 alle 6:12am

Ecco a voi un gustoso e sfizioso antipasto, ideale per tutta la famiglia, che piacerà tanto anche a vostri amici in qualche occasione particolare.

Semplice e veloce da preparare, con semplici ed essenziali ingredienti.

La ricetta del Fritto di Formaggi.

Ingredienti per 4 persone

– 4 uova – 1 confezione di Bocconcini Santa Lucia – 125g di Ricotta Santa Lucia – una confezione di Galbanino – 150g di farina – olio per friggere – sale – 1 tubetto di pasta di acciughe – olio extra vergine di oliva

Preparazione

1. Sbattete 3 uova, aggiungete un pizzico di sale. 2. Scolate bene i Bocconcini Santa Lucia, tagliate a cubetti il Galbanino. 3. Lavorate la Ricotta Santa Lucia, versatela in una terrina con 2 uova, sale, formate un composto, e dopo delle piccole palline con l’aiuto di un cucchiaio. 4. Passate il Galbanino, i Bocconcini di Mozzarella e la ricotta lavorata prima nelle uova e poi nella farina. 5. Ripetete la procedura per creare una crosta consistente. 6. Quando l’olio sarà ben caldo versateci dentro i Bocconcini, la Ricotta e il Galbanino e fateli friggere fino a quando non saranno ben dorati, e croccanti. 7. Servite i bocconcini di formaggio ben caldi. 8. Potete accompagnarli facendo sciogliere della pasta di acciughe nell’olio e farlo riscaldare bene per fare amalgamare meglio il tutto. 9. A frittura ultimata potete utilizzare la pasta di acciughe sciolta come appoggio per dare più sapore ai vostri formaggi.

Marco Mengoni, da domani, 29 gennaio, il nuovo singolo e il nuovo video di Parole In Circolo

Pubblicato il 28 Gen 2016 alle 3:57pm

Dopo il grande successo del primo singolo doppio platino Ti ho voluto bene veramente, che ha totalizzato oltre 26 milioni di visualizzazioni su Vevo e YouTube, da venerdì 29 gennaio, saranno in rotazione il nuovo singolo e su Vevo il nuovo video di Marco Mengoni, PAROLE IN CIRCOLO, tratto dall’album Le cose che non ho uscito il 4 dicembre scorso su etichetta Sony Music, balzato subito ai primi posti delle classifiche di vendita e certificato doppio disco di platino.

Scritto da Marco stesso in collaborazione con Rory Di Benedetto e Maurizio Musumeci, il brano è il chiaro manifesto di tutto il progetto partito lo scorso anno, del percorso intrapreso da Mengoni nel creare una vera e propria playlist in divenire.

La scrittura si è trasformata col tempo nel testo che racconta il momento storico di Marco come artista e come uomo. Un nuovo approccio alla musica, che si fonde con le parole in una corrispondenza straordinaria, per dare vita ad un percorso iniziato durante l’ultimo live di Marco sulle parole che accompagnavano Esseri umani.

L’arrangiamento è caratterizzato da un ritmo ascendente e le “parole in circolo” viaggiano sulla consapevolezza di libertà e di lotta verso qualunque forma di censura, bullismo e paura.

“E quanti piedi che si incroceranno andando.”

Da venerdì, il videoclip sarà in rotazione su tutti i canali musicali. Firmato da Niccolò Celaia e Antonio Usbergo per Younuts, la clip è il secondo capitolo della storia iniziata con Ti ho voluto bene veramente.

Il video invece riprende il racconto interrotto in quello precedente, quando Marco arriva in un piccolo centro abitato, e trova rifugio nella camera di un motel dove entra infreddolito mentre il personaggio alla reception telefona a qualcuno, come per informarlo del suo arrivo. Provato dalla stanchezza si butta sul letto cadendo in un sonno profondo, per poi risvegliarsi di soprassalto e d’improvviso vestito in abiti elegantissimi. Dopo aver trovato una busta infilata sotto la porta contenente una serie di coordinate, Marco si ritrova nella maestosa sala di un ricevimento, dove ritrova una sua vecchia amica. Nel frattempo, due dei camerieri si scambiano minacciosi sguardi d’intesa, e il video si chiude con i due che sigillano le porte della sala, mentre a pochi secondi dalla fine si percepiscono il brusio e le urla provenire dall’interno.

L’idea di Mengoni è quella di realizzare un mediometraggio. Il video di Parole in circolo il secondo capitolo di un “corto” a puntate che si completerà con le clip che accompagneranno nel tempo i brani del nuovo album.

Continuano intanto, sulla App e nei punti vendita autorizzati le prevendite per il #MengoniLive2016, il nuovo tour del cantautore prodotto e distribuito da Live Nation che ha già raddoppiato le date a Milano, Roma e Verona.

BEE FAIR: Firenze, Vintage Selection Stazione Leopolda – 29, 30, 31 gennaio

Pubblicato il 28 Gen 2016 alle 3:37pm

Jack Daniel’s Tennessee Honey – l’ultimo arrivato nella famiglia Jack Daniel’s- continua a raggiungere e coinvolgere le principali città italiane con esclusive attività e degustazioni di Bee Fair, nel corso delle più importanti fair creative italiane con iniziative singolari e vicine all’originalità di Tennessee Honey.

Il lato inedito di Jack Daniel’s: prodotto unico che unisce l’inconfondibile gusto autentico di Jack a quello morbido e naturale del miele.

Un piacere travolgente, tutto da scoprire, nato per regalare un nuovo modo di gustare Jack Daniel’s senza rinunciare al sapore ricco, deciso, adatto a nuove situazioni, ideale per berlo in compagnia di amici, a casa, al bar o dopo cena.

Il prossimo appuntamento è a Firenze venerdì 29, sabato 30 e domenica 31 gennaio in occasione di Vintage Selection, la mostra-mercato di moda, accessori, oggettistica vintage e remake, di scena presso la Stazione Leopolda.

Un’occasione nuova per conoscere e gustare Jack Honey e per lasciarsi coinvolgere dalle tante attività proposte, a partire dalla personalizzazione delle esclusive maglie e bag.

Nel corso delle prossime settimane Bee Fair raggiungerà anche altre città, tra nord, centro e sud Italia (il calendario in costante aggiornamento è su www.jackhoney.it).

Ogni appuntamento di Bee Fair vedrà anche la collaborazione di Titoo For You, un progetto creativo e innovativo -di Giulia Ciccone e Marta Cammarere- che gioca con stile, forme e colori: l’idea di disegnare e produrre i Titoo parte dalla voglia di tornare un po’ bambini, ma soprattutto dall’esigenza che tutti abbiamo di esprimere la nostra personalità, tirando fuori estro e follia.

Per seguire e commentare sui social il mondo di Jack Daniel’s Tennessee Honey, gli hashtag ufficiali sono #jackhoney e #beepartofthebeefair.