L’Aquila: scoperta discarica abusiva 20 volte il Colosseo

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 09 Feb 2016 alle ore 6:19am

discarica laquila
E’ in corso in queste ore un maxi sequestro da parte dei carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Pescara ad una discarica abusiva. Oltre 40 ettari di terreno in località Cese San Marcello a Celano (L’Aquila).

Un’area paragonabile a 20 volte il Colosseo, scoperta dal Noe di Pescara con la collaborazione dei tecnici della Res.Gea, azienda Spin-off dell’Universita’ “G. d’Annunzio” di Chieti, specializzati nel monitoraggio ambientale con telerilevamento e gestione di database territoriali, nonché utilizzo di droni per fornire un quadro preciso delle attuali condizioni ambientali del sito.

Grazie ad immagini gli esperti sono partiti dagli anni ’50 sino a rilevare le varie modifiche apportate alla zona.

Con un approccio metodologico di telerilevamento e sopralluogo – spiega Res.Gea – si è riusciti ad individuare diversi siti precedentemente adibiti ad attività estrattive, silenziosamente colmati totalmente o parzialmente con materiale di dubbia provenienza, aree che nel corso degli anni sono state oggetto di svariati abbandoni di rifiuti in campagna o in aree di movimentazione di terreni e suoli al di sopra di aree utilizzate a fini agricoli.

Le immagini analizzate, hanno mostrato l’abbandono di cumuli di rifiuti le cui dimensioni superano i 4 metri e una gestione riconducibile ad aziende molto probabilmente specializzate nel settore dei rifiuti.

Inoltre, l’analisi ha portato ad una stima dei volumi dei materiali interrati per cifre che vanno a superare anche il mezzo milione di metri cubi.

Le analisi in corso seguiranno nei prossimi giorni per chiarire la natura e le caratteristiche dei rifiuti.