dove nasce larcobaleno andrea caschetto
Dove nasce l’arcobaleno’ è l’appassionato e coinvolgente racconto di un viaggio incredibile; una storia fatta di sincerità, carica densità emotiva, energia e felicità contagiose.

Dopo il sorriso di 8008 bambini, quanti ne ho incontrati in questo giro del mondo, ho capito che l’arcobaleno sta dove vogliamo noi. Dalle lacrime degli orfani nascono cento, mille, milioni, miliardi di arcobaleni. E quando l’ultimo avrà smesso di piangere e imparerà a sorridere, finalmente si comincerà a giocare, a godere del diritto alla spensieratezza.”.

Lo scorso marzo, invitato a parlare alle Nazioni Unite in occasione della Giornata Mondiale della Felicità, Andrea Caschetto è stato salutato da una standing ovation. Al suo discorso l’Assemblea dell’Onu ha reagito con l’entusiasmo che ogni giorno gli testimoniano i suoi fan, quasi 200.000 persone che lo seguono su Facebook e lo adorano per la felicità e la speranza che trasmette a tanti bambini nel mondo.

Questo giovane siciliano ha alle spalle una vita straordinaria, una storia meravigliosa fatta di tanta generosità, entusiasmo, e gentilezza che Giunti ha raccolto e ha deciso di pubblicare in questo libro: Dove Nasce l’Arcobaleno. Disponibile da novembre 2016 in tutte librerie al costo di 14,90 euro.

Operato di un tumore alla testa all’età di 15 anni, Andrea si era ritrovato con una capacità mnemonica ridotta, i ricordi latitavano e si confondevano. Per renderli indelebili occorreva trattenerli e col tempo le emozioni si sono rivelate come delle vere e prorie ancore.
Dotato da sempre di una sensibilità particolare, di generosità innata e di doti comunicative straordinarie, Andrea si era sempre interessato ai destini degli ultimi, impegnandosi in attività di solidarietà internazionale. Poi, in occasione dell’inaugurazione di un centro pediatrico a Johannesburg realizzato grazie ai fondi raccolti dal liceo di Ragusa, l’illuminazione, ha raccontato: “Ho conosciuto i bambini e il loro sorriso mi ha sciolto. Quegli occhi che brillano, il desiderio del contatto, gli abbracci, le piccole mani che stringono, chiedono attenzione, reclamano amore, e a te sembra di non averne abbastanza per tutti. Hai voglia di piangere, ti pare impossibile che il male prenda questi angeli, però non puoi, hanno diritto al sorriso ‒ almeno quello ‒ e tu devi darti da fare per darlo, un risarcimento al dolore. Ho cominciato così”. I sorrisi dei bambini erano davvero indimenticabili e nel 2014 Andrea ha intrapreso un “Grande Viaggio delle Emozioni” per regalarne e riceverne ancora e ancora.

“Ambasciatore del sorriso”, così lo hanno chiamato; certamente lo è per le migliaia di bimbi che in un anno ha fatto giocare, suonare, ballare, ridere negli orfanatrofi dei paesi più poveri del mondo. Viaggiando tra Asia, Africa e America Latina con mezzi di fortuna, mangiando quand’era possibile, dormendo dove capitava – spesso a casa dei sostenitori del suo folle progetto, che sul web diventava man mano più noto e virale – scontrandosi con realtà dure e dolorose a rischio talvolta della sua stessa vita.

Andrea devolverà in beneficienza tutti i proventi derivanti dalla vendita del libro. Una parte di essi è già stata destinata ad Africa Milele Onlus per la costruzione della “Ludoteca nella Savana” a Chakama, in Kenya.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.