Le uova fanno bene allo sviluppo cerebrale dei più piccoli, ecco perché

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 24 Dic 2017 alle ore 10:04am


Le uova possono aiutare a migliorare la crescita dei bambini favorendo lo sviluppo cerebrale. E’ quello che rivela uno studio condotto dalla Brown School pubblicato su Pediatrics, incentrato su una ricerca condotta sui bambini di età compresa tra i sei e i nove anni in Ecuador.

Il progetto ha coinvolto 160 famiglie. Ad 83 bambini i ricercatori hanno somministrato un uovo al giorno per sei mesi. Al margine dello studio gli scienziati si sono accorti che questi bambini presentavano una concentrazione più elevata di colina ed acido docosaesaenoico rispetto agli altri che non lo avevano mangiato.

Nelle uova è contenuto un composto importante per la crescita del cervello. Infatti, colina e DHA svolgono un ruolo chiave nella trasmissione dei segnali nervosi e nella conservazione delle membrane delle cellule.

“Come il latte o i semi, le uova sono programmate per supportare la crescita precoce e lo sviluppo di un organismo e sono, di conseguenza, ricche di nutrienti”, ha sottolineato la professoressa Iannotti. “Le uova forniscono acidi grassi essenziali, proteine, colina, vitamine A e B12, selenio e altri nutrienti critici a livelli superiori o comparabili a quelli trovati in altri prodotti alimentari animali, ma sono relativamente più accessibili”, ha aggiunto la studiosa di origini italiane.

Tra i benefici principali delle uova non vi sono solo le sostanze nutritive, ma anche il modo in cui queste sostanze vengono rilasciate. Infatti, offrono un vero e proprio “pacchetto” in grado di migliorare l’assorbimento e il metabolismo. Non a caso i bambini dell’Ecuador nutriti quotidianamente con un uovo hanno mostrato una sensibile riduzione nell’arresto della crescita rispetto agli altri. Per questa ragione le uova possono diventare fondamentali soprattutto nelle aree povere del mondo, dove ancora non ne sono riconosciuti i benefici nutrizionali.