Gli acidi della frutta sono molto utilizzati per lo skincare, ma cosa sono? Come li possiamo utilizzare?

“Gli acidi della frutta sono dei potentissimi alleati naturali quando si parla di skincare e sono noti in particolare per le loro proprietà anti age ed esfolianti e per la capacità di ridurre acne, macchie e piccole imperfezioni”. A spiegarlo è Valentina Abramo , Brand Partnership Manager di Abiby, talent scout di prodotti must have nel mondo beauty.

“Nel mondo del beauty, oltre all’acido glicolico, che è presente nella canna da zucchero o nella barbabietola, ci sono ad esempio anche l’ acido malico , che si può ricavare dalle mele o dalle fragole; l’ acido lattico è presente nei mirtilli e nell’ananas; e l’ acido mandelico , derivato dalle mandorle. Utilizzandoli, non insieme, la pelle può rigenerarsi e dare il meglio di sé sfruttando i doni che la natura ci ha dato”. Come ogni tipo di acido, anche gli acidi della frutta (Alfa – idrossiacidi o AHA) devono essere utilizzati con attenzione all’interno della propria skin care, per non stressare troppo la pelle e farla irritare. .
Per questo, Abiby condivide un vero e proprio vademecum i su come utilizzare e inserire gli acidi della frutta nella propria beauty routine .

  • Sia il retinolo che gli Alfa – idrossiacidi stimolano il rinnovamento cellulare, andando a creare un effetto peeling. Proprio per evitare azioni allergiche o aggressive o causare un eccessivo stress della pelle è meglio questi due ingredienti non vengano mai combi nati tra di loro, soprattutto in caso di cute sensibile.
  • Non abbinare gli acidi della frutta alla vitamina C: La vitamina C, o acido ascorbico, grazie alle sue proprietà antiossidanti e rigeneranti, è una componente presente in molti prodotti cosmetici, ma la sua elevata sensibilità al pH non la rende adatta a tutte le beauty routine. Affiancata agli AHA, per esempio, diventa quasi del tutto inefficace e potrebbe causare irritazioni in caso di pelli particolarmente sensibili.
  • Gli acidi della frutta sono più indicati per la beauty routine serale: Come tutti gli acidi, anche quelli della frutta sono più indicati per la beauty routine serale, in quanto, il rinnovamento cellulare e l’effetto peeling avvengono durante la notte, quando la cute non è sottoposta ai raggi solari e si rigenera con molta più facilità.

Acidi della frutta proprietà cosmetiche

Le più interessanti proprietà di questi acidi organici sono soprattutto quelle esfolianti ed antiossidanti particolarmente indicati per le pelli grasse e asfittiche, permettono al sebo di fuoriuscire per evitare che si formino antiestetici foruncoli o comedoni, quali punti bianchi e punti neri.

Tuttavia possono essere utilizzati anche per le pelli secche, grazie alle proprietà di rinnovamento cellulare. In tal caso devono essere abbinati a prodotti idratanti per evitare di seccare eccessivamente la pelle.

photo credits hammami brescia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.