Spread the love

E’ allarme da parte della Fondazione Aiom: “L’aumento riguarda diversi tipi di cancro, dal colon-retto al pancreas, dal seno al polmone”. Stili di vita scorretti finiscono sotto accusa.

Cresce l’incidenza dei tumori negli ultimi anni e soprattutto di quelli gravi fra i più giovani negli ultimi 20 anni.

“In Italia gli oncologi medici si sono accorti che da un punto di vista clinico stiamo vedendo sempre più casi di cancro tra i giovani”. Un trend che riguarda un po’ “tutte le patologie oncologiche: non soltanto i tumori del colon-retto, ma anche quelli al pancreas, al seno, al polmone. Stiamo lavorando a dati precisi, ma una tendenza all’aumento c’è anche nel nostro Paese”, dichiara Saverio Cinieri, presidente di Fondazione Aiom, dopo che il “Wall Street Journal” ha segnalato lo “sconcerto” degli oncologi per un boom delle diagnosi di cancro nella fascia under 50 dal 2000 al 2019.

Negli Usa, secondo dati federali raccolti, i tassi di diagnosi sono aumentati nel 2019 a 107,8 casi ogni 100mila persone under 50 anni, in crescita del 12,8% rispetto a 95,6/100mila del 2000.

Anche uno studio apparso lo scorso anno su ‘Bmj Oncology’ – ricorda il quotidiano – ha riportato un forte aumento globale dei tumori nelle persone sotto i 50 anni, con i tassi più alti in Nord America, Australia ed Europa occidentale. I medici stanno cercando di capire cosa quale sia la causa e come identificare i giovani che sono ad alto rischio. Sospettano che possa trattarsi degli stili di vita. Cibo spazzatura e assenza di attività fisica.

Il tasso di mortalità per cancro negli Usa è sceso di un terzo dal 1991 – sottolinea il Wsj – grazie alla riduzione del fumo, cure più mirate e screening per la diagnosi precoce. Tuttavia l’aumento dei tumori a esordio precoce minaccia di frenare i progressi fatti nella lotta al cancro, anche se i tumori continuano a colpire molto più spesso gli anziani. Nel 2019 un quinto dei nuovi malati di cancro del colon-retto aveva meno di 55 anni, dato raddoppiato rispetto al 1995. E i pazienti più giovani ricevono molto spesso una  diagnosi tardiva, quando il tumore è in fase avanzata, tanto che i tassi di mortalità per cancro del colon-retto tra gli over 65 stanno diminuendo, mentre aumentano quelli negli under 50.

ph credit pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.