Amadeus

Palinsesti Rai, tra novità e riconferme. De Filippi – Mannoia e Ferilli contro la violenza sulle donne

Pubblicato il 16 Lug 2020 alle 11:15pm

E’ bis per Amadeus. sarà ancora una volta alla guida del Festival di a Sanremo che il prossimo anno slitta a marzo.

Maria de Filippi arriva su Rai1. E sulla rete ammiraglia Rai c’è anche il ritorno di Antonella Clerici e di Fabio Fazio che nel 2021 sarà su Rai3. Queste le grandi novità del prossimo anno e autunno inverno.

La Filippi sarà su Rai1 con Fiorella Mannoia e Sabrina Ferilli. Un trio alla conduzione di una serata per la violenza contro le donne prevista il 25 novembre: “Questa dev’essere una Rai1 che manda messaggi potenti. Credo sia la cosa più bella che abbia mai realizzato in tanti anni di Rai. Queste tre donne sensibilizzeranno su questa battaglia. Grazie a Maria De Filippi che ha avuto dalla sua azienda il permesso di condurre questo programma. Maria De Filippi, Sabrina Ferilli e Fiorella Mannoia sono tre amiche nella vita. Mi immagino una bella quota di improvvisazione, con tanti ospiti. Sarà una serata importante, culturalmente. Affronteremo il tema in una maniera diversa. Non ci saranno elaborazioni retoriche. Ci saranno tre donne che metteranno in scena la loro amicizia”, ha aggiunto Coletta. Nel corso della presentazione ha riservato parole al miele ad Antonella Clerici: “Arriverà The voice senior dal 13 novembre, programma che non è mai stato adattato per questa fascia d’età. Con Antonella Clerici andremo in cerca del talento tardivo e per la prima volta si mettono in gioco gli over 60. Sono veramente felice del suo ritorno.”

Nuovo show poi con Fiorello, non Rosario ma con Beppe Fiorello dal titolo “Penso che un sogno così” dedicato a Domenico Modugno in onda l’8 gennaio. Bolle è sarà invece l’appuntamento fisso di Capodanno, “L’Anno che verrà” il 31 dicembre per salutare (forse con Amadeus) il 2020. A settembre la musica è al centro del palinsesto con i Music Awards previsti il 2 e il 5 con la coppia Conti-Incontrada.

L’intrattenimento per la prossima stagione autunno – invernale tv, vuole anche puntare sulle riconferme di Milly Carlucci e Carlo Conti, che saranno… la prima alla guida dal 12 settembre di Ballando con le stelle, il secondo ancora una volta alla conduzione di Tale e Quale Show dall’11 settembre. Sempre Conti poi, in prime time sarà alla guida de Lo Zecchino d’Oro il 5 dicembre. Dopo un lungo stop si rivedrà sulla prima rete Rai, Affari Tuoi a partire da mercoledì 2 dicembre con il nodo conduzione da sciogliere.

Sempre al mercoledì Rai1 si affiderà ad Alberto Angela e al suo Ulisse dal 9 settembre, il divulgatore proporrà al pubblico anche una puntata speciale di Stanotte a Napoli.

“A partire dalla prossima stagione, un nuovo modello operativo verrà applicato“, ha assicurato Salini parlando della normativa sugli agenti e i conflitti di interessi per poi soffermarsi sul passaggio di Fabio Fazio da Rai2 a Rai3: “Ho apprezzato pubblicamente il lavoro di Fabio Fazio più volte, questo è il suo quarto anno ma stiamo avviando con lui un nuovo percorso”. All’ordine del giorno il taglio dei compensi dei big: “La Rai vuole essere uno dei motori di questa fase di rilancio. Tutti si devono adeguare a questo momento. Lavorare per il servizio pubblico deve contemplare anche un sacrificio da parte di tutti, anche da parte dei nostri talent. E’ una proposta giusta e sana. Non credo che ci saranno modifiche all’offerta. Non possiamo avere una Rai che va controtempo. E’ un messaggio importante che tutti devono dare” e sul prime time ridotto nell’orario ha spiegato: “Non appartengo ai teorici dell’allungamento della prima serata per un semplice motivo: ciò ha impoverito l’offerta e non consente la sperimentazione. Non stiamo andando in controtendenza. Vogliamo riaprire una fascia che, in passato, ha portato in Rai tantissimi successi”. Infine un ringraziamento a Tinny Andreatta: “Sto valutando la soluzione migliore per il futuro, arriveremo a una decisione. Ringrazio Eleonora Andreatta, l’artefice dei successi di Rai Fiction in questi anni. Ciò ci spinge a fare ancora meglio, a trovare soluzioni migliori e, se è possibile, a fare ulteriori passi avanti”.

La Clerici partirà il 7 settembre – dopo la chiusura del suo cooking show storico “La prova del cuoco”, condotto dalla Isoardi – rivoluzionerà ancora una volta la fascia del mezzogiorno di Rai Uno con il nuovo programma dal titolo “È sempre mezzogiorno”. Si punterà sull’alta tecnologia con in studio un grande muro di led a forma di emiciclo, che metterà la Clerici non solo in contatto con il pubblico e i suoi ospiti, ma anche con il suo bosco, quello che circonda la sua tenuta di campagna, dove vive ad Arquata Scrivia. E ancora… “The Voice” declinandolo nella versione Senior. Sul palco cantanti Over 60, mentre quattro coach della musica italiana, competeranno tra di loro per conquistare i loro cantanti preferiti grazie alle Blind Auditions. Una volta formate le quattro squadre, i coach avranno il compito di selezionare i cantanti più meritevoli che si esibiranno nella finale live.

L’ex deputata di Forza Italia Nunzia De Girolamo da sabato 21 novembre sarà su Rai1 alla conduzione del nuovo programma dal titolo “Ciao Maschio” con un parterre di ospiti composto da soli uomini. Tutti gli ospiti si sottoporranno alle domande – anche irriverenti – della conduttrice. Si parte da un argomento di attualità per poi toccare anche altri temi. Non mancheranno momenti leggeri e di divertimento. Ci sarà anche spazio per interventi irriverenti o divertenti ma anche tecnici, scientifici e naturalmente polemici.

Dal 17 settembre su Rai2 sbarcherà la “Seconda Linea” con Alessandro Giuli e Francesca Fagnani. Il talk cercherà di introdurre nuovi linguaggi televisivi e moderni al passo coi tempi, senza rinnegare però la tradizione del talk show. Un programma che intende adeguare il concetto di magazine televisivo ad una prospettiva di multitasking più coerente con le esigenze del mondo attuale e delle modalità di fruizione delle nuove generazioni.

“Oggi è un altro giorno”, a novembre in prima serata su Rai Tre, è lo show ideato e condotto da Massimo Ranieri. L’artista tornerà in tv, e in scena nella dimensione a lui più congeniali: il teatro. Insieme a lui, artisti e amici con i quali ci si racconterà sul palcoscenico e in camerino.

Doppio appuntamento, poi, il 27 e il 28 dicembre su Rai Tre in prima serata, con Franca Leosini per chiudere il 2020 con “Che fine ha fatto Baby Jane?”. La giornalista e autrice va oltre il racconto di “Storie Maledette” e rintraccia alcuni dei protagonisti delle principali storie di cronaca nera, crimini per i quali hanno pagato con il carcere.

Sanremo 2020: chi sono le 10 donne che saranno accanto ad Amadeus

Pubblicato il 18 Gen 2020 alle 6:21am

«Un ventaglio di donne con tante sfaccettature diverse». Questa l’idea del prossimo conduttore del Festival di Sanremo 2020, Amadeus. (altro…)

Sanremo 2020, ecco chi sono i cantanti in gara annunciati da Amadeus

Pubblicato il 01 Gen 2020 alle 6:40am

Amadeus, sarà il conduttore e direttore artistico del Festival di Sanremo 2020, e in un’intervista rilasciata a Repubblica ha annunciato i nomi dei cantanti in gara per l’edizione 70esima nella storia del più importante concorso canoro italiano. I cantanti saranno divisi tra 22 “Big” e 8 “Nuove proposte”, a differenza dell’anno passato quando le due sezioni erano state accorpate. Nell’intervista Amadeus ha detto di aver scelto i cantanti badando «soltanto alle canzoni, che fossero dei pezzi radiofonici, delle potenziali hit».

Amadeus ha inoltre annunciato che tra gli ospiti ci saranno Fiorello, Roberto Benigni, Salmo e Tiziano Ferro (quest’ultimo tutte e cinque le serate), mentre non si sa ancora chi sarà l’ospite internazionale. Amadeus ha anche detto che non ci saranno co-conduttrici fisse, come nelle passate edizioni, ma diverse donne che si alterneranno nelle varie puntate: tra queste, la giornalista Rula Jebreal.

I “Big” in gara

– Marco Masini – Alberto Urso – Elettra Lamborghini – Achille Lauro – Anastasio – Bugo e Morgan – Diodato – Elodie – Enrico Nigiotti – Francesco Gabbani – Giordana Angi – Irene Grandi – Le Vibrazioni – Levante – Junior Cally – Michele Zarrillo – Paolo Jannacci – Piero Pelù – Pinguini Tattici Nucleari – Rancore – Raphael Gualazzi – Riki

Le “Nuove Proposte”

– Eugenio in Via Di Gioia – Fadi – Fasma – Gabriella Martinelli e Lula – Leo Gassmann – Marco Sentieri – Matteo Faustini – Tecla Insolia

Festival di Sanremo, Amadeus abolisce il festival dei giovani, ideato da Baglioni

Pubblicato il 18 Set 2019 alle 6:36am

Per l’edizione numero 70 del Festival condotta da Amadeus, la Rai ha deciso di tornare alla tradizione: i Big saranno separati dalle Nuove proposte. Due gironi, due vincitori, nessuna osmosi fra le categorie. Si farà tutto a febbraio, durante la settimana festivaliera (dal 4 all’8). Il nuovo direttore artistico cancella quanto fatto dal suo predecessore il cantautore romano Claudio Baglioni che aveva ideato anche un festival per i giovani, e i due vincitori in gara con i big.

Rai1 ha presentato l’altro ieri il regolamento della sezione Nuove proposte. Il percorso partirà da metà ottobre: i migliori 20 candidati verranno dimezzati dalla commissione musicale e da una giuria demoscopica durante 4 puntate su Rai1.

Il 17 dicembre i selezionati si giocheranno i 5 posti disponibili decisi da commissione, demoscopica, giuria televisiva e il televoto. A completare il cast delle Nuove proposte 2 artisti provenienti da Area Sanremo e il vincitore di «Sanremo Young». L’apertura al talent vocale per teenager ha fatto abbassare l’età di iscrizione a 15 anni. Restano i 36 anni come limite massimo. Più spazio per le Nuove proposte, 8 rispetto alle 2 dell’ultima edizione, che godranno della platea del festivalone ma nessuna chance di vincere.

Il ritorno delle due categorie, dice una nota Rai, è stata «voluta fortemente da Amadeus nella sua veste di direttore artistico».

Mediterranean Stars Festival, un grande evento per il Mediterraneo condotto da Marco Maccarini e Manola Moslehi

Pubblicato il 10 Set 2019 alle 7:19am

Venerdì 4 ottobre, alle ore 20, a Fosos – Floriana Granaries a Malta ci sarà la prima edizione del Mediterranean Stars Festival, prodotto dalla Mediterranean Tourism Foundation in collaborazione con Malta Tourism Authority, Air Malta e il Ministero del Turismo di Malta. WEC World Entertainment Company si occuperà invece della produzione esecutiva dell’evento. Insieme ad artisti da tutto il Mediterraneo ci saranno i protagonisti di Radio Italia Live – Il Concerto con una line up di eccellenza formata dai più noti artisti italiani che si esibiranno durante la serata. La conduzione sarà affidata a Marco Maccarini e Manola Moslehi con la straordinaria partecipazione del prossimo conduttore del Festival di Sanremo: Amadeus.

Nel cast, troviamo infatti, Alessandra Amoroso, Boomdabash, Gigi D’Alessio, Elisa, Emma, Francesco Gabbani, Guè Pequeno, J-Ax, Mahmood, Max Pezzali, Raf, Umberto Tozzi e anche artisti maltesi come Ira Losco, The Travellers e il cantante algerino Khaled, uno dei massimi rappresentanti della fusione fra la tradizione mediterranea ed il pop europeo. Il concerto sarà aperto dagli artisti maltesi Nicole Frendo e Red Electrik.

L’evento sarà trasmesso in diretta in contemporanea su Radio Italia, Radio Italia Tv (canale 70 DTT, canale 725 SKY, canale 35 TivùSat, solo in Svizzera Video Italia HD) e in streaming audio/video su radioitalia.it. Vivrà inoltre in tempo reale sui social network di Radio Italia e sulle app gratuite “iRadioItalia” per iPhone, iPad, Android, Windows Phone, Windows 10 e su tutti i dispositivi Echo, lo smart speaker di Amazon. In differita su Real Time (canale 31 del dtt) e su Dplay (sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play).

Il Festival intende superare la sua dimensione di spettacolo e intrattenimento e, nei suoi limiti, vuole contribuire a far rinascere l’identità del Mediterraneo creando occasioni di collaborazione e interazione tra i diversi paesi che si affacciano su esso attraverso turismo ed eventi culturali.

Molte altre attività ed eventi collaterali. Sabato 5 ottobre a Valletta si terrà la Notte Bianca, con attività e musei aperti fino a notte fonda.

Il Co-Fondatore e Segretario Generale del Mediterranean Tourism Foundation, Andrew Agius Muscat, ama sottolineare che il «Mediterranean Stars Festival nasce dalla volontà di usare la musica come uno strumento per riunire le persone, promuovere la pace e rafforzare un’identità mediterranea comune. È innegabile che la musica sia un linguaggio universale, un potente mezzo che unisce i popoli. La musica è anche cultura e la cultura è l’elemento fondamentale di tutti gli eventi che creano esperienze memorabili, stimolo principale del turismo moderno. L’area del Mediterraneo è considerata la culla della civiltà e della cultura e attrae più di un terzo del turismo internazionale. La musica mediterranea con le sue singolari caratteristiche ha influenzato la scena musicale internazionale non solo in termini di generi come l’opera, ma anche attraverso il successo di importanti artisti come Luciano Pavarotti, Frank Sinatra, Madonna, Tarkan, Cheb Khaled, ecc. L’obiettivo del Mediterranean Stars Festival è di diventare l’evento principale per la musica mediterranea sia per cantanti e musicisti affermati che emergenti con un forte legame artistico con l’area.»

Ogni artista, come per i concerti di Radio Italia a Milano e a Palermo, sarà accompagnato dalla Mediterranean Stars Orchestra diretta dal M° Bruno Santori, che, per questo appuntamento, si occuperà anche della direzione artistica del festival.

La direzione artistica e musicale della Mediterranean Orchestra è stata affidata al direttore d’orchestra internazionale M° Bruno Santori che, sin dagli esordi, ha dato all’ensemble un suono caratteristico, modellato sulle sue peculiarità e sullo spirito che permane la generazione di eccellenti ed esperti musicisti provenienti da tutto il Mediterraneo che ha dato vita all’orchestra

Festival di Sanremo 2020, conduzione per Amadeus, prossimo alla firma

Pubblicato il 12 Apr 2019 alle 6:25am

Il prossimo Festival di Sanremo sarà condotto da Amadeus. Una corsa solitaria che non lo avrebbe più insieme all’amico Carlo Conti (che è già stato al timone della kermesse) nel ruolo di direttore artistico.

Dopo il biennio con la conduzione e direzione artistica di Claudio Baglioni sembra infatti che il prossimo Festival della canzone italiana sarà condotta dal conduttore emiliano, senza affiancamento di Conti, come in precedenza si era vociferato. A darne notizia il settimanale “Chi”, diretto da Alfonso Signorini: “Mancano solo le firme – si legge nelle “Chicche di gossip” – e Amadeus potrà annunciare la realizzazione del suo grande desiderio condurre il Festival di Sanremo.