california

Coachella Style, il festival musicale più famoso della California che detta la moda dell’estate

Pubblicato il 23 Apr 2019 alle 12:18pm

Il festival musicale più famoso della California, dove ogni anno per due weekend di aprile si esibiscono gli artisti più famosi del momento, che definisce ciò che è trendy da cosa non lo è, in fatto di moda e beauty per la stagione a venire, «Coachella Style» diventa in poche ore virale, diffondendosi a ritmo di post sui social network. Non è un caso, le influencer di mezzo mondo si sono trasferite in massa, in questi giorni, al Coachella Valley Music and Arts Festival: Gigi Hadid, Kendall Jenner, Alessandra Ambrosio, solo per citarne alcune, sono tra le star più seguite. (altro…)

Ligabue, online da oggi, il video di “Luci d’America”, il nuovo singolo tratto dall’album di inediti in uscita a marzo

Pubblicato il 14 Gen 2019 alle 2:31pm

E’ online da oggi, 14 Gennaio 2019, il nuovo video del singolo appena uscito, di Luciano Ligabue, Luci d’America, prodotto da Federico Nardelli, che anticipa il dodicesimo album di inediti atteso per marzo prossimo (Zoo Aperto/F&P Music Hub/Warner Music), che sarà presentato live in estate durante il tour che Ligabue terrà negli stadi.

Scritto e diretto da Marco Salom, il video è stato girato in California. Si vedono prima un deserto lunare di Pinnacles, l’area disperata e malfamata di Skid Raw, e poi le luci scintillanti di Hollywood, la ghost town di Trona, l’oceano di Malibu, una suggestiva foresta bruciata nel racconto che poi si sviluppa. (altro…)

Spari in un bar di Thousand Oaks in California frequentato da giovanissimi: 13 morti, tra cui lo sparatore

Pubblicato il 08 Nov 2018 alle 1:38pm

Sarebbe stato ucciso dalle forze dell’ordine, l’uomo che avrebbe aperto il fuoco all’interno di un bar di Los Angeles, Thousand Oaks, provocando 12 vittime e 12 feriti. Tra le vittime anche il vice dello sceriffo, Ron Helus, in servizio da 29 anni, che è stato uno dei primi ufficiali a presentarsi sulla scena in risposta alla chiamata al 911. (altro…)

Beach Waves, dalla California le onde naturali sui capelli, ecco come realizzarle

Pubblicato il 23 Ago 2018 alle 6:40am

Beach waves, ossia le onde baciate dal sole sono un classico dell’hairstyling contemporaneo, una vera e propria incarnazione della bellezza californiana. Un movimento morbido, ultra naturale sui capelli, che conferisce al look un mood sexy, giocoso, spontaneo di grande tendenza. (altro…)

Tredici figli tenuti incatenati in casa: una di loro fugge e chiama la polizia

Pubblicato il 16 Gen 2018 alle 11:22am

Tredici figli di differenti età tenuti prigionieri per anni e anni. Quando i poliziotti di Perris, California, sono entrati nella casa dove vivevano con i genitori, hanno visto una scena da film dell’orrore: bambini e ragazzi incatenati ai loro letti, emaciati e sporchi in mezzo a un odore nauseabondo. Il più piccolo aveva 2 anni, il più grande 29: erano i 13 figli di una coppia che è stata arrestata e incriminata per tortura.

L’irruzione ha avuto luogo poiché una ragazza di 17 anni è riuscita a scappare dalla casa dell’orrore e chiamare subito la polizia usando un telefono cellulare che si è riuscita a procurare. Era così malnutrita, che in un primo momento gli agenti l’avevano scambiata per una bambina di 10 anni.

In base a questa denuncia, gli agenti sono entrati nella casa e hanno visto, si legge in un comunicato dello sceriffo della contea di Riverside, “diversi bambini incatenati ai loro letti con catene e lucchetti nel buio, in un odore nauseabondo”. I loro genitori, continua il comunicato, “non sono stati in grado di fornire una ragione logica per la quale i loro figli fossero legati in quella maniera”.

I poliziotti hanno individuato nella casa, sostiene ancora l’ufficio dello sceriffo, “quelli che credevano essere 12 bambini, ma sono rimasti scioccati nello scoprire che sette di loro erano in realtà adulti, con età compresa tra i 18 e i 29 anni. Le vittime erano malnutrite e molto sporche”.

Alle 13 vittime “sono stati forniti cibo e bevande dopo che hanno detto di star morendo di fame”.

I genitori – il 57enne Dabid Allen Turpin e la 49enne Louise Anna Turpin – sono stati incriminati per tortura e per abusi su minori, con una cauzione fissata a 9 milioni di dollari.

La famiglia viveva in un quartiere medio-borghese, in una casa in stile spagnolo, a Perris, una piccola città a 110 km a sud-est di Los Angeles. La coppia aveva tre automobili, una delle quali aveva un seggiolino per bambini nella parte posteriore. Ci sono indicazioni che lasciano pensare che forse i più piccoli siano usciti qualche volta di casa, negli ultimi anni.

La vicina Jamelia Adams è sotto shock. “Io sono davvero triste. Ci sono posti dove i bambini possono andare, se non li vuoi più, se non sei più in grado di prendertene cura. Qui c’è un bel quartiere, nuove case, nuove auto; nello stesso stesso tempo ci sono ragazzi e bambini da 29 a due anni tenuti prigionieri, malnutriti e sporchi. Spezza il cuore”, ha affermato.

Google Street View contribuisce alla realizzazione della mappa dell’inquinamento atmosferico

Pubblicato il 11 Giu 2017 alle 7:27am

Google Street View potrà contribuire a realizzare la mappa dell’inquinamento atmosferico nelle nostre città. Alcune delle auto impiegate per scattare immagini a livello stradale, sono state utilizzate da un team di ricercatori per mappare l’inquinamento atmosferico, strada per strada a Oakland, in California.

Il progetto, pubblicato su Environmental Science and Technology, è stato realizzato da un gruppo di ingegneri delle università di Washington, Texas, Brtish Columbia e Utrecht, che è riuscito a realizzare una mappa dell´inquinamento, più dettagliata di sempre.

I ricercatori grazie a Google car appositamente equipaggiate hanno monitorato per un anno un’area di 200 chilometri quadrati nella città californiana.

Il sistema utilizzato ha permesso loro di rilevare i livelli di inquinamento con una risoluzione 100mila volte superiore rispetto a quella possibile con i sistemi tradizionali di monitoraggio usati nelle città.

Sparatoria in California, in centro per disabili, 14 morti e 17 feriti. Possibile attentato terroristico

Pubblicato il 03 Dic 2015 alle 10:07am

Sono stati uccisi i due coniugi, i killer, responsabili della strage in California al centro per disabili di San Bernardino, di cui ancora non è noto il movente ma che secondo l’Fbi potrebbe trattarsi di “terrorismo interno” o islamico.

L’attacco sarebbe avvenuto in seguito a pianificazione da parte di una coppia di origine araba. I due armati hanno fatto fuoco in una sala del centro disabili massacrando 14 persone e ferendone 17, durante una festa natalizia.

I killer avrebbero sparato per circa 30 secondi, per poi fermarsi per ricaricare e colpire ancora. Poi la fuga a bordo di un Suv nero, raggiunti poi nella cittadina di Redlands, nella contea di San Bernardino, dove il mezzo è stato avvistato.

Lì è iniziato un inseguimento le cui immagini sono state trasmesse in diretta tv ed è avvenuto uno scontro a fuoco tra la polizia e gli assassini che si sono sbarazzati di diversi tubi esplosivi lanciandoli dal finestrino. L’auto dei killer è stata crivellata di colpi mentre gli agenti accerchiavano la zona.

Nello scontro a fuoco è rimasto ferito anche un poliziotto.

I due killer Syed Rizwan Farook, cittadino americano 28enne, dipendente della contea presso l’ispettorato della Sanità, e Tashfeen Malik, di 27 anni avevano posizionato anche un pacco sospetto e dell’esplosivo nella casa di cura.

Il padre di Farook si è detto scioccato del possibile coinvolgimento del figlio. “Non mi è stato detto nulla ancora”, ha detto al New York Daily News. “Era molto religioso. Andava al lavoro, tornava, pregava. E’ un musulmano”, ha aggiunto. E intanto emerge che Farook in primavera era andato in Arabia Saudita per circa un mese ed era tornato negli Stati Uniti già sposato.

La polizia federale non esclude nessuna pista, neanche quella del terrorismo.

Barack Obama, appreso quanto successo è tornato a parlare con forza della violenza causata dalle armi invocando ancora una volta al congresso “misure bipartisan” per garantire la sicurezza dei cittadini americani.

John Lennon, venduta all’asta per 2,4 mln di dollari la sua chitarra

Pubblicato il 08 Nov 2015 alle 3:13pm

La chitarra che Lennon usò per comporre e registrare “Love Me Do”, “I Want To Hold Your Hand” e altri successi è stata venduta sabato all’asta in California per il valore di 2,4 milioni di dollari (circa 2,23 milioni di euro).

La Julien’s Auctions lo ha reso noto spiegando che una Gibson J-160E e’ stata aggiudicata da un acquirente anonimo.

Si tratta di una delle uniche due chitarre che furono inviate dagli Usa al Regno Unito nel 1962 per Lennon e George Harrison.

Lennon la usò per circa un anno prima di cambiarla per quella di Harrison, poi dello strumento si persero le tracce intorno al 1963.

Per 50 anni non si seppe più niente di questa chitarra, poi lo scorso anno un uomo in California ha scoperto che una chitarra in suo possesso poteva avere un valore storico: così l’ha fatta esaminare da un esperto che ne ha confermato l’origine.

Terremoto di magnitudo 5.1 in California, nessuna vittima ma alcuni danni

Pubblicato il 29 Mar 2014 alle 10:55am

Un terremoto di magnitudo 5.1 è stato avvertito a Los Angeles e nelle aree circostanti, ma per fortuna non ci sono vittime, solo tanta paura tra gli abitanti e lievi danni a cose. (altro…)

Orrore in California, madre e compagno violentano e uccidono bimba di 3 anni, e la mettono nel freezer

Pubblicato il 06 Feb 2014 alle 10:29am

Sara Krueger, di 23 anni, è stata arrestata insieme al compagno Ryan Scott Warner, di 26 anni, alla stazione ferroviaria Bay Area Rapid Transit a El Cerrito del Norte, a circa 50 chilometri dalla loro casa di Napa, in California in quanto responsabile del delitto della figlioletta di 3 anni. La donna ha prima violentato e poi ucciso insieme al fidanzato la piccola Kayleigh Slusher per poi nascondere il suo corpicino nel congelatore. (altro…)