premio

Gianna Nannini riceve il “Premio Lunezia Rock” e Steinway & Sons la celebra come un nuovo modello

Pubblicato il 03 Set 2018 alle 1:11pm

Ieri sera a La Spezia, nell’ambito della serata finale del “Premio Lunezia 2018”, Gianna Nannini ha ricevuto il “Premio Lunezia Rock” un riconoscimento speciale per il suo impegno nella valorizzazione musicale e letteraria nel corso della sua lunga carriera artistica. (altro…)

La foto che ha vinto il World Press Photo

Pubblicato il 24 Apr 2018 alle 7:47am

Il fotografo venezuelano Ronaldo Schemidt, che lavora per l’agenzia Agence France-Presse (AFP), ha vinto il World Press Photo of the Year, il più importante premio del più importante concorso di fotogiornalismo al mondo, organizzato dall’omonima fondazione olandese dal 1955. La foto per cui è stato premiato mostra un ragazzo di 28 anni che indossa una maglietta che sta bruciando. (altro…)

Bebe Vio vincitrice del Best Female Debut al Paralympic Sport Awards di Abu Dhabi

Pubblicato il 08 Set 2017 alle 4:24pm

Quattro anni dopo la premiazione dell’italiano Alex Zanardi, premiato come Best Male Debut a Londra 2012 per le sue straordinarie performance in handbike, ieri sera ad Abu Dhabi la giovane atleta Bebe Vio si è aggiudicata il prestigioso Paralympic Sport Awards come Best Female Debut, assegnato dal Comitato Paralimpico Internazionale. (altro…)

Enzo Avitabile vincitore de il Globo d’Oro per le musiche del film “Indivisibili”

Pubblicato il 15 Giu 2017 alle 11:49am

Altro importante riconoscimento per il maestro Enzo Avitabile. Il compositore di Marianella si aggiudica il Globo d’Oro per le musiche del film di Edoardo De Angelis, “Indivisibili”. Così, dopo il trionfo ai David di Donatello (come miglior musicista e miglior brano originale), al Premio Ennio Morricone e al Ciack d’oro per la colonna sonora di “Indivisibili”, la vittoria del Premio Ubu per le musiche dell’opera teatrale di Pippo Delbono, “Vangelo”, Enzo Avitabile riceve nel 2017 anche quest’altro prestigioso riconoscimento. (altro…)

La migliore prof d’Italia insegna matematica, è Annamaria Berenzi

Pubblicato il 18 Mar 2017 alle 10:17am

E’ Annamaria Berenzi, la prof di matematica di una sezione ospedaliera a Brescia, a salire sul gradino più alto del podio della prima edizione del Premio nazionale per gli insegnanti, gemellato con il Global Teacher Prize di Dubai. Assieme a lei sono stati premiati altri quattro docenti: Daniela Ferrarello, anche lei insegnante di matematica, in una sezione carceraria di Catania, Consolata Maria Franco, docente di italiano nel carcere minorile di Nisida, Dario Gasparo, insegnante di scienze in un istituto comprensivo di Trieste e Antonio Silvagni, docente di latino e materie letterarie in un istituto superiore di Arzignano (VI). (altro…)

Collisioni Festival 2016, a Claudio Baglioni il Premio Giovani per il suo impegno verso i più deboli, modello per le nuove generazioni

Pubblicato il 18 Lug 2016 alle 11:45am

I ragazzi del ProgettoGiovani hanno consegnato ieri pomeriggio a Claudio Baglioni il Premio Giovani di Collisioni 2016, momento centrale del Festival – un riconoscimento assegnato dai ragazzi ogni anno a un artista italiano che abbia voluto e saputo associare alla qualità, universalmente riconosciuta, del suo lavoro, un impegno autentico a favore dei più deboli, dimostrandosi un modello non omologato e critico per le nuove generazioni.

Un premio intimamente legato al tema centrale dell’ottava edizione di Collisioni “Strangers”, dedicata a tutti coloro che, in fuga da una guerra, dalla carestia o dalla povertà, si sono ritrovati, come Ulisse, naufraghi su una spiaggia lontana e additati come stranieri. O a coloro che si sono risvegliati nel proprio letto, come Gregor Sasma, dopo aver annunciato al mondo il proprio orientamento sessuale o religioso, e hanno perso l’amicizia dei coetanei, l’affetto della famiglia. Trattati come estranei.

Così, in un anno terribile, l’anno degli attentati, dei conflitti, dei migranti in fuga dai loro paesi, l’unico elemento che sembra tenere unite le persone è la paura per chi – portato dal mare – viene ad invadere le nostre fragili certezze. Eppure senza il mare non esisterebbe la nostra civiltà e non ci sarebbero nemmeno i racconti, le canzoni, i cantastorie.

Per questo motivo, il Premio Giovani di quest’anno non poteva che non andare ad un grande artista come Claudio Baglioni, maestro riconosciuto della musica popolare italiana, ma anche Capitano Coraggioso e grande amante e conoscitore del mare, che quasi quindici anni fa, prima di ogni altro artista o intellettuale in Italia, comprese la portata delle tragedie di coloro che, ogni giorno, sopra imbarcazioni di fortuna, naufragavano sulle coste di Lampedusa, e della grave impreparazione delle classi politiche e dell’opinione pubblica, di fronte a quella drammatica emergenza e volle impegnarsi in prima persona, chiamando a raccolta tanti amici e grandi colleghi della musica italiana e internazionale per testimoniare la necessità di partecipare con senso di responsabilità alla ricerca di vere soluzioni. Grazie al festival di musica e arte O’Scia’ (che in dialetto lampedusano significa ” fiato mio – mio respiro “, la maniera più affettuosa e gentile di saluto, molto differente da quelle con cui vengono apostrofati e accolti normalmente gli stranieri) è riuscito, con dieci anni consecutivi di rassegne, dibattiti e iniziative anche a Bruxelles e Malta, a focalizzare l’attenzione su quello che poi sarebbe diventato il problema centrale dell’Europa, e a portare sull’isola riflettori veritieri e diversi da quelli omologati che, ogni giorno, le tv e i media accendevano nelle case degli Italiani.

Oggi più che mai avremmo bisogno di O’Scia’, e Collisioni con questo premio vuole ricordare una straordinaria esperienza, non tanto nel segno della nostalgia, ma perché quel respiro di speranza e impegno venga trasmesso ai più giovani, a cui spetterà il compito di trovare una strada migliore per una reale convivenza pacifica e solidale.

Il Premio Giovani, un riconoscimento dal forte significato simbolico dunque, consegnato da una rappresentanza di ragazzi e ragazze di tutte le regioni italiane a Claudio Baglioni: persona e artista dalla straordinaria esperienza creativa ed umana. Un cantautore che ha saputo tracciare una rotta per i giovani di tre generazioni, un musicista e compositore poliedrico che avrebbe potuto accontentarsi delle mete raggiunte, ma che da sempre ha avuto il coraggio di riprendere il mare, non solo nella continua ricerca stilistica che mai lo ha portato a ripetersi, ma anche nella generosità con cui si è lasciato contaminare dai problemi dei più deboli – di tutti quelli che hanno scoperto sulla propria pelle che “la promessa di una terra non è poi davvero la terra promessa “, (Come recita anche una sua canzone. ISOLE DEL SUD).

Claudio Baglioni ha saputo infondere, in coloro che hanno saputo ascoltarlo, il coraggio di alzare sempre gli occhi all’orizzonte e di continuare a cercarlo, anche quando, come oggi, il mare sembra sempre più colmo di onde e addensato di nubi e a fatica si intravvedono le stelle.

Credit Photo Ufficio Stampa Claudio Baglioni

Ischia Humanitarian Award, domenica 10 luglio a Zucchero Sugar Fornaciari

Pubblicato il 09 Lug 2016 alle 9:52am

Domenica 10 luglio ZUCCHERO “SUGAR” FORNACIARI riceverà l’“ISCHIA HUMANITARIAN AWARD”, uno dei premi speciali della 14esima edizione dell’“Ischia Global Film & Music Fest”, assegnato all’artista, autore con Bono del brano “Streets of Surrender (S.O.S)”. Contenuta nel suo ultimo disco di inediti “Black Cat”.

Streets of Surrender (S.O.S) è una canzone contro l’odio, scritta a seguito della tragedia avvenuta al Bataclan di Parigi, un inno alla libertà.

Intanto, è in rotazione radiofonica “13 BUONE RAGIONI”, il nuovo singolo di ZUCCHERO “SUGAR” FORNACIARI estratto da “BLACK CAT”, (certificato oro) prodotto dal celebre Don Was.

“13 buone ragioni” è un brano coinvolgente, ricco di suggestioni e allegorie raccontate con sarcasmo e ironia. Il video è diretto da Gaetano Morbioli per RUN Multimedia ed è visibile qui

Lino Banfi 80 anni e una lettera a Papa Francesco: “Per me conoscerlo sarebbe come vincere un premio alla carriera”

Pubblicato il 08 Lug 2016 alle 7:46am

Lino Banfi, al secolo Pasquale Zagaria, festeggia i suoi primi 80 anni, l’11 luglio anche se, in realtà, racconta all’ANSA, mamma Nunzia partorì ad Andria il 9 luglio del 1936. ”Era tradizione delle balie registrare il bambino un po’ dopo, per regalargli qualche giorno di giovinezza in più”.

Tra i regali che l’attore pugliese si è concesso per i suoi 80 anni, ce ne sono più di uno, e tutti particolarmente importanti. Un film in veste di produttore, Acqua di mare di Ciro De Caro; un libro, ‘Hottanta voglia di raccontarvi: la mia vita e altre stronzete’; una decima serie di Un medico in famiglia che aprirà i battenti in Puglia con Giulio Scarpati, un appello a Virginia Raggi: ”il precedente sindaco di Roma disse che mi avrebbe festeggiato. Ora c’è questa ragazza che si chiama come mia nipote. Che almeno mi faccia gli auguri”.

Ed infine un desiderio molto importante: “Vorrei conoscere di persona papa Francesco ed essee nominato giullare ufficiale di Sua Santità. Cosi’ quando ha bisogno di sorridere mi chiama e io arrivo e gli tiro su il morale raccontandogli qualche aneddoto simpatico”.

Una lettera aperta a Bergoglio, pubblicata nel numero di Famiglia Cristiana in edicola da giovedì 7 luglio. “In questi anni, ho avuto il piacere di conoscere Giovanni Paolo II e il papa emerito Benedetto XVI”, “che grande premio sarebbe per me conoscere anche Lei, Santita’. Sarebbe come vincere un premio alla carriera!”.

Adele domina i Brit Awards 2016, aggiudicandosi 4 premi nelle principali categorie

Pubblicato il 28 Feb 2016 alle 7:17am

Adele domina i Brit Awards 2016 conquistando quattro premi nelle principali categorie. (altro…)

Il John Connor Humanitarian Service Award quest’anno va a: Santo Versace

Pubblicato il 09 Mag 2011 alle 4:02pm

Il John Connor Humanitarian Service Award è un premio poco noto in Italia, ma veramente prestigioso a livello internazionale, perchè riguarda la difesa dei diritti umani. (altro…)