sindaco di roma

Virginia Raggi incontra Papa Francesco, per parlare degli ultimi e di encicliche

Pubblicato il 03 Lug 2016 alle 8:42am

Virginia Raggi, sindaco di Roma, ha incontrato per la prima volta da quando è stata eletta, il santo padre Papa Francesco, in un incontro che è durato circa 20 minuti.

Lei «molto emozionata» ha rivelato di aver scoperto «una persona dall’umanità profonda» a cui non ha avuto il coraggio di chiedere quello che la base stellata in fondo si aspettava da lei; l’Imu e la questione della Chiesa.

Con Papa Bergoglio la Raggi ha voluto parlare dei dimenticati, degli ultimi della società, e grazie anche alla consegna di una lunga video-raccolta di interviste di fatte a persone comuni, proveniente dalle periferie di Roma con messaggi, appelli e inviti indirizzati al Papa, ha fatto giungere le varie richieste di aiuto.

Nel video, decine di decine di romani che hanno pregato Bergoglio di «andare avanti come sta facendo», ma anche di «concretizzare gli auspici espressi circa il pagamento dell’Imu per gli esercizi della chiesa che svolgono attività commerciale». Ecco allora che il messaggio indirettamente è arrivato forte e chiaro.

All’uscita, la neo eletta sindaca di Roma è apparsa visibilmente emozionata.

Con lei c’erano anche i genitori e il figlio Matteo di 6 anni. Poi, in un’intervista a Radio Vaticana, ha raccontato i temi del dialogo con il Papa, i passaggi apprezzati «dell’enciclica ‘Laudato si’, sembrano estremamente attuali e moderni; spiegando che c’è molto della società romana di oggi.

E ai microfoni di Oltretevere ha mandato anche un messaggio ai poteri forti capitolini e nazionali. «Le Olimpiadi a Roma? Abbiamo appena finito di pagare una rata di 90 milioni per i mondiali del ‘90 e abbiamo un debito di 13 miliardi di euro: fatevi i conti di quanto pesano sulle spalle dei cittadini questi eventi. Non ci si può indebitare per altri anni». E ancora: «I romani non mi hanno chiesto di fare le Olimpiadi, ma se con referendum le vorranno noi ci saremo».

Photo credit

Quotidiano.ne

Roma, Rita Dalla Chiesa possibile candidata a sindaco per il Centrodestra

Pubblicato il 11 Feb 2016 alle 6:04am

Sarebbe Rita Dalla Chiesa, volto noto della tv Mediaset e Rai, la possibile candidata di Forza Italia e Fdi, per la corsa al Campidoglio.

“Ringrazio per la fiducia – dichiara la conduttrice – io non ho ancora deciso niente però. Dovrò incontrare nei prossimi giorni con Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni, poi vedremo”.

“Credo che Roma meriti il massimo rispetto e il massimo amore”.

“Non credo che mio padre sarebbe in disaccordo con questa cosa scelta. Per tutta la vita ho cercato di fare delle scelte che fossero in accordo col cognome che porto. Ho cercato, anche nelle scelte professionali, di camminare su una strada sulla quale mi avrebbe fatto camminare mio padre. Penso di esserci riuscita. Sicuramente è una bella manifestazione di stima nei miei confronti. Sono una persona che grazie a Dio non ha scheletri negli armadi. Sono trasparente. Da un lato mi ha fatto piacere che abbiano pensato a me, ma dall’altro mi hanno gettato, pur col paracadute, in un baratro”.

Scelta non gradita dal leader della Lega Nord, Matteo Salvini, in corsa con il centrodestra che diserterà l’incontro con Silvio Berlusconi per trovare la quadra più giusta sulle prossime candidature per le elezioni amministrative.

Marino: pago spese. Pd pressa perche’ lasci

Pubblicato il 08 Ott 2015 alle 11:08am

Il Pd sembra essere intenzionato a chiedere le dimissioni del sindaco Ignazio Marino. Le voci di una sua uscita di scena volontaria, si rincorrono da ieri e questa mattina la situazione sembra essere precipitata. Alle 11 in Campidoglio è convocata una Giunta comunale.

Il sindaco Marino nella giornata di ieri aveva annunciato che pagherà di tasca sua tutte le spese sostenute con la carta di credito del Comune di Roma rinunciando anche alla carta di credito del Comune.

Successivamente, in una nota, ha ricordato di essere stato lui “a mettere on line tutti gli atti di cui si parla in queste ore. Dopo gli anni opachi e neri è la mia amministrazione ad aver portato trasparenza. Faccio questo gesto per i romani, non per chi mi attacca. Ma ora voglio che Roma guardi avanti, guardi all’impegno per il Giubileo, ai cambiamenti necessari perché i cittadini vivano meglio in una città più moderna e accogliente”. “Guardo all’obiettivo giubilare, all’anno che si apre in anticipo l’8 dicembre e che si chiuderà a fine novembre del 2016. E’ una sfida che Roma, con lo sforzo di tutti i cittadini e con il concorso del governo, saprà vincere. Da due anni c’è il tentativo di sovvertire la scelta democratica dei cittadini. Io continuerò sulla strada del cambiamento e gli stessi cittadini giudicheranno”, precisando “In questi due anni ho speso con la carta di credito messa a mia disposizione dal Comune meno di 20.000 euro per rappresentanza, e li ho spesi nell’interesse della città. E’ di questo che mi si accusa? Bene, ho deciso di regalarli tutti di tasca mia a Roma e di non avere più una carta di credito del Comune a mio nome”.

Roma, Comune rischia buco di 360 mln per salari di troppo

Pubblicato il 19 Giu 2015 alle 12:10pm

Periodo non certo positivo per il Comune di Roma. (altro…)

Festival di Roma, il MiBACT entra in Fondazione

Pubblicato il 10 Dic 2014 alle 7:25am

Il MiBACT entrerà a far parte della Fondazione Cinema per Roma attraverso l’Istituto Luce con il contributo, molto probabilmente, di 1 milione di euro.

Ad annunciarlo è il sindaco di Roma al termine di un incontro avuto con il ministro dei beni culturali Dario Franceschini e il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

Sarà l’Istituto Luce Cinecittà e non il Mibact direttamente ad entrare nella Festa del Cinema di Roma” e che questa “perderà la parte concorsuale per trasformarsi, da festival in festa evitando quel rischio di sovrapposizione che qualche volta c’è stato in questi anni“.

Roma, domani al voto per l’elezione del sindaco

Pubblicato il 25 Mag 2013 alle 10:15am

Ieri sera si è chiusa la campagna elettorale per l’elezione del sindaco di Roma. A due giorni dal voto, nelle piazze della Capitale si sono confrontati in contemporanea Silvio Berlusconi a sostegno di Gianni Alemanno, sindaco uscente, e Guglielmo Epifani a sostegno di Ignazio Marino . Beppe Grillo ha invece sostenuto Marcello De Vito. Mentre l’antipartitico Alfio Marchini ha chiuso da solo nel suo ruolo di outsider. (altro…)

Alemanno e i candidati della lista ‘Cittadini X Roma’ decidono di sottoporsi al test anti-doping

Pubblicato il 27 Apr 2013 alle 10:50am

Gianluigi De Palo, assessore e capolista della civica “CittadiniXRoma” che appoggia la ricandidatura di Gianni Alemanno a sindaco di Roma, ha chiesto ai compagni di viaggio di sottoporsi, con lui, al test antidoping.

Così, questa mattina, una quindicina di candidati – tra cui anche l’attrice Beatrice Fazi e Vittorio Contarina – si sono recati nel laboratorio del policlinico “Gemelli” per sottoporsi al test.

Con loro c’era anche il sindaco Alemanno, che non è nuovo a questa “pratica”. Da parlamentare, ricordiamo che si sottopose volontariamente alla stessa prova e poi da sindaco.