Idrocoltura: un modo semplice per coltivare le piante in casa

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 19 Set 2010 alle ore 10:19am

L’idrocoltura, detta anche coltura idroponica, consiste in una coltivazione molto facile e pratica, ideale per gli appartamenti e per chi vuole circondarsi di verde anche in ufficio. Si avvale solo dell’acqua, di speciali vasi e di argilla espansa.

Nell’idrocoltura le radici della pianta vengono posizionate  in un contenitore dotato di fori e riempito successivamente  di palline di argilla. In un secondo momento il contenitore verrà inserito in un secondo vaso, pieno di acqua ed eventuali altre sostanze nutritive, tipo concime liquido, in questo modo le radici avranno a disposizione ciò che occorre per crescere.

E’ importante rabboccare periodicamente il contenitore con l’acqua, integrare con eventuali fertilizzanti specifici, in funzione del tipo di pianta.

I vantaggi di questo  metodo sono diversi.

E’ pratico, in quanto le piante non hanno bisogno di terra, e quindi è anche più semplice la  gestione, che non prevede di  annaffiarle.

Le piante crescono in modo molto rigoglioso e per alcune tipi in modo più veloce rispetto alla coltivazione con vaso e terra.

Inoltre, le piante coltivate con questa pratica, non vengono attaccate dai parassiti.

Tra le piante adatte per questo tipo di coltivazione abbiamo:

  • Ficus
  • Dracena
  • Potos
  • Hibiscus
  • Anthurium
  • Calathee
  • Philodendri

E ancora…orchidee, l’Aloe e le Crassulacee, alcuni bulbi come Crocus e giacinti. Si sconsigliano, invece, le piante grasse.

Le piante così coltivate si possono acquistare dal vivaista o dal fioraio e continuare poi a casa lo stesso metodo.

Qualche consiglio
Se si sceglie una pianta cresciuta nel terreno, sarà opportuno pulirle le radici, in modo da non lasciare nessuna traccia, sciacquarle abbondantemente, poi prima di rinvasarle nell’argilla espansa bisogna accorciarle di qualche cm, operazione che è preferibile eseguire in primavera.
L’argilla permette il passaggio dell’ossigeno alle radici, inoltre, nei negozi specializzati è possibile trovare un indicatore che consente di capire la quantità di acqua presente, attraverso delle tacche che indicano i diversi livelli.

E’ meglio iniziare se non si è pratici con piante di piccole dimensioni. L’idrocoltura è utile per coloro che si allontanano per periodi medio – lunghi da casa, ad esempio durante le vacanze estive o invernali, in questi casi le piante non richiedo una particolare cura.