Esa e Thales Alenia Space Italia insieme per la costruzione di un veicolo sperimentale intermedio chiamato IXV

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 24 Giu 2011 alle ore 8:01am


Martedì 21 giugno, è stato firmato l’accordo tra l’agenzia europea Esa e Thales Alenia Space Italia, che ha annunciato che la fine di giugno, della costruzione di un veicolo sperimentale intermedio, chiamato IXV (Intermediate eXperimental Vehicle).

Ed è proprio nell’ambito del Salone di Le Bourget, che Antonio Fabrizi, Director of Launchers per Esa, e Giorgio Tumino, manager del progetto, hanno dichiarato che la prima missione per questo innovativo mezzo spaziale, progettato per essere in grado di rientrare autonomamente sulla Terra, è programmata per il 2013.

L’IXV, evoluzione dell’ “Atmospheric Reentry Demonstrator” che effettuò un volo di prova nel 1998, è un veicolo studiato per rientrare da un’orbita bassa e il cui sviluppo consentirà numerose attività spaziali, quali trasporto, esplorazione ed utilizzo di servizi robotici; rispetto al modello del 1998, che avrà una maggiore manovrabilità e un atterraggio più preciso.

Per il programma, il mezzo, è un velivolo a fusoliera del peso di 2 tonnellate, e sarà lanciato in traiettoria suborbitale su un piccolo razzo Vega di Esa dalla stazione spaziale europea della Guiana Francese; raggiungerà i 45 km di altitudine ed una velocità di 7,5 km/h entrando nell’atmosfera; e durante il volo potrà raccogliere i dati.

Il momento più importante è quello del rientro, effettuato tramite paracadute e previsto nell’Oceano Pacifico; durante la cui fase critica sarà verificata l’affidabilità di una ceramica speciale e una protezione termica ablativa.

L’accordo tra Esa e Thales Alenia Space Italia comporta la realizzazione del veicolo nell’arco di due anni ed include le fasi della costruzione, dell’assemblaggio, dell’integrazione e dell’acquisizione delle qualifiche per operare, nonchè di tutte le strutture necessarie, centro di controllo, stazione telemetrica di terra, antenne e rete di comunicazione.