Una forte scossa di terremoto, di quinto grado di scala Richter, è stata avvertita intorno alle 18.10 a Caserta e nelle altre province della Campania. Poco prima altra scossa di magnitudo 2.7. Il sisma è stato avvertito anche in Molise. Subito dopo verso le 18.44 è stata avvertita anche un’altra scossa.

L’epicentro sarebbe in provincia di Caserta, tra Castello e Piedimonte Matese, un’area prossima al Sannio da un lato e alla provincia di Isernia dall’altro, a 10,5 chilometri di profondità.

I comuni entro 10 chilometri dall’epicentro sono Castello del Matese, Gioia Sannitica, Piedimonte Matese, San Gregorio Matese, San Potito Sannitico, in provincia di Caserta, e Cusano Mutri, in provincia di Benevento.

Al momento, dalle province colpite dalla scossa non sono arrivate richieste di intervento, ma molte abitazioni presentano crepe sui muri. Il sisma è stato avvertito con intensità soprattutto ai piani alti delle abitazioni in diversi quartieri di Napoli. La gente si è riversata in strada in varie località.

Momenti di paura si sono registrati nell’Avellinese. Stessa situazione anche nel Beneventano dove al momento, comunque, non si registrano danni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.