Disoccupazione ai massimi livelli, ma solo nel mese di marzo +73mila occupati

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 30 Apr 2014 alle ore 12:21pm


La disoccupazione in Italia, resta ancora ai massimi livelli, anche se secondo i dati raccolti dall’Istat, nel solo mese di marzo, sarebbe scesa al 12,7%, ovvero dello stesso livello dei mesi di gennaio e febbraio.

L’Istat ha infatti rivisto al ribasso i dati dei mesi di gennaio e febbraio relativamente al tasso di disoccupazione a causa spiega, della destagionalizzazione.

Il tasso degli inoccupati è pertanto sceso di 0,1 punti percentuali su base mensile ma è aumentato di 0,7 punti su quella annuale.

A marzo poi, l’occupazione è tornata a crescere dello 0,3% rispetto al mese precedente facendo registrare un risultato positivo pari a +73mila unità.

E’ la prima volta che dal mese di febbraio del 2013 gli occupati aumentano su base mensile.

Il tasso di occupazione è salito al 55,6% (ovvero +0,2 punti percentuali su mese, -0,2 sull’anno) tornando dunque ai valori della scorsa estate.

Segnale quello di marzo senz’altro positivo ma che non permette da solo, di capire se c’è o meno una reale ripresa.