Presidente Obama: “Sconfiggeremo Isis senza rinunciare a nostri valori. In Siria via Assad ma va evitato il caos”

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 22 Nov 2015 alle ore 11:11am

barack obama
Il presidente americano Barack Obama in una conferenza stampa che si è tenuta a Kuala Lumpur a chiarito alcuni punti salienti della strategia degli Stati Uniti messa in atto contro il terrorismo dell’Isis. “Distruggeremo l’Isis sul campo di battaglia senza rinunciare ai nostri valori, grazie alla nostra coalizione”.

“Lo strumento più potente – ha proseguito Obama – che abbiamo per combattere lo Stato islamico è quello di affermare che non abbiamo paura che lo Stato Islamico ci sconfigga con le sue operazioni. Distruggere l’Isis non soltanto è un obiettivo realistico, ma ci riusciremo. Sarà fatto”.

Il presidente ha poi chiarito “non accetteremo il terrorismo come la nuova normalità, non siamo senza potere. Il mondo non accetterà attacchi terroristici ai ristoranti e ai cinema”.

È inevitabile ha spiegato ancora Obama, che è importante allontanare Bashar al Assad dalla Siria ma “abbiamo tutti interesse a mantenere uno Stato siriano, ma non vogliamo il caos”, auspicando una maggiore collaborazione da parte della Russia.

“Non è concepibile che Assad possa riguadagnare legittimità in un Paese in cui la maggior parte della popolazione non vuole più Assad. La guerra civile non si fermerà se Assad resterà al potere. Per cui si tratta di vedere se con tutti i Paesi riuniti attorno a un tavolo, compresi l’Arabia Saudita, la Turchia e l’Iran e la Russia, così come gli Stati Uniti e altri Paesi, se possiamo instaurare un processo di transizione politica che riconosca il diritto a un nuovo governo e che possa portare a un cessate-il-fuoco nella regione”.