“Quo vado?”, Checco Zalone torna al cinema dal 1 gennaio. “Racconto il mito del posto fisso”

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 23 Dic 2015 alle ore 6:51am

checco zalone cinema
Dopo tre film di incassi strepitosi, da record, Checco Zalone torna al cinema il prossimo anno, con una nuova esilarante commedia all’italiana, “Quo vado?“, in tutte le sale dal 1 gennaio.

La regia è di Gennaro Nunziante e la pellicola racconta di Checco è un ragazzo che realizza tutti i suoi sogni. Poi ad un certo punto qualcosa cambia.
Vuole vivere con i suoi genitori per evitare una costosa indipendenza e ci riesce. Vuole essere eternamente fidanzato senza mai affrontare le responsabilità di un matrimonio con relativi figli e ce la fa, ma soprattutto, sogna da sempre un lavoro sicuro che riesce ad ottenere: un posto fisso nell’ufficio provinciale caccia e pesca.
Con questa meravigliosa leggerezza Checco affronta una vita suscitando le invidie da quanti lo conoscono. Un giorno, però, il governo vara la riforma della pubblica amministrazione che decreta il taglio delle province. Convocato al ministero dalla spietata dirigente Sironi, Checco è messo di fronte a una scelta molto difficile: lasciare il posto fisso o essere trasferito lontano da casa. Per Checco il posto fisso è sacro e pur di mantenerlo accetta il trasferimento. Per metterlo nelle condizioni di dimettersi, la dottoressa Sironi lo fa girovagare in diverse località italiane a ricoprire i ruoli più improbabili e pericolosi ma Checco resiste anche a questo. La Sironi esausta rincara la dose e lo trasferisce al Polo Nord..

“E’ un mito che non sradichi nemmeno con le cannonate” racconta a Tv, Sorrisi e Canzoni “Io non ho mai avuto il posto fisso, ma era l’obiettivo di mia madre”.

E’ il seguito delle vicende di Checco, un impiegato statale che viene travolto dalla riforma della Pubblica amministrazione e che si trova davanti ad una scelta?.

“Mi offrono dei soldi per andarmene, oppure il trasferimento in Val di Susa – racconta – Tutti gli altri accettano i soldi ma io sono un eroe che, nella lotta per conservare i privilegi, viaggio dappertutto. Gli assegni e le proposte aumentano, ma io non cedo nemmeno di fronte all’amore”.

Nel cast anche Maurizio Micheli, Lino Banfi, Eleonora Giovanardi, Sonia Bergamasco, Ludovica Modugno

Il trailer