Zucchero Sugar Fornaciari, esce domani 29 aprile Black Cat, nuovo disco di inediti

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 28 Apr 2016 alle ore 3:51pm

zucchero black cat
Esce domani, venerdì 29 aprile, l’attesissimo album di inediti di ZUCCHERO SUGAR FORNACIARI dal titolo BLACK CAT, su etichetta Universal Music anticipato dal singolo “Partigiano Reggiano”, traccia già al vertice delle classifiche radiofoniche italiane accompagnata da un videoclip diretto da Gaetano Morbioli per Run Multimedia.

Il disco disponibile in pre-order su iTunes e Amazon da’ la possibilità a chi lo acquista da iTunes di ottenere subito come instant gratification i due singoli “Partigiano Reggiano” e “Voci”, mentre a chi lo acquista su Amazon di ordinare il disco in tre diverse versioni: cd, vinile “standard” e vinile rosso limited edition.

Black Cat vanta al suo interno una traccia firmata da Bono, “Streets Of Surrender (S.O.S.)” scritta dopo la strage del Bataclan di Parigi del 13 novembre 2015, e la partecipazione di Mark Knopfler, che suona sia nel brano “Streets Of Surrender (S.O.S.)” che nel brano “Ci si arrende”.

Tra i produttori artistici dei 13 brani che caratterizzano la black list di Black Cat figurano gli autorevolissimi T Bone Burnett (Elvis Costello, Elton John, Tony Bennett), Brendan O’Brien (Bruce Springsteen, Pearl Jam, Bob Dylan) e Don Was (The Rolling Stones, Iggy Pop, Bob Dylan).

A seguire le 13 tracce: Partigiano Reggiano, 13 Buone Ragioni, Ti Voglio Sposare, Ci Si Arrende – feat. Mark Knopfler, Ten More Days, L’Anno Dell’Amore, Hey Lord, Fatti Di Sogni, La Tortura Della Luna, Love Again, Terra Incognita, Voci e Streets Of Surrender (S.O.S) – feat. Mark Knopfler.

Nel corso della conferenza stampa che si è tenuta questa mattina, di giovedì 28 aprile a Palazzo Clerici – Milano, Zucchero Sugar Fornaciari ha rivelato ai giornalisti: “Quando ho scelto questo titolo non ho pensato al gatto nero che attraversa la strada. Per gli afroamericani il gatto nero è sempre indice di buon auspicio, contrariamente a noi. Per loro è un modo di dire, si salutano dicendo “Hey cat, how are you?”, rappresenta un saluto confidenziale, amichevole. Black Cat è per questo un album libero come libero è il gatto. Il gatto è selvatico come questo album, i suoni sono ruvidi, marci, e per questo è anche un disco un po’ anarchico, perché il gatto non è così domestico, come appunto può esserlo il cane. Il suono delle parole Black Cat mi è piaciuto subito e mi sembrava che fosse in sintonia con l’album stesso. Infatti, quando mi sono messo a scrivere questo album, ho pensato di voler essere più libero. quando fai questo mestiere speri sempre che il tuo disco piaccia e possa essere un successo. Così mi sono ricordato di “Oro Incenso & Birra”. A quei tempi non mi interessavano le classifiche delle radio o quanto l’album potesse piacere, ero più libero perché avevo meno da perdere, andavo a ruota libera. Con Black Cat, volevo tornare , quanto più possibile, a quello stato d’animo, cercando di fregarmene della musica che sis ente in giro e muovendomi in modo più anarchico. Così facendo ho butatto giù una quarantina di canzoni, per poi scieglierne 12. Ho deciso allora di coinvolgere tre produttori diversi. Fondamentale è stato alla fine riuscire a dare un sound omogeneo, epr far capire che i brani appartengono a uno stesso album, nonostante la produzione di tre persone diverse. Dopo “Chocabeck”, più intimista e in un certo senso “folk”, volevo fare un disco più rhythm and bleus”.

Il re del blues tornerà anche live dal 16 al 28 settembre all’Arena di Verona con dieci e unici appuntamenti italiani prima di partire per un lungo tour mondiale.

Biglietti in prevendita nei circuiti abituali.

Dopo le date italiane il Black Cat World Tour 2016 sarà anche a:

OCT 1 Stuttgart, DE Stuttgart Schleyerhalle

OCT 2 Dornbirn, AT Messehalle

OCT 4 Vienna, AT Wiener Stadthalle, Halle D

OCT 5 Innsbruck, AT Olympiahalle

OCT 7 Salzburg, AT Salzburgarena

OCT 8 Ljubljana, SI Dvorana Stožice

OCT 9 Graz, AT Stadthalle

OCT 11 Warsaw, PL Torwar

OCT 12 Prague, CZ Forum Karlín

OCT 14 Esch-sur-alzette, LU Rockhal

OCT 15 Brussels, BE Forest National

OCT 17 Amsterdam, NL Ziggo Dome

OCT 20 London, GB Royal Albert Hall

OCT 21 London, GB Royal Albert Hall

OCT 24 Oberhausen, DE KoePi Arena

OCT 25 Hamburg, DE Barclaycard Arena (former 02 World)

OCT 26 Frankfurt am Main, DE Festhalle

OCT 28 Berlin, DE Mercedes-Benz-Arena (former 02 World)

OCT 29 München, DE Olympic Hall

OCT 31 Zürich, CH Hallenstadion

NOV 2 Genève, CH Arena

NOV 6 Paris, FR L’Olympia Bruno Coquatrix – Page officielle

NOV 7 Paris, FR L’Olympia Bruno Coquatrix – Page officielle

NOV 8 Paris, FR L’Olympia Bruno Coquatrix – Page officielle

NOV 10 Dresden, DE Messe Dresden, Halle 1

NOV 15 Sofia, BG National Palace Of Culture

NOV 17 Ruse, BG Bulstrad Arena

e in Giappone. In arrivo altre date e altre soprese. Ad oggi sono stati già venduti 70.000 biglietti.