luglio 5th, 2016

Elisa, aggiunte nuove 6 date all’“On Tour” nei palasport dall’11 novembre

Pubblicato il 05 Lug 2016 alle 10:30am

Dopo aver annunciato il raddoppio dei live nei palasport di Milano e Padova arriva anche l’annuncio delle date di Livorno e di Montichiari, a grande richiesta per l’“ON Tour” di Elisa. (altro…)

Stenosi vertebrale, come riconoscerla e alleviarla con esercizi mirati

Pubblicato il 05 Lug 2016 alle 9:58am

La stenosi del canale vertebrale è una patologia che i ricercatori hanno preso in considerazione solo di recente. La probabilità di soffrirne cresce all’aumentare dell’età, perché si tratta di un processo legato anche all’invecchiamento degenerativo della colonna vertebrale.

Da adulti infatti il canale vertebrale, dove passa il midollo spinale è largo a sufficienza, invecchiando tende a restringersi e a premere sul midollo: da qui i sintomi, il dolore che compare soprattutto quando si cammina, partendo dalla schiena e irradiandosi verso entrambe le gambe, a cui si possono aggiungere intorpidimento e formicolii.

Fabio Zaina fisiatra di ISICO (Istituto Scientifico Italiano Colonna Vertebrale) sostiene che “Altri indicatori tipici sono il miglioramento della sofferenza agli arti quando si sta seduti con il tronco piegato in avanti e la postura inclinata, che dà anch’essa un po’ di sollievo”.

La diagnosi

«Il primo passo da fare è quello di rivolgersi al medico di famiglia perché possa indirizzare allo specialista giusto che, a seconda delle caratteristiche del paziente, può essere l’ortopedico, il fisiatra, il chirurgo». “La diagnosi – dice ancora l’esperto – si fa con la risonanza magnetica nucleare, che dà la certezza di un restringimento del canale”.

In genere, la prima terapia da seguire è a base di FANS, ma non potendoli assumere con molta frequenza e a lungo (perché possono causare ulcera gastrica), si prosegue dunque con paracetamolo.

Gli esperti per prevenire il dolore consigliano infatti anche esercizi mirati per migliorare l’elasticità della colonna vertebrale: esercizi di stretching, di flessione e di estensione della schiena che ognuno può fare solo con tanta tanta costanza.

Springsteen a San Siro, 60.000 fan in delirio. Presenti anche Ligabue e Zucchero, e stasera si replica

Pubblicato il 05 Lug 2016 alle 9:00am

Domenica 3 luglio, la musica di BRUCE SPRINGSTEEN & THE E STREET BAND è arrivata anche in Italia allo Stadio San Siro di Milano. Uno spettacolo live di oltre tre ore e mezza di in cui erano presenti 60.000 fan, Zucchero e Ligabue compresi, che hanno accolto con grande entusiasmo l’arrivo sul palco dell’artista americano con una coreografia davvero speciale: lo stadio si è così colorato di azzurro e bianco, formando la scritta “Dreams are alive tonight”.

Trentacinque brani in scaletta e un record battuto: quella di ieri sera, infatti, è stata la data del tour europeo in cui Bruce Springsteen e la E Street Band hanno suonato più brani tratti da “The River”, per l’esattezza 14 canzoni (il record precedente era di 13 brani suonati a San Sebastian e Oslo).

Bruce Springsteen e la E Street Band non si sono smentiti, offrendo uno spettacolo speciale nella sua essenzialità: una forte empatia tra il pubblico, l’artista e la band e la carica trascinante dei brani in scaletta che hanno contribuito a creare un’atmosfera magica, una grande festa collettiva all’insegna del rock. Springsteen ha inoltre deciso di premiare i fan che lo aspettavano già sottopalco, regalando nel pomeriggio una performance acustica di “Growin’ up”, cosa che durante il “The River tour”, nemmeno negli Stati Uniti, aveva ancora fatto.

Bruce Springsteen e la E Street Band saranno in scena anche stasera, mercoledì 5 luglio, sempre allo Stadio San Siro di Milano, mentre arriveranno a Roma il 16 luglio, al Circo Massimo, location dove suoneranno per la prima volta in assoluto.

I concerti italiani di Bruce Springsteen & The E Street Band sono prodotti e organizzati da Barley Arts. Radio ufficiale dell’evento è Virgin Radio.

Credit Photo Gazzetta dello Sport

Colosseo, finita la prima parte del restauro finanziata da Diego Della Valle

Pubblicato il 05 Lug 2016 alle 8:22am

Si è conclusa la prima parte del restauro del Colosseo, l’arena simbolo dell’Italia nel mondo: ”È una bella giornata per Roma, per il Colosseo, per l’Italia. Il restauro del Colosseo riguarda tutto il mondo. È una giornata importante perché questo intervento è stato fatto con fondi privati, dopo anni di sciocche barriere tra pubblico e privato nella tutela dei beni culturali”.

Con queste parole il ministro per i Beni culturali Dario Franceschini, ha commentato il completamento dei lavori di restauro del Colosseo, finanziati dall’imprenditore Diego Della Valle.

”Oggi si dimostra che si può lavorare insieme. Questo intervento è stato fatto quando non c’erano ancora gli incentivi fiscali. È un segnale e un invito ad altre imprese a fare come Della Valle” ha aggiunto ancora il ministro, mentre il patron della Tod’s ha scherzato con una battuta: ”Abbiamo acceso l’aria condizionata, ma non siamo riusciti a chiudere tutte le finestre”. E continuando Della Valle ha aggiunto: ”È una bella cosa per l’Italia, un bel segnale. Mi sento molto orgoglioso di essere italiano. È un modo per dire a tanti amici e colleghi: dobbiamo occuparci un po’ di più del nostro paese”.

Ora la facciata esterna dell’anfiteatro flavio è tirata a lucido, mentre si continua a lavorare sulla copertura dell’arena.

Buone notizie, il buco nell’ozono in Antartide si richiude

Pubblicato il 05 Lug 2016 alle 7:20am

Buone notizie dal punto di vista ambientale: il buco nell’ozono sopra l’Antartide si sta riducendo. Ricercatori del Mit e di altri istituti internazionali, secondo quanto riferisce il sito dello stesso Massachusetts Institute of Technology, avrebbero osservato lo scorso settembre un ridimensionamento del buco di oltre 4 milioni di chilometri quadrati, circa la metà degli Stati Uniti, dal 2000 in poi.

Una contrazione dell’area “malata” che ha subito alcuni rallentamenti grazie anche alle eruzioni vulcaniche particolarmente importanti, e grazie ad un isnieme di fattori ambientali sotto osservazione.

Valutati infatti dagli scienziati i cambiamenti dell’area con criteri stagionali e di altitudine relativamnete ad osservazioni fatte nel mese di settembre.

Un miglioramento, che lo studio pubblicato su Science, sottoliena sia dovuto certamente anche agli effetti del Protocollo di Montreal relativi alla riduzione delle sostanze che minacciano lo strato di ozono, entrato in vigore nel 1989.

Dolce&Gabbana scelgono Napoli per festeggiare i 30 anni di carriera. Dal 7 al 10 luglio 40 yacht e celebrità mondiali

Pubblicato il 05 Lug 2016 alle 6:04am

Dal 7 al 10 luglio 2016 si svolgeranno a Napoli i festeggiamenti per i 30 anni di attività della nota casa di moda Milanese Dolce&Gabbana, fondata da Domenico Dolce e Stefano Gabbana nel 1985.

Numerosi gli ospiti e i vips che verranno ad omaggiare i due stilisti, partecipando insieme a loro ai festeggiamenti dei loro primi 30 anni di attività insieme.

Voci indiscrete parlano anche di Monica Bellucci, Madonna, Kylie Minogue e Nicole Kidman, star che anche in questa occasione sceglieranno di indossare abiti firmati di Dolce& Gabbana.

Si comincia giovedì 7 luglia a Villa Pignatelli dove sarà presentata la collezione dei gioielli, venerdì 8 sarà di scena San Gregorio Armeno con la sfilata di moda femminile, dove sarà protagonista in prima fila la madrina Sophia Loren, mentre il giorno seguente passerella maschile a Castel dell’Ovo.

Il tutto prima del gran galà di chiusura sulla spiaggia di Donn’Anna. La coppia D& G si è impegnata anche in donazioni per finanziare pubblicazioni sulla via dei pastori e organizzare una serie di ripristini e riqualificazioni dei luoghi clou delle manifestazioni e della città.

Ma il guadagno più interessante per Napoli, arriverà certamente dalla buona pubblicità di questi eventi. Grazie a questi due stilisti, si parlerà della città partenopea in ogni parte del mondo, come sottolineato anche dall’assessore alla cultura Nino Daniele: «Napoli in questi giorni occupa le pagine di molte grandi riviste internazionali e ci stanno arrivando anche altre richieste di autorizzazioni da parte di imprese importanti del settore della moda».

Previsto l’arrivo di 40 yacht e celebrità mondiali.