Che cosa sono le acque per il viso, cosiddette ‘mist’?

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 10 Ott 2018 alle ore 6:24am

Le acque per il viso ‘mist’ in bomboletta spuntano ormai da ogni borsa in città, come in vacanza. Ne vanno matte molte celebrities.

Se ne trovano sugli scaffali, di profumeria e supermarket, di ogni tipo e in recipienti più svariati. Sotto pressione di azoto o dotate di vaporizzatore manuale.

Esse non sono solo dosi di acqua (generalmente termale o di sorgente) da passare generosamente sul viso accaldato per un effetto ‘brina’ rinfrescante, ma contengono anche molti altri ingredienti, arricchiti di estratti di camomilla, ibisco, amamelide e aloe vera, oltre che minerali inclusi come oli essenziali, e sono molto pubblicizzate anche come spray per fissare il trucco oppure abbronzare meglio l’epidermide e idratarla fino in fondo. Si usano anche al posto del classico tonico all’acqua di rose o del profumo in estate perché ci sono anche le edizioni leggermente profumate.

Sono decongestionanti e anti arrossamenti. Per citarne alcune ACQUA TERMALE SPRAY DI VICHY, SVR HYDRACID SPF15 BRUME ÉCLAT, Garnier Hydra Bomb Spray Idratante Multi Protettivo SPF 30, ELIZABETH ARDEN HEIGHT HOUR MIRACLE HYDRATING MIST, PUPA SPORT ADDICTED ACQUA RINFRESCANTE VISO E CORPO.