droga

Udine, quindicenne minacciata e stuprata da un gruppo di pakistani

Pubblicato il 17 Ott 2019 alle 1:30pm

Sarebbe stata stuprata più volte da un gruppo di stranieri una ragazza di 15 anni di Udine.

Secondo quanto riportato da Il Friuli, i fatti sarebbero avvenuti lo scorso agosto, ma finora non erano emersi anche perché la vittima coinvolta è una minorenne.

La vicenda è nata all’interno di ambienti legati allo spaccio e al consumo di stupefacenti. Secondo le prime ricostruzioni fatte dalla polizia, la giovane italiana sarebbe stata avvicinata in un parco da un pakistano, il quale l’avrebbe costretta ad andare con lui in un edificio abbandonato del capoluogo friulano. Qui sarebbe stata minacciata e violentata più volte dallo straniero incontrato al parco e da altri due suoi connazionali, residenti a Udine. Dopo una notte di maltrattamenti, la ragazzina sarebbe riuscita a liberarsi dai tre uomini e sarebbe riuscita a mandare messaggi ad un’amica, per chiedere aiuto.

Una volta scattato l’allarme è arrivato anche poi il soccorso sanitario.

La minorenne ha raccontato quanto accaduto alla Polizia di stato, che ha subito attivato le indagini. Inizialmente è stato identificato uno degli stranieri, che è stato sottoposto a fermo d’indiziato di delitto. Poche settimane dopo è stato fermato un altro dei presunti violentatori. Ora gli inquirenti, coordinati dalla Questura di Udine, stanno cercando il terzo uomo, che sarebbe responsabile insieme agli altri due dello stupro ai danni della ragazzina.

Carabiniere ucciso a Roma, uno dei due americani fermati confessa. Ecco il decreto di fermo, ma ci sono ancora alcune cose da chiarire

Pubblicato il 27 Lug 2019 alle 10:13am

Per la morte del vicebrigadiere Mario Rega Cerciello sono stati fermati Christian Gabriel Natale Hjorth ed Elder Finnegan Lee, due giovani americani di 19 e 20 anni. (altro…)

Omicidio Desirée Mariottini, svolta nelle indagini: sono tre i fermati. Si cercano altre persone

Pubblicato il 25 Ott 2018 alle 1:36pm

E’ arrivata questa notte la svolta nelle indagini condotte sull’omicidio di Desirée Mariottini, la 16enne trovata morta nella notte tra giovedì e venerdì scorsi in uno stabile abbandonato a via dei Lucani, nel quartiere San Lorenzo a Roma. La Polizia ha eseguito nella notte due fermi per stupro e omicidio. In mattinata è stata poi la volta di un terzo uomo: un nigeriano di 40 anni posto in stato di fermo. (altro…)

Droga al liceo Virgilio, la preside: «Adesso basta»

Pubblicato il 19 Nov 2017 alle 8:08am

La preside Carla Alfano, del liceo Virgilio di Roma, dal 1° settembre di quest’anno, affronta uno dei periodi più difficili del suo istituto. «Qui ci sono genitori che giustificano i figli quando questi ultimi vengono scoperti a consumare stupefacenti a scuola – racconta la direttrice didattica -: “Fuma spinelli? E allora? Non c’è niente di male, così mio figlio si tranquillizza”. Oppure, anche peggio: “Si droga a scuola? Meglio così, si vede che lì avete roba buona”. Ormai qui è come un porto franco e alcuni genitori assolvono i loro ragazzi».

«Ho intenzione di rivedere i voti in condotta alla fine dell’anno. Potrebbe essere un deterrente per affrontare gli alunni responsabili di tutto questo: temo che alcuni professori, intimoriti da questi personaggi, alzino quei voti. È bene controllare. Non è possibile ritrovarsi a fine anno con alunni coinvolti in episodi inaccettabili che hanno dieci in condotta», rivela ancora la preside, che aggiunge: «Qui ci sono ragazzi che si drogano, con i genitori che li difendono, e altri che a soli 14 anni fumano in faccia ai prof. Mentre quelli dell’ultimo anno stanno più attenti: hanno la maturità e temono che possa accadere qualcosa».

La chiamano Pink o Pinky, una droga sconosciuta acquistabile in rete, che in Italia ha fatto già una vittima

Pubblicato il 22 Ott 2017 alle 6:15am

Si chiama Pink o Pinky, ma il nome tecnico è U-47700. Malgrado sia una droga sintetica quasi sconosciuta, questa sostanza stupefacente continua a mietere vittime in giro per il mondo e, ora, per la prima volta anche in Italia. Mario era un papà torinese di 42 anni, informatico di professione e l’aveva ordinata attraverso internet. Utilizzandola, il suo comportamento era cambiato, portandolo ad addormentarsi all’improvviso e ad avere profondi momenti di rabbia in famiglia. (altro…)

Allarme ‘morte grigia’, la droga che fa vittime negli Usa

Pubblicato il 04 Lug 2017 alle 9:22am

Secondo quanto apparso sul Jornal de Noticias, le autorità nord americane sono preoccupate per la nuova composizione di droghe, responsabili di decine di casi di overdose in diversi stati americani, dall’Alabama, all’Ohio alla Georgia. (altro…)

George Michael, dietro l’infarto i problemi di droga e depressione

Pubblicato il 27 Dic 2016 alle 11:36am

Negli ultimi cinque anni si era fatto vedere molto poco in giro. Viveva isolato, nascosto dietro le finestre della sua grande villa, lontano da occhi indiscreti e luci dello spettacolo. George Michael, morto per un arresto cardiaco all’età di 53 anni, a settembre (in una delle rarissime uscite) era apparso gonfio e ingrassato. Praticamente irriconoscibile. Secondo alcuni era proprio questo il motivo per cui si era ritirato dalle scene: non sopportava farsi vedere in quel modo in cui si era ridotto. Dietro tutto c’era la sua battaglia contro la dipendenza dalla droga. (altro…)

Bologna, giovane incinta, al 4 mese di gravidanza, trovata morta in casa

Pubblicato il 30 Nov 2016 alle 10:53am

Giovane di 25 anni, al quarto mese di gravidanza, trovata morta ieri nel primo pomeriggio a Bologna, in zona Barca alla periferia della città. I sanitari del 118 sono stati avvisati da uno dei coinquilini, ma giunti sul posto non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. (altro…)

Lapo Elkann arrestato a New York. Ha simulato un sequestro da parte di una trans a cui doveva soldi per droga e sesso

Pubblicato il 29 Nov 2016 alle 9:42am

Un nuovo scandalo travolge la famiglia Agnelli e Lapo Elkann. Tre testate americane riportano che il nipote di Gianni Agnelli sarebbe stato arrestato e poi rilasciato dalla polizia di New York per aver simulato un sequestro per ottenere dalla famiglia 10mila dollari. (altro…)

Droga, biscotti di San Patrignano nelle piazze italiane per “Fermarli prima”

Pubblicato il 26 Giu 2016 alle 12:11pm

La più grande comunità d’Europa di lotta alla droga San Patrignano è scesa in piazza, ieri e oggi, con i suoi sostenitori, operatori, genitori e ragazzi a sostegno della campagna di prevenzione “Fermiamoli prima” recentemente presentata sui canali radiofonici e televisivi. (altro…)