Udine, quindicenne minacciata e stuprata da un gruppo di pakistani

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 17 Ott 2019 alle ore 1:30pm

Sarebbe stata stuprata più volte da un gruppo di stranieri una ragazza di 15 anni di Udine.

Secondo quanto riportato da Il Friuli, i fatti sarebbero avvenuti lo scorso agosto, ma finora non erano emersi anche perché la vittima coinvolta è una minorenne.

La vicenda è nata all’interno di ambienti legati allo spaccio e al consumo di stupefacenti. Secondo le prime ricostruzioni fatte dalla polizia, la giovane italiana sarebbe stata avvicinata in un parco da un pakistano, il quale l’avrebbe costretta ad andare con lui in un edificio abbandonato del capoluogo friulano. Qui sarebbe stata minacciata e violentata più volte dallo straniero incontrato al parco e da altri due suoi connazionali, residenti a Udine. Dopo una notte di maltrattamenti, la ragazzina sarebbe riuscita a liberarsi dai tre uomini e sarebbe riuscita a mandare messaggi ad un’amica, per chiedere aiuto.

Una volta scattato l’allarme è arrivato anche poi il soccorso sanitario.

La minorenne ha raccontato quanto accaduto alla Polizia di stato, che ha subito attivato le indagini. Inizialmente è stato identificato uno degli stranieri, che è stato sottoposto a fermo d’indiziato di delitto. Poche settimane dopo è stato fermato un altro dei presunti violentatori. Ora gli inquirenti, coordinati dalla Questura di Udine, stanno cercando il terzo uomo, che sarebbe responsabile insieme agli altri due dello stupro ai danni della ragazzina.