gay

Un adolescente su tre si dichiara né etero né gay

Pubblicato il 29 Set 2017 alle 9:00am

Secondo il sondaggio commissionato dalla Bbc all’istituto Ipsos-Mori su un campione di mille giovanissimi inglesi appartenenti alla Generazione Z, ragazzi tra i 16 e i 22 anni, emerge che un terzo di loro è gay o bisessuale. «È giusto essere quello che si vuole», «l’importante è essere felici», sono le dichiarazioni rilanciate dai giovani intervistati. (altro…)

Salento, cartello omofobo, in un agriturismo una toilette per gay

Pubblicato il 15 Ago 2017 alle 6:11am

Un su una porta indica un bagno specifico , si tratta di quello per gay.

Tale cartello è stato visto nella tenuta Le Camporelle di Cavallino, paese alle porte di Lecce. A denunciarlo è l’associazione Lea-Liberamente e Apertamente, che parla di “indicazione indegna e omofoba”. Ma la proprietà dell’agriturismo si difende così: “Nessuna discriminazione, il cartello è sopra le porte dalla precedente gestione ma è sempre stato coperto e non abbiamo mai pensato di toglierlo perché non si vedeva”.

Poi aggiunge che la tenuta era in passato una casa privata e che quel cartello risalirebbe alla precedente gestione. “Abbiamo scoperto che era stata manomessa e a quel punto abbiamo tolto il cartello per evitare ulteriori strumentalizzazioni”. “Noi non eravamo in difetto. E comunque aver rimosso quel cartello vale più di mille scuse”.

Le fotografie divulgate da Lea mostrano un pannello, ubicato a diversi metri d’altezza, che indica donne con una figura femminile colorata di rosa, uomini con un’immagine azzurra e gay con un individuo metà rosa nella parte superiore e metà azzurro nella parte inferiore. “Un cartello indegno e omofobo” sostiene l’associazione, che poche settimane fa aveva stigmatizzato pesantemente l’annuncio on line apparso su un noto gestore di case vacanze, nel quale il proprietario di un’abitazione di San Foca (marina di Melendugno) indicava che l’affitto era precluso a coppie omosessuali “anche se unite da rito civile”.

Orrore nel garage: il corpo di Vincenzo, il ragazzo che viveva con un trans, fatto a pezzi e cementificato da Ciro Guarente

Pubblicato il 31 Lug 2017 alle 10:06am

Ciro Guarente dipendente civile della Marina Militare, voleva far sparire a tutti i costi colui che poteva essere il suo rivale in amore: Vincenzo Ruggiero. Ragazzo gay di 25 anni, residente a Parete ma fuggito di casa dai propri genitori per vivere in tutta libertà la propria omosessualità, a casa di una trans di nome Haven, sua amica, che gli stava dando ospitalità. (altro…)

Donald Trump no all’aborto, sì al “Muro al confine con il Messico e via 2-3 milioni di clandestini”

Pubblicato il 14 Nov 2016 alle 11:17am

«Stop» agli attacchi contro i neri, gli ispanici, i gay: lo ha chiesto Donald Trump, dopo essere stato incalzato dalle domande nel corso di un’intervista con la Cbs registrata nel suo appartamento nella Trump Tower a New York in cui ha annunciato una crociata contro l’aborto e l’immigrazione clandestina con precedenti penali.

«Io sono pro vita, i giudici saranno pro vita», ha detto Trump sottolineando che alla Corte suprema nominerà giudici contrari all’aborto e giudici «pro secondo emendamento», quello che garantisce il diritto di possedere armi.

Nell’intervista il presidente eletto afferma che se la sentenza “Roe v. Wade” della Corte suprema del 1973, quella che ha riconosciuto il dirito all’aborto negli Stati Uniti, venisse ribaltata le donne «dovranno andare in un altro stato» se vorranno abortire. Ma quindi alcune donne non potranno abortire?, gli ha chiesto l’intervistatrice, e lui ha risposto «Sì forse dovranno andare in un altro stato». E questo è giusto?, ha insistito la giornalista «Vedremo cosa succederà, ci vorrà tempo», ha risposto il presidente Trump.

Trump si è detto però favorevole ai matrimoni gay, legalizzati l’anno scorso dalla Corte suprema ma riferendosi all’immigrazione clandestina ha spiegato quali saranno i suoi piani per contenerla “Quello che faremo è buttare fuori dal Paese o incarcerare gli immigrati irregolari che sono criminali o hanno precedenti, membri di gang, trafficanti di droga”, e “Renderemo più “sicure” le frontiere: “Sono molto bravo nelle costruzioni”. Infatti, l’intento di Trump è quello di far costruire un muro al confine con il Messico, per evitarne in parte il passaggio.

Papa: “Accolgo gay e trans come farebbe Gesù. Ma una cosa è una tendenza, altra insegnarla a scuola”

Pubblicato il 03 Ott 2016 alle 9:21am

Papa Francesco rispondendo ai giornalisti che viaggiano con lui da Baku a Roma, chiarisce meglio il senso delle parole professate sabato a Tbilisi che non implicavano una condanna a uomini e donne che vivono situazioni di innegabile sofferenza, ma solo all’ideologia del gender che vuole imporre una cultura attraverso un indottrinamento che il Pontefice definisce ancora una volta “colonizzazione ideologica”. (altro…)

Christina Aguilera l’ultimo singolo dedicato alle vittime della strage di Orlando, proventi a famiglie

Pubblicato il 19 Giu 2016 alle 10:59am

Si chiama “Change” (cambiare), l’ultimo singolo di Christina Aguilera, dedicato alle vittime della strage di Orlando, 50 persone morte in una discoteca della città, il “Pulse”, perché gay.

“Change” è il primo inedito pubblicato dalla 36enne cantante americana a tre anni di distanza dall’ultimo lavoro in studio. I proventi ricavati dalla vendita, saranno devoluti a partire dall’uscita, fino al prossimo 14 settembre, alla “National Compassion Fund”, a sostegno delle famiglie della strage del Pulse.

“Voglio essere parte del cambiamento che deve avvenire in questo mondo per farlo diventare un posto bellissimo dove l’umanità può manifestare il suo amore con passione e libertà”, ha scritto l’artista sui social.

L’attesissimo album, sarà invece disponibile entro la fine del 2016.

Qui sotto il video di “Change”

Uomini e donne, la De Filippi annuncia “Da settembre ci sarà anche il trono gay”

Pubblicato il 30 Mar 2016 alle 12:19pm

Maria De Filippi, in un intervista rilasciata al settimanale “Chi” svela lato più inedito e fragile di se stessa. Parla della perdita dell’adorata mamma Pina, della difficoltà a lavorare in un momento così doloroso: “Anch’io sono fragile e piango”, e su uomini e donne fa un’importante anticipazione. (altro…)

Usa: gay possono donare il sangue, ma ad una condizione

Pubblicato il 24 Dic 2015 alle 6:00am

Negli Usa le autorità sanitarie locali revocano parzialmente il bando che esclude le donazioni di sangue ai gay e ai bisessuali.

La Food and Drug Administration ha infatti emesso una nuova direttiva che permette di donare sangue a patto che il donatore non abbia avuto rapporti sessuali nell’ultimo anno trascorso.

Una preclusione che la comunita’ gay non ha voluto accettare perché definita ‘discriminatoria’.

La Fda ha motivato tale decisione chiarendo che si è rifatta alle ultime ricerche scientifiche, secondo cui il divieto generalizzato non è necessario per evitare la trasmissione dell’Hiv, virus che causa l’Aids.

“In ultima analisi, il differimento e’ supportato dalle migliori prove scientifiche disponibili, rilevanti per la popolazione americana”, ha detto il dr. Peter Marks, vice direttore del dipartimento di biologia della Fda.

Gli Stati Uniti si allineano dunque a quanto stabilito recentemente da altri Paesi come Francia, Gran Bretagna, Giappone e Australia.

E se il divieto dovesse rimanere in gran parte del mondo, inclusi 18 Paesi membri dell’Unione europea, in Italia la donazione è già consentita e a livello delle precauzioni è già uguale sia per gli etero che per i gay.

Sinodo: ostia sì a divorziati risposati

Pubblicato il 26 Ott 2015 alle 7:24am

La decisione di affidare al “discernimento” dei pastori, analizzando caso per caso, all’ammissione ai sacramenti per i divorziati risposati, passa a maggioranza dei due terzi con 1 solo voto di scarto (178 i ‘sì’, rispetto ai 177 richiesti per la maggioranza qualificata).

E’ quanto emerge dai voti sulla Relazione del Sinodo, in cui i ‘no’ sono stati 80.

“I pastori esercitino il discernimento – ha detto il card. Christoph Schoenborn nel briefing in Vaticano – perché le situazioni sono diverse. Papa Francesco, buon gesuita, formato agli Esercizi di Sant’Ignazio, ha imparato da giovane questo discernimento: cercando di capire quale sia la situazione di tale coppia, di tale persona”.

Infatti il Papa durante il sinodo ha dato queste motivazioni: “Senza mai cadere nel pericolo del relativismo oppure di demonizzare gli altri, abbiamo cercato di abbracciare pienamente e coraggiosamente la bontà e la misericordia di Dio che supera i nostri calcoli umani e, pertanto, non desidera altro che tutti gli uomini siano salvati”.

Il sinodo “ci ha fatto capire meglio – ha aggiunto ancora il Papa – che i veri difensori della dottrina non sono quelli che difendono la lettera ma lo spirito, non le idee ma l’uomo, non le formule, ma la gratuità dell’amore di Dio e del suo perdono”.

Tolleranza zero per la pedofilia. La Chiesa parlando delle violenze all’interno della famiglia nella Relazione finale del Sinodo sottolinea la necessità di “una stretta collaborazione con la giustizia”. Ovvero, sui minori in particolare, che “nella Chiesa sia mantenuta la tolleranza zero insieme all’accompagnamento delle famiglie”.

E sulla questione omosessualità sottolinea che “Ogni persona, indipendentemente dalla propria tendenza sessuale”, va “rispettata nella sua dignità e accolta con rispetto, con la cura di evitare ogni marchio di ingiusta discriminazione”.

Il Sinodo chiede, infatti, “una specifica attenzione anche all’accompagnamento delle famiglie in cui vivono persone con tendenza omosessuale” e alla politica di non “limitare i diritti delle famiglie”.

La Relazione finale del Sinodo, aggiunge infine che “per questo vanno sviluppati il dialogo e la cooperazione con le strutture sociali, e vanno incoraggiati e sostenuti i laici che si impegnano, come cristiani, in ambito culturale e socio-politico”.

Mons. Krzysztof Charamsa fa outing: “Ho un compagno e sono felice”

Pubblicato il 03 Ott 2015 alle 12:31pm

“Sono gay, ho deciso di renderlo pubblico, non posso più nascondermi, ho un compagno. Voglio che la Chiesa e la mia comunità sappiano chi sono: un sacerdote omosessuale, felice e orgoglioso della propria identità. Sono pronto a pagarne le conseguenze, ma è il momento che la Chiesa apra gli occhi di fronte ai gay credenti e capisca che la soluzione che propone loro, l’astinenza totale dalla vita d’amore, è disumana”. (altro…)

Altre notizie

Archivio notizie

novembre: 2018
lun mar mer gio ven sab dom
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930