vitamine

Vitamine, quelle che fanno bene a settembre per ripartire meglio di prima!

Pubblicato il 22 Set 2020 alle 6:00am

Settembre è il mese della ripresa: della scuola, del lavoro, delle attività fisiche e didattiche. E’ il momento di ricominciare con i buoni propositi, e quest’anno sono anche in tanti quelli che non hanno mai pensato di andare in vacanza, sopratutto dopo il lockdown. Per lo stop lavorativo.

Quindi anche per rilassarsi un po’ e prendersi cura di noi stesse è opportuno correre ai ripari con degli accorgimenti, delle buone abitudini, per salvare il nostro fisico, proteggerlo dalle fatiche, dal freddo e dallo stress del prossimo inverno.

Ma come fare? In aiuto attivano certamente le vitamine.

Per il corpo: la vitamina D. La vitamina D ha un effetto benefico su tutto il nostro organismo: aiuta a rinforzare ossa, denti, cartilagini e a regolare e a proteggere il sistema immunitario, migliora l’umore e a ridurre i rischi associati ad alcune malattie cardiologiche. Nonostante sia presente in alcuni cibi, come i pesci grassi e le uova, la principale fonte di vitamina D è l’esposizione al sole.

Per i capelli: vitamine del gruppo B. Per prendersi cura dei propri capelli sono fondamentali le vitamine del gruppo B. La B1 e la B8, per esempio, aiutano a regolare il ciclo vitale del capello, la B2 potenzia la sintesi del sebo e la B4 contribuisce a ottimizzare la funzione dei follicoli piliferi. Ultime, ma non meno importanti, la B5, che favorisce la crescita e la B9, che sta alla base della sintesi della cheratina, indispensabile per il benessere di tutta la chioma.

Per le unghie: vitamina A, vitamina H e vitamina E. Per il benessere delle unghie sono indispensabili le vitamine liposolubili, come la A e la E, e le idrosolubili, come la vitamina H, ad esempio, che insieme contribuiscono alla ricostruzione e alla rigenerazione capillare, favoriscono la crescita e combattono la fragilità delle unghie.

Per la pelle: vitamina C. La vitamina C è importantissima per il benessere di tutto l’organismo e, in particolar modo, per quello della pelle: stimola infatti la formazione di collagene ed elastina, fondamentali per mantenere la tonicità e combattere i segni del tempo. Questa vitamina, inoltre, è un potente antiossidante naturale in grado di aiutare a contrastare i danni causati da fattori esterni, primo fra tutti l’inquinamento.

Molto importante è l’alimentazione e lo stile di vita che conduciamo. Meglio bere molta acqua per idratarci ed idratare organismo e pelle. Fare attività fisica, e mangiare molta frutta e verdura.

Colesterolo, i rimedi naturali per abbassarlo

Pubblicato il 27 Lug 2020 alle 7:49am

Ci sono rimedi naturali che sono molto efficaci per abbassare il colesterolo. Se vogliamo riportare i livelli del lipide nella norma dobbiamo innanzitutto bere almeno un litro e mezzo di acqua minerale naturale al giorno, evitando eccessi di alcol e bibite gassate. Non bisogna poi esagerare con il consumo di zuccheri e si devono ridurre al minimo i condimenti grassi nella nostra alimentazione.

per fare questo, evitare di mangiare i piatti pronti, insaccati, cibi salati, e uova.

Alimenti utili sono invece frutta, verdura e legumi, da consumare con costanza all’interno del menù di una dieta bilanciata.

Sì a bevande come tè verde. Questa bevanda contiene le catechine, sostanze dal potere antiossidante utili per far scendere i livelli lipidici fino alla soglia della norma.

Infine in nostro aiuto ci sono anche gli integratori naturali. Tra questi spicca tra tutti il riso rosso fermentato con monacolina K, una sostanza simile alla lovastatina, un farmaco usato nel trattamento del colesterolo alto.

Altro integratore naturale utile ad abbassare il colesterolo è la lecitina di soia. Sostanza emulsionante derivata dalla lavorazione dei fagioli di soia che aiuta a far scendere i livelli lipidici nel sangue. E poi, vitamine C, E e B.

Se avete questi sintomi, ecco di cosa siete carenti

Pubblicato il 14 Mar 2020 alle 7:05am

Il nostro corpo emana segnali e potrebbe farci capire quando è giunta l’ora di dover integrare alimenti e sostanze che contengono alcune vitamine fondamentali.

Vediamo quali sono.

Se la vostra pelle presenta bolle rosse e bianche tipo acne (brufoli ma con una consistenza maggiore e più dolorosa) potrebbe essere dovuto alla carenza di acidi grassi essenziali (omega 3 e omega 6) e vitamina A e D. Per evitare questo problema bisogna ridurre l’assunzione di grassi saturi o trans e aumentare quella di alimenti essenziali. Nella vostra dieta assumete pertanto, più salmone, semi di lino, semi di chia, semi di canapa e frutta secca come mandorle e noci. Per assumere un maggior contenuto di vitamina A esperti consigliano di mangiare carote, patate dolci e peperoni rossi. (altro…)

Capperi: ricchi di vitamine, antiossidanti potenziano il sistema immunitario e tengono a bada colesterolo e glicemia

Pubblicato il 28 Giu 2019 alle 9:19am

I capperi non si possono mangiare così come si trovano in natura. Devono essere prima fatti essiccare all’ombra e dopo essere marinati con sale insieme ad aceto e olio. Quelli sotto sale andrebbero sciacquati prima sotto l’acqua e poi consumati in cucina. (altro…)

Bambini, i benefici delle vitamine. Il 46% mangia male

Pubblicato il 12 Mag 2019 alle 6:57am

Bambini e adolescenti hanno bisogno di assumere tantissime vitamine e nutrienti presenti soprattutto in frutta e verdura. Ma oltre il 46% dei giovanissimi, mangia male. La cattiva alimentazione è confermata dai numeri. Un’indagine condotta con i pediatri ha dimostrato che è sola una minima parte a seguire un’alimentazione corretta ed equilibrata. (altro…)

Autismo: vitamine in gravidanza per ridurre il rischio

Pubblicato il 03 Apr 2019 alle 6:30am

In occasione della XII edizione della giornata internazionale dell’autismo, celebrata ieri 2 aprile, in tutto il mondo, l’attenzione è stata posta quest’anno sull’importanza dell’assunzione delle vitamine nella fase prenatale per i bambini a rischio e la campagna di raccolta fondi #sfidAutismo19. (altro…)

Bambini, come rinforzare le loro difese immunitarie

Pubblicato il 28 Dic 2018 alle 6:23am

Le difese immunitarie nei bambini sono rischio con l’arrivo del freddo e un modo efficace per cercare di evitare che trascorrano i mesi freddi in balia dell’influenza, del mal di gola, di tosse e raffreddore ecco alcuni accorgimenti da seguire. (altro…)

Come ringiovanire lo sguardo e combattere occhiaie e borse sotto gli occhi. Ecco i 5 super cibi

Pubblicato il 06 Giu 2018 alle 6:15am

Lo scarso riposo e la stanchezza fisica, come anche la disidratazione, o, la ritenzione idrica, possono favorire la comparsa di borse e occhiaie e rendere l’aspetto poco luminoso e stanco.

Per salvare il contorno occhi si possono applicare creme, sieri, maschere e trattamenti beauty ma purtroppo non bastano: bisogna agire anche dall’interno.

La bellezza della pelle dipende infatti anche dall’alimentazione.

Per ridurre il gonfiore è infatti di vitale importanza limitaree il consumo di sale ed evitate, soprattutto la sera, i cibi grassi e salati come salumi, formaggi, salse, snack , che favoriscono l’accumulo di liquidi in eccesso e pertanto anche la ritenzione idrica, odiatissima cellulite.

Poi, ridurre il consumo di caffè e di alcol, che peggiorano la disidratazione.

Via libera invece ad alimenti ricchi di fibre, vitamine, sali minerali, e antiossidanti, che assicurano idratazione e nutrimento in profondità.

Ma i 5 super cibi per eccellenza da consumare per ringiovanire lo sguardo e combattere le occhiaie e le borse sotto gli occhi sono: Kiwi, ciliegie, limone, carciofi, kale.

Esternamente, invece, potete applicare delle fettine di cetriolo, di patate, per aver uno sguardo più rilassato e idratato. Sì anche a bustine di tè fredde o camomilla.

Le spremute di Natura Buona si arricchiscono di altre tre referenze: Aloe Vera, Zenzero e Curcuma. Provale, per il tuo benessere, ti stupiranno!

Pubblicato il 05 Giu 2018 alle 6:31am

Natura Buona amplia la propria gamma di prodotti per il tuo benessere quotidiano con tre referenze composte da estratti naturali al 100%. (altro…)

Ferro e vitamina D, le carenze nutrizionali più diffuse tra i bambini di 1-3 anni

Pubblicato il 13 Feb 2018 alle 7:39am

Ferro e vitamina D sono tra le carenze nutrizionali più diffuse nei piccoli. La loro comparsa ha spesso origine a partire dal primo anno di età. A rivelarlo è uno studio clinico pubblicato sulla rivista scientifica American Journal of Clinical Nutrition da un gruppo di ricercatori europei al termine di un esame che ha coinvolto ben 300 bambini tra uno e tre anni. (altro…)