vittime

Avellino, bus in scarpata, 40 morti: assolto l’ad di Autostrade Giovanni Castellucci

Pubblicato il 11 Gen 2019 alle 12:39pm

E’ stato assolto Giovanni Castellucci, ad di Autostrade per l’Italia, nel processo per il bus precipitato dal viadotto Acqualonga, sull’autostrada A16 Napoli-Canosa, il 28 luglio 2013 in cui persero la vita 40 persone. Per lui l’accusa, e altri 11 dirigenti e funzionari, era di omicidio colposo plurimo e disastro colposo, con condanna di 10 anni di reclusione. (altro…)

Maltempo in Sicilia, esonda fiume Milicia, 12 morti

Pubblicato il 04 Nov 2018 alle 11:14am

La furia dell’acqua e del fango ha fatto altre 12 vittime. Questa volta è avvenuto il disastro in provincia di Palermo: nove persone hanno perso la vita a Casteldaccia e una a Vicari, e due in provincia di Agrigento. Una casa nelle campagne di Casteldaccia, in contrada Dogali, è stata travolta dall’acqua che ha invaso le strade. Sono morti due bambini di uno e 3 anni e un ragazzino di 15 anni. (altro…)

Duplice omicidio a Parma: uccise madre e figlia di 45 e 11 anni

Pubblicato il 12 Lug 2017 alle 10:15am

A Parma, una donna di 45 anni e sua figlia di 11 sono state brutalmente uccise a colpi di arma da taglio nella loro abitazione posta al 6^ piano dell’edificio al civico 21 nel quartiere San Leonardo, nei pressi della stazione ferroviaria.

La donna, è Patience Nfum, mentre la figlia è Magdalene Nyantakyi.

A scoprire i corpi sena vita è stato il figlio e fratello delle vittime, di 25 anni Raymond , una volta rientrato dal turno di notte in un’azienda metalmeccanica. Il giovane ha chiamato subito il 113 ed è stato poi portato in questura per essere ascoltato.

Sospettato del duplice omicidio è l’altro figlio e fratello delle vittime, Solomon (21 anni), che ancora non è stato rintracciato dalle forze dell’ordine. Risulta irraggiungibile al telefono dal momento del delitto.

La casa era piena di sangue ovunque, nel corridoio e sui muri, tanto da renderne difficile anche il passaggio da un ambiente all’altro.

Torre Annunziata, crollo palazzina: recuperati i corpi senza vita di 8 persone

Pubblicato il 08 Lug 2017 alle 9:15am

È di 8 vittime il bilancio della terribile tragedia che si è consumata ieri a Torre Annunziata, in provincia di Napoli. (altro…)

Portogallo, a fuoco i boschi di Pedrogao Grande: almeno 43 vittime arse vive nelle auto

Pubblicato il 18 Giu 2017 alle 10:48am

Un violento incendio ha distrutto i boschi di Pedrogao Grande, a 200 km da Lisbona, facendo almeno 43 morti e una quindicina di feriti.

Le vittime sono in gran parte automobilisti rimasti bloccati dalle fiamme lungo la strada che collega Figueiro dos Vinhos a Castanheira de Pera.

Oltre 600 i vigili del fuoco in azione. Molte persone hanno dovuto abbandonare le proprie abitazioni.

Il Portogallo è stato investito in questi giorni da una ondata di caldo torrido. Incendi boschivi in atto in diverse parti del paese.

“Drammaticamente si tratta – ha detto il premier portoghese, Antonio Costa, che segue i soccorsi dalla sede nazionale della Protezione civile – della più grande tragedia sul fronte degli incendi boschivi”.

Il numero delle vittime potrebbe salire ulteriormente.

Incendio a Grenfell Tower a Londra, 30 feriti, molti morti

Pubblicato il 14 Giu 2017 alle 9:37am

Incendio alla Grenfell Tower di Londra, grattacielo residenziale di 27 piani nella zona di North Kensington. Trenta i feriti ricoverati negli ospedali mentre i vigili del fuoco sostengono che ci sono sicuramente dei morti.

Alcuni residenti si sarebbero lanciati addirittura nel vuoto per sfuggire alle fiamme.

Trenta le persone ricoverate nei 5 ospedali della città. Il bilancio è ancora provvisorio. Nell’edificio centinaia di residenti. Ancora ignote le cause del rogo.

Il fuoco ha avuto origine nella parte inferiore della torre di cemento, intorno al quarto o quinto piano. Quaranta i mezzi di soccorso con duecento vigili del fuoco sono stati impegnati nelle operazioni di soccorso e spegnimento. Purtroppo, però, l’acqua sparata dai pompieri poteva raggiungere soltanto la metà inferiore del palazzo, che ha continuato a bruciare per ore, riducendosi a uno scheletro annerito, fino a quando l’intensità delle fiamme si è ridotta da sola.

Rigopiano: ecco chi sono le altre vittime. Il padre di Stefano Feniello: “Mi hanno illuso”

Pubblicato il 22 Gen 2017 alle 11:55am

I soccorritori scavano senza sosta tra le macerie e la neve che si è abbattuta con una valanga sull’hotel Rigopiano, il 18 gennaio, di alcuni giorni fa. (altro…)

Tromba d’aria sul litorale romano, due morti a Ladispoli, scende il livello dell’Arno a Firenze

Pubblicato il 07 Nov 2016 alle 11:13am

Disagi e vittime per il maltempo si sono verificati nel centro Italia, anche nelle zone duramente colpite dal terremoto: vicino a Roma due persone sono morte, dopo una tromba d’aria. In discesa i livelli dell’Arno. (altro…)

Oggi, i funerali delle vittime di Amatrice, dopo la rivolta di ieri non più a Rieti

Pubblicato il 30 Ago 2016 alle 10:02am

I funerali delle vittime del terremoto di Amatrice non si terranno più a Rieti, ma in paese. In seguito all’assedio di ieri, avvenuto verso le ore 15 al nuovo centro operativo del Comune da parte dei familiari delle vittime, esasperati per la decisione delle autorità italiane di spostare la cerimonia di Stato all’aeroporto Ciuffelli di Rieti.

L’episodio è stato raccontato in diretta al telefono al presidente del Consiglio dallo stesso sindaco Sergio Pirozzi, fortemente contrariato da tale decisione, che avrebbe portato le salme dei morti del terremoto dello scorso 24 agosto ad ottanta chilometri dal paese.

Così, in pochi minuti si è deciso secondo volontà della popolazione locale, sopravvissuta al sisma e ai parenti delle vittime. I funerali si terranno oggi ad Amatrice, alle ore 18, nell’area dell’istituto Don Minozzi dal Vescovo di Rieti Monsignor Domenico Pompili.

Terremoto, sale a 268 morti il bilancio delle vittime. Nuova forte scossa all’alba

Pubblicato il 26 Ago 2016 alle 10:41am

Sale a 268 morti, di cui 208 solo ad Amatrice, 49 ad Arquata e 11 ad Accumoli il triste bilancio delle vittime del violento terremoto di mercoledì. A renderlo noto la Protezione Civile.

Una nuova forte scossa di magnitudo 4.8 è stata registrata nella zona di Rieti alle 6.28 di questa mattina.

Amatrice, Campotosto, Capitignano e Montereale i comuni più vicini all’epicentro. Dopo la scossa distruttiva di magnitudo 6.0 delle 3.36 di mercoledì, questa è la seconda replica di assestamento più forte registrata di magnitudo 5.3 registrata a Perugia nella stessa giornata di mercoledì alle 4.33.

Le scosse di terremoto sono state in totale 928, 57 solo dalla mezzanotte di oggi.

Dopo la scossa di questa mattina è stato chiuso il Ponte a Tre Occhi sulla strada regionale 260, per raggiungere ad Amatrice, anche per i soccorsi.

Si cercano vie di accesso. La responsabile della Protezione civile Titti Postiglione ha riferito che i feriti passati per gli ospedali di Lazio, Umbria e Marche sono 387.

Circa 2.100 le persone che hanno usufruito dell’assistenza nelle tendopoli, a fronte di una capienza di circa 3.500 posti.