Oms: i cellulari e gli altri apparati wireless potrebbero causare il cancro al cervello

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 01 Giu 2011 alle ore 9:01am


Le radiofrequenze da cellulare potrebbero causare anche il cancro al cervello. A lanciare l’allarme l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) e l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC) che hanno deciso di modificare la propria classificazione per quanto riguarda i possibili cancerogeni.

Dal 24 al 31 Maggio 2011, un gruppo di 31 scienziati provenienti da 14 nazioni si è riunito a Lione per cercare di fare chiarezza sull’annosa questione medica (e tecnologica) valutando i potenziali pericoli derivanti dall’esposizione a campi elettromagnetici a radiofrequenza nello sviluppo di tumori.

Ebbene, gli effetti nocivi sarebbero creati da una lunga esposizione alle onde elettromagnetiche in diversi strumenti e a diverse lunghezze d’onda. Ci si riferisce, pertanto, a telefoni cellulari, wireless e wi-fi.

Il Direttore dello IARC, Christopher Wild, ha spiegato “Date le potenziali conseguenze per la salute pubblica di questa classificazione e risultati,” poi ha aggiunto “sono importanti ulteriori ricerche per verificare i risultati sul lungo termine, dell’impiego massiccio dei telefoni cellulari. In attesa della disponibilità di tali informazioni, è importante adottare misure pragmatiche per ridurre l’esposizione, come i dispositivi viva voce o sms”.