Elsa Fornero: addolorata per suicidio dei tre di Civitanova, ma riforma pensioni necessaria

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 09 Apr 2013 alle ore 10:17am


Il ministro del Lavoro e del Welfare, Elsa Fornero, ha commentato, quanto accaduto alcuni giorni fa a Civitanova Marche, dove tre persone si sono suicidate esasperate dalla crisi economica.

La Fornero, nel corso di un’intervista rilasciata alla Stampa, si è detta “Profondamente addolorata”, sulla tragedia dei coniugi Romeo Dionisi e Anna Maria Sopranzi e del suicidio anche del fratello della donna.

Aggiungendo “Evidentemente hanno sentito troppo forte il peso della crisi che stiamo vivendo. Adesso, dobbiamo onorare la loro memoria lavorando in modo costruttivo, tanto più che ci sono piccoli segnali di ripresa”.

Il ministro uscente ha poi chiarito che sta lavorando e si sta occupando ancora della questione occupazionale.

La Fornero è poi tornata a parlare anche della riforma del mercato del lavoro e della necessità dei provvedimenti severi emanati dal governo Monti: “Chi punta il dito contro di me e il governo che rappresento, accusandomi di eccessiva rigidità, se non avessi fatto quello che ho fatto, per esempio l’innalzamento dell’eta’ per la pensione, mi avrebbero attaccato per inefficienza”.