Livorno: operaio 30enne respinto da una 38enne, aggredisce con l’acido l’amica

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 25 Mag 2015 alle ore 12:28pm


Altro gesto di follia ai danni delle donne. Un operaio di 30 anni di Livorno, ha gettato dell’acido muriatico sul viso di una donna perché ritenuta colpevole di ostacolare l’avvio di una relazione sentimentale con una sua amica.

La vittima 55 anni ha riportato lesioni alla vista e ustioni guaribili in circa 25 giorni.

Davide Vecchio, questo è il nome dell’uomo che l’ha aggredita, un anno fa si era rivolto a lei per conoscere una sua amica 38enne, allo scopo di iniziare una relazione sentimentale.

Non corrisposto dalla donna di cui si era invaghito ha iniziato così a perseguitare le due amiche.

Su di lui sono state sporte diverse denunce. Poi domenica sera il drammatico epilogo.

Il 30enne si è presentato nel centro Snai, dove lavora la 55enne, provvisto di una bottiglia di acido muriatico per gettarglielo addosso.

Presente anche l’amica 38enne.

Tra i tre è nato un alterco, sfociato poi in tragedia.

La vittima è stata immediatamente soccorsa e trasportata al Pronto soccorso.

Una volta allertati i carabinieri, giunti sul posto sono riusciti a rintracciare ed arrestare l’uomo, che è ora ai domiciliari.