settembre 16th, 2016

Addio a Carlo Azeglio Ciampi, ex Capo dello Stato, aveva 95 anni

Pubblicato il 16 Set 2016 alle 2:01pm

E’ morto in una clinica romana il presidente emerito della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Avrebbe compiuto 96 anni, il 9 dicembre del 2016.

Ciampi era ricoverato da alcuni giorni nella Clinica Pio XI di Roma. Avrebbe avuto una crisi tra il 28 e il 29 agosto mentre era in villeggiatura in montagna, in seguito a una complicanza addominale, una peritonite con una infezione generalizzata.

Ciampi è stato quindi trasportato a Roma e operato d’urgenza; nei giorni successivi non si è più ripreso, gli sono state riscontrate delle insufficienze irreversibili di vari organi e ha cominciato a spegnersi fino al decesso di oggi.

A seguirlo negli ultimi giorni è il professore Andrea Platania, primario Medicina interna, che lo aveva in cura. “Sono con la famiglia – ha affermato Platania – che in questo momento chiede riservatezza”.

Secondo quanto appreso da Askanews, per desiderio suo e della famiglia non ci saranno funerali di Stato. Sarà allestita al Senato però una camera ardente aperta al pubblico, come prevede il cerimoniale per i senatori a vita, e a seguire esequie in forma privata.

Luciano Ligabue annuncio su Fb, al Liga Rock Park presenterà anche un quarto brano inedito dell’album in uscita

Pubblicato il 16 Set 2016 alle 1:34pm

LUCIANO LIGABUE ha annunciato oggi sulla sua pagina ufficiale Facebook che al LIGA ROCK PARK, che si terrà sabato 24 e domenica 25 settembre al Parco di Monza, presenterà un quarto brano estratto dal nuovo album di inediti, in uscita entro la fine anno, dal titolo “MADE IN ITALY”, oltre ai già previsti altri due brani e al singolo “G COME GIUNGLA”.

Questo il link per visualizzare il video sulla pagina FB di Luciano Ligabue: https://www.facebook.com/Ligabue/videos/10154578954956522/

Si è costituito il pirata della strada che mercoledì scorso aveva ucciso Giada Molinaro

Pubblicato il 16 Set 2016 alle 11:59am

Si è costituito all’alba il pirata della strada che mercoledì scorso in tarda serata aveva investito ed ucciso Giada Molinaro, 17enne, travolta mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali in via Dei Mille a Varese, a pochi passi dal fidanzato e dalla madre.

Il responsabile, di cui ancora non sono state rese note le generalità, si è presentato presso una stazione dei carabinieri nei pressi di Gallarate (Varese).

L’automobilista alla guida di un’utilitaria bianca, invece di fermarsi a prestare soccorso, è fuggito via dopo l’impatto. Le telecamere di videosorveglianza della zona hanno ripreso tutto. Tant’è che gli investigatori sono roiusciti a ricostruire un faro dell’auto che si è sbriciolato nell’impatto risalendo al modello preciso dell’auto a cui corrisponde.

La dinamica dell’incidente avvenuto attorno alle 23 di mercoledì è stata vagliata dalla Polizia Locale di Varese, intervenuta sul posto nell’immediatezza dei fatti.

Foto tratta dal profilo Fb di Giada Molinaro

Sansepolcro, arrestato 24enne che uccise Katia Dell’Omarino

Pubblicato il 16 Set 2016 alle 11:44am

Un 24enne di San Giustino Umbro (Perugia), che lavora ad Arezzo, è stato arrestato dai carabinieri, perché sospettato di essere l’omicida di Katia Dell’Omarino, 40enne di Sansepolcro (Arezzo) trovata morta con il cranio fracassato lungo gli argini del torrente Afra, il 12 luglio scorso.

A Peter Polverini, il giovane ritenuto responsabile della morte della donna, i carabinieri sono giunti dopo aver condotto una lunga indagine e accertamenti su oltre 100 persone, confrontando il dna rilevato su Katia, i risultati dell’autopsia.

Katia Dell’Omarino si era appartata con lui la notte del delitto. L’ordinanza di custodia cautelare è stata firmata dal gip Annamaria Loprete.

Terremoto: da Gassmann a Mastandrea, camerieri per solidarietà il 19 settembre a Roma

Pubblicato il 16 Set 2016 alle 10:06am

Alessandro Gassmann, Valerio Mastandrea, Marco Giallini, Elio Gemano, Anna Foglietta e Sabrina Impacciatore, camerieri per una serata di solidarietà, Oggi servo io! per le vittime del terremoto. (altro…)

Sabato 17 settembre su Rai1 “ARENÀ- Renato Zero si racconta”, nuove date Alt in Tour

Pubblicato il 16 Set 2016 alle 9:00am

A grande richiesta, dopo i sold out di Roma, Firenze e Livorno arriva l’“ALT IN TOUR” di Renato Zero , con cui l’artista porterà il suo ultimo disco “Alt” dal vivo nei più importanti palasport italiani, con 4 nuovi appuntamenti live.

Passano dunque a sei, gli appuntamenti live che lo vedranno protagonista indiscusso nella sua amata città, quattro invece le date nella splendida Firenze e due nella meravigliosa Livorno!

Queste le date fino adesso confermate dell’ “ALT IN TOUR”: 24 e 25 novembre a BOLOGNA (Unipol Arena), 28 e 30 novembre a TORINO (Pala Alpi Tour), 3 dicembre a PESARO (Adriatic Arena); 6, 7, 9, 10, 13 e 14 dicembre a ROMA (Pala Lottomatica) – NUOVE DATE; 16, 17, 19 e 20 dicembre a FIRENZE (Nelson Mandela Forum) – NUOVA DATA; 22 e 23 dicembre a PADOVA (Arena Spettacoli Padova Fiere); 6, 7, 9 gennaio 2017 a MILANO (Mediolanum Forum di Assago), 14 e 15 gennaio 2017 a LIVORNO (Modigliani Forum) – NUOVA DATA.

Le prevendite per le nuove date saranno aperte a partire da martedì 20 settembre ore 11.00 su ticketone.it e nei circuiti di vendita e prevendite abituali.

RTL 102.5 radio ufficiale dell’evento.

Sabato 17 settembre, invece, su RAI 1 (ore 20:35) andrà in onda lo speciale “ARENÀ- Renato Zero si racconta”, un’unica ed esclusiva prima serata, di quasi tre ore, densa di canzoni, parole, emozioni, conversazioni e grandi incontri con amici e colleghi, sul palco e dietro le quinte.

Il cantautore romano protagonista di tre importanti concerti – eventi all’Arena di Verona, spettacoli che hanno segnato l’attesissimo ritorno live che ha incantato oltre 36.000 spettatori con i più grandi successi di sempre e proposto dal vivo i nuovi brani contenuti nell’ultimo album di inediti “Alt”, accompagnato sul palco dalla super band, Orchestra Filarmonica della Franciacorta diretta dal Maestro Renato Serio e dai Neri Per Caso.

Con Renato Zero sul palco, in veste di ospiti, i colleghi Elisa, Emma e Francesco Renga. Con loro incontri e duetti inediti anche dietro le quinte, a telecamere accese, racconti di se stesso con la complicità di amici e grandi attori italiani come Sergio Castellitto e Carlo Giuffrè. Ad impreziosire il tutto le incursioni audio degli amici Carlo Conti, Leonardo Pieraccioni e Giorgio Panariello.

Aisla, 18 settembre Giornata Nazionale sulla Sla, con il ‘Contributo versato con gusto’

Pubblicato il 16 Set 2016 alle 8:25am

Il 18 settembre i volontari di Aisla saranno in piazza, in oltre 150, per celebrare la Giornata nazionale sulla Sla e per raccogliere fondi a sostegno delle persone colpite dalla malattia.

In Italia le persone colpite da SLA, Sclerosi Laterale Amiotrofica, sono oltre 6.000, in tutto il mondo 420.000, ma secondo un recente studio italo-americano la percentuale crescerà a dismisura nei prossimi anni.

Si parla infatti di oltre il 32% dei casi, specialmente tra le donne entro il 2040.

L’iniziativa in questione prende il nome da “Un contributo versato con gusto”: con un’offerta di 10 euro sara’ infatti possibile ricevere una bottiglia di vino Barbera d’Asti DOCG di alta qualita’. Vini scelti appositamente da sommelier attraverso una valutazione elevata, superiore agli 85/100. Grazie al sostegno di Regione Piemonte, del Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato e della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, i volontari di AISLA potranno portare nelle piazze coinvolte 12.000 bottiglie di vino.

I fondi raccolti saranno utilizzati da AISLA, presente in Italia con 63 rappresentanze territoriali e 300 volontari distribuiti in 19 regioni, per sostenere l'”Operazione Sollievo” il progetto dell’associazione che prevede attivita’ gratuite a sostegno delle persone con Sla, come consulenze psicologiche, legali e fiscali e contributi economici per le famiglie in difficolta’ che hanno bisogno di una badante o di strumenti per l’assistenza (letti speciali, comunicatori). Grazie all’Operazione Sollievo, avviata nel 2014, AISLA ha potuto aiutare oltre 200 famiglie con interventi concreti realizzati con 300.000 euro di donazioni.

“Pino Daniele. Qualcosa arriverà”: il figlio Alessandro raccoglie foto e storie in un libro, in edicola dal 15 settembre

Pubblicato il 16 Set 2016 alle 6:40am

Pino Daniele. Qualcosa arriverà“, a cura di Giorgio Verdelli e Alessandro Daniele, figlio del grande cantautore scomparso, è disponibile in libreria dal 15 settembre 2016. Edito da Rizzoli è l’emozionante omaggio che attraverso parole, appunti, scatti (anche inediti), e storie di chi lo ha conosciuto riesce a raccontare alla grande la vita dell’amato artista e bluesman, Pino Daniele.

“Pino Daniele – si legge sul sito della Rizzoli in commento al testo – è ancora qui: la sua musica è più che mai attuale, soprattutto per la capacità di emozionarci e di raccontarci, come sanno fare i grandi artisti, quelli che ti hanno accompagnato per un tratto di strada. In questo libro, attraverso centinaia di fotografie, i suoi versi e le parole di chi lo ha conosciuto, possiamo respirare il sogno di un ragazzo coi capelli lunghi che è diventato uno dei più grandi musicisti italiani di tutti i tempi. Con i testi di Joe Amoruso, Renzo Arbore, Clementino, Fabio Massimo Colasanti, Chick Corea, Gaetano Daniele, Enzo Decaro, Tullio De Piscopo, Stefano Di Battista, Al Di Meola, Stefano Dinarello, Tony Esposito, Fabrizio Facioni, Enzo Gragnaniello, Dorina Giangrande, Lorenzo Jovanotti Cherubini, Peppe Lanzetta, Gianni Minà, Gianluca Podio, Sandro Ruotolo, Roberto Saviano, Pasquale Scialò, Peppe Servillo, Toni Servillo, Ferdinando Salzano, Giuliano Sangiorgi, James Senese, Michele Vannucchi, Rino Zurzolo”.