Prostata, i 10 consigli per mantenerla in salute

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 08 Ott 2016 alle ore 8:37am

prostata

La prostata è una ghiandola fondamentale del sistema riproduttivo maschile, da tenere sotto controllo soprattutto a partire da una certa età. Ecco allora 10 modi per mantenerla in salute.

1) MANGIARE POMODORI

Secondo una ricerca di qualche anno fa condotta nel Regno Unito, le persone che consumano più pomodori hanno meno probabilità di ammalarsi di cancro alla prostata. Ciò sarebbe dovuto alla presenza di licopene, un principio attivo antiossidante dal potere antitumorale, utile a tenere anche l’ipertensione e il colesterolo.

2) MANGIARE ORTAGGI DI COLORE GIALLO E VERDE

Per prevenire il tumore, gli oncologi dell’Aiom, Associazione Italiana di Oncologia Medica, consigliano di privilegiare una dieta ricca di ortaggi gialli e verdi e molta frutta. E ancora, olio di oliva.

3) EVITARE CIBI IRRITANTI

Evitare o limitare il consumo di spezie, soprattutto pepe e peperoncino, caffè, cioccolato, insaccati, formaggi grassi, birra, super alcolici, frutti di mare e pesce grasso che infiammano la prostata e la vescica.

4) BERE MOLTA ACQUA

Bere 2 litri d’acqua al giorno per scongiurare il rischio di infezioni alle vie urinarie. L’acqua deve essere bevuta nel corso della giornata frequentemente riducendo drasticamente il consumo di sera per evitare che di notte ci sia necessità di andare in bagno.

5) FARE SESSO CON REGOLARITA’

Ricercatori canadesi hanno scoperto che coloro che hanno più rapporti sessuali (anche ogni giorno e con partner diversi) hanno meno possibilità ad ammalarsi di tumore alla prostata. Una buona notizia che sarebbe da imputare al fatto che eiaculazioni frequenti impedirebbero ristagni nelle zone intime maschili e dunque possibili infezioni.

6) FARE ATTIVITA’ FISICA

Fare attività fisica o sport, in maniera regolare e moderata, è una buona pratica anche per la salute della prostata, in quanto, aiuta a stimolare la circolazione nella zona pelvica riducendo così anche la congestione.

7) RIDURRE L’USO DI MOTO, SCOOTER E BICICLETTE

Utilizzare moto, scooter o biciclette potrebbe creare a lungo andare dei microtraumi al perineo e di conseguenza portare ad un’infiammazione della prostata. Limitare quindi anche le passeggiate in bicicletta e preferire quelle a piedi.

8) REGOLARITA’ INTESTINALE

Il benessere dell’intestino è sempre importante per la salute della prostata. Mantenere una buona regolarità intestinale è fondamentale in quanto squilibri nel transito intestinale possono generare il passaggio di microrganismi patogeni fino alla prostata creando così infiammazione e patologie varie.

9) FARE CONTROLLI PERIODICI

Gli esperti consigliano a tutti gli uomini che hanno superato i 50 anni di fare una visita urologia almeno una volta l’anno.
Perchè la prevenzione aiuta ad monitorare in maniera regolare la funzionalità e la salute della ghiandola anche in assenza di sintomi. In caso di soggetti a rischio (ad esempio chi ha famigliari affetti da cancro alla prostata) i controlli vanno iniziati già a partire dai 40 anni e con visite ed esami più ravvicinati nel tempo.

10) ATTENZIONE AGLI INTEGRATORI

Da uno studio italiano del 2015 è ad esempio emerso che assumere troppi integratori alimentari di antiossidanti può aumentare il rischio di sviluppare il tumore alla prostata.