Artrosi del ginocchio, cellule staminali e biomateriali per rigenerare la cartilagine grazie ad un semplice gel

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 17 Feb 2019 alle ore 10:46am


Buone notizie per le persone con problemi di artrosi. E’ stato sviluppato dall’Istituto Rizzoli di Bologna un nuovo trattamento in grado di combinare i nuovi biomateriali con cellule staminali a sedute di ultrasuoni, con lo scopo di rigenerare la cartilagine dell’articolazione e ridurre il dolore, posticipando così l’intervento protesico nei pazienti che soffrono di artrosi. Si tratta in effetti di un semplice gel.

L’artrosi è una malattia degenerativa che colpisce le articolazioni e solo in Italia. A soffrirne circa 4 milioni di persone. Le terapie al momento disponibili sono solo in grado di gestire i sintomi e il dolore. L’obiettivo degli specialisti, reumatologi e ricercatori dell’Istituto bolognese è ora quello di individuare un trattamento che rigeneri la cartilagine. Una volta terminati i test in laboratorio, gli esperti provvederanno a sottoporre i pazienti alla nuova cura. La dottoressa Gina Lisignoli, coordinatrice dello studio, spiega nello specifico come funziona la terapia: “La nostra intenzione è creare un gel con biomateriali innovativi e cellule staminali da tessuto adiposo, collocarlo nella zona affetta da osteoartrite e sfruttarne le proprietà per guidare la rigenerazione della cartilagine”.

Per lo sviluppo della nuova cura, l’Istituto Rizzoli collabora con l’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, capofila del progetto europeo ‘Admaiora’, al quale partecipano anche altri sei centri di ricerca continentali.

Al Rizzoli le valutazioni in vitro delle cellule nei nuovi biomateriali verranno svolte da Lisignoli del Laboratorio di immunoreumatologia e rigenerazione tissutale, i prototipi sviluppati verranno studiati da Milena Fini che guida il Laboratorio di studi preclinici e chirurgici e il Laboratorio di biomeccanica e innovazione tecnologica, mentre la valutazione delle possibili applicazioni sui pazienti sarà affidata ad Alessandro Russo della Clinica ortopedica e traumatologica 2, al suo direttore Stefano Zaffagnini, e al responsabile della Medicina e Reumatologia del Rizzoli Riccardo Meliconi.