Paola, la mamma di Firenze che dona il suo latte a decine di bambini

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 23 Feb 2019 alle ore 2:07pm

Nel frigorifero di casa ha il suo latte materno conservato in barattoli da 240 millilitri che ha scelto di donare alle mamme che non possono allattare. Ogni giorno Paola, 35 anni di Campi Bisenzio, in provincia di Firenze, dopo aver allattato i suoi due gemelli appena nati, prende il tiralatte in plastica ed estrae dal suo seno il latte in eccesso. Il liquido finisce in questi barattoli che devono essere conservati in frigorifero per 24 ore, poi nel congelatore. I barattoli saranno poi ritirati a domicilio dagli operatori della locale banca del latte, dove sarà poi distribuito a tutte quelle mamme che ne hanno bisogno. Un piccolo gesto di grande solidarietà che aiuta tante mamme e che altrimenti sarebbero costrette ad allattare i propri figli col latte artificiale.

Paola, impiegata commerciale, ha quattro figli e nelle ultime tre maternità ha donato il suo latte per un totale di 200 litri, che presto saranno 300. Trecento litri di latte per neonati che non sono i suoi.

Gli operatori dell’ospedale pediatrico Meyer vengono direttamente a casa sua per prendere i barattoli e depositarli nella speciale banca dell’ospedale. «Ho la fortuna di avere tanto latte – ha detto Paola – e ho scelto di donarlo per nutrire altri neonati che non possono avere quello materno, molto importante per tanti bambini, come ad esempio quelli nati prematuri, che hanno bisogno di un latte con più vitamine e anticorpi come quello materno. Avere la consapevolezza che il mio latte, oltre a nutrire i miei figli, nutre decine di altre piccoli mi rende felice e mi dà una grande soddisfazione».