Hiv, notizie incoraggianti grazie al trattamento antiretrovirale

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 05 Mag 2019 alle ore 7:43am

Grazie alle nuove terapie, la malattia dell’Hiv che da quasi quaranta anni ha cambiato i costumi e gli stili di vita delle persone di tutto il mondo, a quanto pare non si trasmetterebbe più per via sessuale. A dimostralo un recente studio pubblicato sulla rivista scientifica “Lancet”, secondo il quale sarebbe ormai possibile bloccare l’epidemia in corso nel mondo trattando tutti i pazienti con un trattamento antiretrovirale.

L’analisi, condotta dall’University College di Londra, si è concentrata sui rapporti tra uomini. I ricercatori britannici hanno seguito circa mille coppie gay in cui uno dei partner era sieropositivo e in trattamento e l’altro sieronegativo per circa sette anni. Nel periodo considerato sono stati riportati i dati dei soggetti esaminati, quasi ottantamila rapporti sessuali non protetti, e non si è verificato nessun contagio, con 15 persone che si sono infettate ma per rapporti esterni alla coppia.

«I nostri risultati – affermano gli autori -, danno la prova conclusiva che il rischio di trasmissione tramite rapporto sessuale quando la carica virale è soppressa è effettivamente zero. Questo potente messaggio può aiutare a far terminare la pandemia prevenendo la trasmissione dell’Hiv e combattendo lo stigma e la discriminazione che molte persone con Hiv devono affrontare».

La sfida che la comunità scientifica ha di fronte però è quella di diffondere le terapie adeguate in tutto il mondo: attualmente nel pianeta ci sono 40 milioni di persone affette da Aids, ma i malati che ricevono un trattamento antiretrovirale sono solo 22 milioni.