Virus geneticamente modificato salva la vita di un’adolescente

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 14 Mag 2019 alle ore 6:43am

15 anni, fibrosi cistica e un trapianto ad entrambi i polmoni. Questa è la storia di Isabelle, una giovane paziente affetta da fibrosi cistica, una grave patologia genetica che danneggia i polmoni. A 15 anni i suoi polmoni stavano collassando e la ragazza si è sottoposta al trapianto al Great Ormond Street Hospital a Londra. Dopo l’intervento chirurgico qualcosa non ha funzionato e Isabelle ha manifestato i sintomi di un’infezione cronica da Mycobacterium abscessus, un batterio multiresistente che non risponde agli antibiotici.

Ebbene, per combattere l’infezione, i ricercatori dell’Università di Pittsburgh e del Great Ormond Street Hospital hanno utilizzato dei virus, detti batteriofagi (o fagi), che riescono a infettare i batteri e a ucciderli. In questo caso i virus sono stati geneticamente modificati e il trattamento personalizzato ha avuto successo.

Questo approccio, spiegano gli autori dell’innovativo intervento chirurgico, potrebbe fornire uno strumento importante per affrontare situazioni analoghe. Nei sei mesi successivi al trattamento, l’infezione è stata debellata. La storia di Isabelle, è ancora unica nel mondo e descritta sulle pagine di Nature Medicine, potrebbe servire ad aprire la strada ad altri casi come il suo.