benefici

Fare shopping, un aiuto per linea e stress

Pubblicato il 19 Giu 2019 alle 6:00am

Fare shopping è terapeutico, riduce lo stress, aumenta l’autostima e fa anche dimagrire, parola di esperti. Lo studio in questione è stato condotto da un pool di ricercatori di Taiwan e Australia su 1.900 volontari di entrambi i sessi e pubblicato sulla rivista scientifica “Journal of epidemiology and community health”. (altro…)

Scoperto nel sangue l’elisir di lunga vita

Pubblicato il 15 Giu 2019 alle 6:30am

Un elisir di lunga vita in grado di contrastare gli effetti dannosi dell’invecchiamento. A scoprirlo un gruppo di scienziati della Washington University con uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Cell Metabolism. Si tratterebbe, dicono gli scienziati, di una proteina che si troverebbe in abbondanza nei topi giovani e che se iniettata a quelli anziani, li farebbe ringiovaniere e mantenere più in forma fisica. Più sani. Con l’età, sembrerebbe infatti, che questa proteina, scoperta dai ricercatori, il cui nome è eNAMPT, diminuisca sia nei topi che nelle persone, aumentando così i problemi legati all’età, come ad esempio l’insulino-resistenza, l’aumento di peso, il declino cognitivo e la perdita della vista. (altro…)

Mele, mangiarne due al giorno salva da infarto e ictus

Pubblicato il 14 Giu 2019 alle 8:24am

Mangiare due mele al giorno può aiutare a diminuire il rischio di imbattersi in un infarto o ictus, e quindi in morte prematura, ma anche tre ciotole di carote al giorno avrebbero lo stesso effetto benefico.

È il risultato preliminare a cui è giunto un recente studio, presentato al meeting annuale Nutrition 2019 di Baltimora, che spiega come il consumo insufficiente di frutta e verdura sia responsabile ogni anno nel mondo di milioni di decessi causati da malattie cardiovascolari.

La ricerca, che fa parte del progetto Global Dietary Database finanziato dalla Bill & Melinda Gates Foundation, prende spunto da alcuni dati raccolti nel 2010, anno in cui, secondo le stime degli autori, il basso consumo di frutta ha provocato oltre 1,8 milioni di morti per ictus o malattie coronariche mentre quello della verdura ne ha causati un milione, soprattutto tra uomini e giovani adulti.

Incrociando dunque le stime sui consumi con i dati sulle cause di morte di 113 Paesi del mondo i ricercatori hanno scoperto che circa 1 morte su 7 poteva essere attribuita a un consumo insufficiente di frutta, mentre 1 su 12 a un consumo non corretto di verdura. Persone che si sarebbero secondo gli esperti, potute salvare ingerendo più frutta e verdura.

Il consumo di frutta e verdura, concludono i ricercatori, dovrebbe essere incentivato, come spiega Victoria Miller, autrice principale dello studio e ricercatrice della Friedman School of Nutrition Science and Policy della Tufts University.

Le ciliegie, dolci alleate di fegato e cuore

Pubblicato il 11 Giu 2019 alle 7:23am

Sono dei dolcissimi snack naturali e fanno bene alla salute: le ciliegie. Un frutto dalle tantissime qualità. Ne esistono di diverse qualità: la Durona più scura, tendente al nero ha una polpa particolarmente succosa e la Anella di colore rosso acceso, anche dalle dimensioni un po’ più piccole e delicate.

Ma quali sono le proprietà benefiche di questo frutto che piace tantissimo a grandi e piccini?

Ebbene, le Ciliegie, contengono vitamine A e C, proteine, sali minerali tra i quali soprattutto calcio, fosforo, potassio, sodio e magnesio. La presenza del levulosio uno zucchero che non presenta controindicazioni per i diabetici, le rende un alimento adatto anche per loro.

Costituiscono un efficace trattamento contro la gotta grazie alla presenza di un antiossidante chiamato antocianine. Quest’ultimo, infatti, aiuta ad alleviare l’infiammazione. Grazie all’elevata presenza di flavonoidi che va a stimolare la produzione di collagene sono ottime anche per la salute e il benessere della pelle. Si caratterizzano inoltre come un toccasana per la salute cardiovascolare andando a controllare i livelli di colesterolo nel sangue. Le loro proprietà depurative, diuretiche, disontossicanti e dissetanti stimolano l’attività del fegato. La presenza, inoltre di melatonina, le rende ideali nel favorire il sonno. 100 grammi di ciliegie contengono fino ad un massimo di 60 chilocalorie. L’acqua contenuta, inoltre, è pari all’86%. Ciò permette loro di contenere la fame così come di regolare l‘idratazione corporea. Per questi motivi risultano ideali da inserire all’interno di una dieta ipocalorica. Il loro consumo, inoltre, è particolarmente diffuso tra sportivi che recuperano, in questo modo, i liquidi persi durante lo sforzo fisico. Le ciliegie, quindi, non fanno ingrassare ma, al contrario, favoriscono la perdita di peso. Ciò, tuttavia, non significa che se ne possano mangiare senza limiti. Il consiglio, in particolare, è di non consumarne più di 200 grammi al giorno magari suddividendole in più porzioni nell’arco della giornata.

Salvia, un aiuto naturale contro il diabete

Pubblicato il 07 Giu 2019 alle 6:03am

Il diabete, è una condizione che causa un forte impatto sui costi sanitari e con numeri che stanno crescendo a vista d’occhio (secondo le stime OMS, raddoppieranno entro il 2025), che è causato da fattori di natura genetica e ambientale. Anche l’alimentazione però, ha una sua funzione essenziale. (altro…)

I benefici del mare sulla salute

Pubblicato il 04 Giu 2019 alle 6:56am

Molte volte, per determinate patologie, e per chi ne ha le possibilità, i medici prescrivono di andare al mare, con una certa regolarità. (altro…)

Ansia, benefici naturali dalla lavanda

Pubblicato il 30 Mag 2019 alle 10:46am

Un team di psichiatri tedeschi, che ha sottolineato come troppo spesso vengano prescritti ansiolitici senza che ce ne sia realmente bisogno, sostiene che l’olio essenziale di lavanda sotto forma di pastiglie, possa essere un alleato tutto naturale e benefico contro l’ansia.

Il gruppo di lavoro guidato dal professor Hans Peter Volz, direttore dell’Hospital for Psychiatry, Psychotherapy and Psychosomatic Medicine a Schloss, dichiara infatti “Chi soffre di ansia lieve o moderata dovrebbe provare le terapie a base di olio essenziale di lavanda prima di assumere farmaci”.

In poche parole suggerisce di partire con questo olio essenziale e solo dopo, se i sintomi non scompaiono di passare a terapie più mirate e farmacologiche.

La lavanda, ricordiamo che può essere coltivata in giardino o sul balcone di casa, è utile per mal di testa, vertigini, insonnia, tosse e punture di insetto.

I fiori di lavanda sono utilizzati in fitoterapia per le numerosissime proprietà benefiche (linalolo, acetato di linalile, limonene, cineolo, canfora, alfa-terpineolo, beta-ocimene), tannini, acido ursolico, flavonoidi e sostanze amare. Questi principi attivi conferiscono alla pianta azione sedativa e calmante sul sistema nervoso, in caso di ansia, agitazione, nervosismo, mal di testa, stress e insonnia. La lavanda svolge poi, anche un’azione balsamica sulle vie respiratorie infatti è usata in caso di malattie da raffreddamento: influenza, tosse, raffreddore e catarro. Inoltre la pianta, limitando la formazione e soprattutto il ristagno di gas a livello gastro-intestinale, possiede proprietà carminative e antispasmodiche in quanto calma dolori e spasmi addominali. Aiuta a distendere la muscolatura del ventre.

Per uso esterno grazie alle sue innumerevoli proprietà detergenti, antinfiammatorie, analgesiche, antibatteriche, cicatrizzanti e decongestionanti è utilizzata per detergere ferite e piaghe; per alleviare il prurito e le punture di insetti; per ridurre le irritazioni del cavo orale.

In ambito cosmetico viene usata sotto forma di olio essenziale di lavanda come profumo.

Intestino sano con il caffè

Pubblicato il 29 Mag 2019 alle 10:32am

Il caffè è una delle bevande più consumate al mondo e ha degli effetti benefici anche sul nostro intestino.

Secondo alcune ricerche infatti, ogni giorno vengono consumate circa 3 miliardi di tazzine che agiscono sull’organismo con un effetto stimolante e non solo. A svelarlo una recente ricerca americana che ha analizzato il modo in cui il caffè agisce sul nostro intestino.

Il risultato sarebbe da attribuire alla caffeina in grado di migliorare la motilità intestinale.

Lo studio condotto dall’Università del Texas ha evidenziato che “Quando i ratti venivano trattati con il caffè per tre giorni, la capacità dei muscoli nell’intestino tenue di contrarsi sembrava aumentare – ha svelato Xuan-Zheng Shi, autore dello studio e professore presso l’Università di Texas Medical Branch -. È interessante notare che questi effetti sono indipendenti dalla caffeina, perché il caffè senza caffeina ha effetti simili al caffè normale”.

Solo necessari al momento ulteriori approfondimenti per svelare il meccanismo che porta il caffè a modificare la flora batterica e se la bevanda agisce esclusivamente su alcuni batteri.

Olio di iperico, un miracoloso alleato della salute della pelle

Pubblicato il 27 Mag 2019 alle 7:00am

L’olio di Iperico o olio di San Giovanni è uno dei più noti rimedi naturali per la salute della nostra pelle. Un vero e proprio elisir di bellezza, che assicura un’azione anti age e riparatrice senza pari. Si trova facilmente in erboristeria e con il suo caratteristico colore rosso, è fondamentale nella risoluzione di problemi legati ad ustioni, cicatrici ma anche per combattere rughe e inestetismi cutanei come smagliature, dermatiti anche da pannolino, psoriasi, acne, macchie scure, secchezza cutanea, e chi più ne ha più ne metta.

E’ un olio adatto per tutti i tipi di pelle da quelle mature a quelle acneiche, fino ad arrivare a quelle più delicate e giovani come quelle dei bambini.

Applicato ogni giorno, magari alla sera, con un massaggio sulla pelle umida, in modo da veicolare le particelle di olio nell’epidermide, assicura un’azione idratante, emolliente e anti age molto potente. Lo si può aggiungere anche nella crema base per la notte, miscelandone qualche goccia ad una noce di crema sul palmo della mano.

Fame nervosa, come combatterla

Pubblicato il 18 Mag 2019 alle 8:15am

Se si è stanchi e arrabbiati, molto spesso si finisce col consolarsi con patatine fritte, pop corn, salatini, e altre cose ricche di sale, o addirittura snack food, caramelle, e leccornie varie. (altro…)