bere caffè

Bere caffè è scritto nel dna

Pubblicato il 17 Nov 2018 alle 10:40am

La passione per il caffè o per il the è scritta nel Dna. Lo ha dimostrato un team di ricerca dell’Istituto australiano QIMR Berghofer, il cui studio e stato pubblicato sulla rivista medica Scientific Reports. (altro…)

Il caffè, un valido alleato contro il dolore

Pubblicato il 01 Ott 2018 alle 9:06am

Bere regolarmente caffè e altre bevande contenenti caffeina aiuta a sopportare meglio il dolore. Aumenta infatti la soglia di tolleranza. A rivelarlo è un nuovo studio condotto dallo psicologo Burel Goodin, della University of Alabama a Birmingham e pubblicato sulla rivista scientifica Psychopharmacology. La notizia è stata resa nota a pochi giorni dalla Giornata Internazionale del Caffè istituita dall’International Coffee Organization (ICO), avviato in collaborazione con l’ONU per migliorare la cooperazione tra le nazioni che consumano, distribuiscono e producono caffè.

Goodin ha coinvolto 62 individui dai 19 ai 77 anni e stimato per l’intero campione un consumo medio di caffeina di 170 milligrammi al giorno, pari a circa due tazzine di caffè, sebbene il 15% dei partecipanti consumasse oltre 400 milligrammi al giorno di caffeina. Ha condotto un test per misurare la soglia individuale del dolore: ebbene i volontari venivano stimolati sull’avambraccio con applicazione di calore e pressione a intensità crescenti e decrescenti e veniva chiesto loro di dire quando il dolore diveniva insopportabile e quando invece tornava a essere un fastidio tollerabile.

Da qui è emerso poi che pur tenendo conto di altri fattori noti che possono influenzare la soglia del dolore (ad esempio sesso, consumo di alcolici e fumo etc), la capacità di sopportazione individuale cresce al crescere del consumo giornaliero di caffeina.

Caffè come capire se siamo a rischio dipendenza da caffeina

Pubblicato il 22 Ago 2018 alle 7:33am

Sono veramente tante, le persone che non riescono a dire no ad un caffé. Per le quali è quasi una sorta di dipendenza, perché ne bevono veramente tanti nel corso della giornata.

Ma come fare a capire se anche noi siamo dipendenti alla caffeina? Secondo gli esperti, per rendersi conto di ciò è importante osservare sintomi.

Quali? Se è presente un frequente mal di testa, se abbiamo difficoltà a concentrarci, se abbiamo un battito accelerato, un umore volubile, uno stato d’ansia generalizzato: e soprattutto se abbiamo difficoltà a di ridurre la quantità giornaliera di questa sostanza.

La caffeina, tra le altre cose, non è contenuta solamente nel caffè, ma anche nel tè e in molte bevande e bibite come ad esempio la Cocacola, le bevande energetiche, in cui è contenuta anche in quantità superiore.

Attenzione dunque, al caffè, ma anche ad altre bevande che la contengono.

Bere caffè, riduce il rischio di cancro intestinale del 40%

Pubblicato il 23 Apr 2018 alle 7:08am

Bere molte tazze di caffè al giorno può sortire effetti benefici a livello intestinale proteggendo dal rischio di cancro del colon-retto.

Al fine di ottenere una riduzione significativa, fino al 40% del rischio di cancro all’intestino, secondo un nuovo studio, bisognerebbe assumere una quantità di caffè pari a circa 6 o più tazzine al giorno.

Questo il dato che emerge dalla ricerca condotta dai ricercatori statunitensi del National Cancer Institute di Rockville nel Maryland, i quali hanno scoperto che per ottenere anche solo una riduzione del rischio di circa il 15% bastano quattro tazze di caffè al giorno.

Per arrivare alle loro conclusioni i ricercatori hanno analizzato i dati provenienti da un largo studio su dieta e salute condotto a partire dalla metà degli anni Novanta del secolo scorso. Lo studio ha coinvolto quasi 490mila soggetti di entrambi i sessi e i risultati sono stati pubblicati sull’ultimo numero della rivista American Journal of Clinical Nutrition.

Bere caffè 3 volte al giorno, protegge da possibili rischi cardiovascolari

Pubblicato il 31 Mar 2018 alle 7:20am

Tre tazzine di caffè al giorno consentono di prevenire le malattie cardiovascolari. In quanto, a beneficiarne sarebbero soprattutto muscolo cardiaco e arterie che risulterebbero maggiormente pulite. A suggerire questa interessante caratteristica della bevanda nera sono stati alcuni ricercatori dell’Università di Sao Paulo in Brasile. (altro…)

Perché beviamo pochi o molti caffè. Il segreto nel Dna

Pubblicato il 28 Ago 2016 alle 6:32am

Ci sono persone a cui basta una sola tazzina di caffè per stare bene tutto il giorno e altre invece che devono berne molte di più.

Gli scienziati dell’Università di Edimburgo hanno scoperto che è tutto scritto nel DNA e in particolare in un gene chiamato PDSS2, in grado di influenzare la nostra “sete” di caffè.

La ricerca coinvolgendo circa 2700 persone, di cui 1000 in Italia e 1700 in Olanda, ha rilevato che i portatori di una variante del gene PDSS2 tendono a bere meno caffè.

L’ipotesi più accreditata secondo gli esperti è che la mutazione comporti un processo di metabolizzazione della caffeina molto più lento, che nel complesso spinge a consumare anche meno di questa bevanda.

Il genetista italiano Nicola Pirastu a capo del team di Edimburgo, sostiene infatti che questi soggetti hanno bisogno di bere dosi inferiori di caffè perché “beneficiano più a lungo degli effetti positivi della caffeina, come ad esempio sentirsi svegli e meno stanchi”.

I dettagli dello studio su Scientific Reports.

Come prevenire il diabete di tipo 2? Il caffè ne riduce il rischio

Pubblicato il 28 Apr 2014 alle 1:58pm

Secondo un recente studio, pubblicato dalla rivista Diabetologia e condotto alla Harvard School of Public Health consumare caffè può rivelarsi un valido aiutare per contrastare il rischio di sviluppare il diabete di tipo2. (altro…)

Avete allucinazioni? Potrebbe essere colpa dei troppi caffè

Pubblicato il 09 Giu 2011 alle 8:58am

Se avete allucinazioni, allora potrebbe essere colpa dei troppi caffè. E’ questa l’ultima scoperta di un gruppo di ricercatori dell’università di Melbourne (Australia) che ha condotto uno studio su 92 volontari, sottoposti all’ascolto di un rumore di fondo indistinto. (altro…)

Bere caffè dopo aver mangiato cibi grassi, altera la regolazione degli zuccheri

Pubblicato il 02 Apr 2011 alle 9:33am

I cibi grassi fanno male, ma se vengono conclusi con una bella tazzina di caffè la situazione peggiora. (altro…)

Caffè: riduce il rischio di ictus nelle donne del 25 per cento

Pubblicato il 12 Mar 2011 alle 1:00am

Le donne se si abituano a bere una tazza di caffè o più ogni giorno possono vedersi ridotto il rischio di avere un ictus in una percentuale che può arrivare fino al 25 per cento. (altro…)